politica

IN FONDO A DESTRA C’È IL TILT – LA FEDERAZIONE SEMBRA UN MIRAGGIO: BERLUSCONI L’HA ARCHIVIATA PER NON INDISPETTIRE LA MELONI E PERCHÉ PER IL QUIRINALE GLI SERVONO ANCHE I VOTI DI FDL (ANCHE SE LEI HA GIÀ FRENATO SULLA CANDIDATURA) - SALVINI LA VORREBBE PER ENTRARE DALLA PORTA DI PALAZZO CHIGI, MA FINGE DI AVERLA ARCHIVIATA – IN MEZZO C’È IL RUBABANDIERA: LA “DUCETTA” RUBA AL “CAPITONE” CHE A SUA VOLTA FA CAMPAGNA ACQUISTI IN FORZA ITALIA – E IN PIAZZA PER LE AMMINISTRATIVE SCENDONO TUTTI DIVISI…

“SALVINI PENSI A TASSE E NORD. BASTA INSEGUIRE I NO VAX” - CON L'ADDIO DI LUCA MORISI, IL GURU DELLA PROPAGANDA SOCIAL SALVINIANA, PARTE L'OFFENSIVA DEI COLONNELLI DEL NORD EST CHE, SULLE SPOGLIE ANCORA CALDE DELLA "BESTIA", VOGLIONO UN CAMBIO DI STRATEGIA, A PARTIRE DALLA COMUNICAZIONE – UNA SPACCATURA NEL CARROCCIO CHE STA CREANDO UN SOLCO TRA AMMINISTRATORI ED ELETTI "ROMANI" – I PRIMI HANNO SEMPRE PIÙ COME RIFERIMENTO LA LINEA GOVERNISTA DI GIORGETTI MENTRE BORGHI E BAGNAI CONTINUANO LA CROCIATA CONTRO IL GREEN PASS…

“I SANTORI, I TRAVAGLI, I PURGATORI, I RANUCCI: ADESSO DOVRANNO OSSERVARE UN PO’ DI SILENZIO” – SANSONETTI ESULTA PER LA SENTENZA SULLA TRATTATIVA STATO-MAFIA: “PERCHÉ SI È VOLUTO COSTRUIRE QUESTA MOSTRUOSITÀ? CI SONO TRE RAGIONI. QUELLA POLITICA: BISOGNAVA COLPIRE SILVIO BERLUSCONI. LA SECONDA È GIUDIZIARIA: I MAGISTRATI NON ERANO TUTTI PREPARATISSIMI. TERZA DI COSTUME: SI È COSTRUITA TUTTA LA LEGGENDA DELL’ANTIMAFIA MILITANTE, QUALE ALIMENTATA POLITICI, MOLTI GIORNALISTI, MORALIZZATORI, TUTTA GENTE CHE DI MAFIA NON SA NULLA E CHE ALLA MAFIA NON HA MAI TORTO UN CAPELLO…”

“SE I PM VOGLIONO SCRIVERE LA STORIA POLITICA SI GENERANO DISASTRI” - CLAUDIO MARTELLI, MINISTRO DELLA GIUSTIZIA ALL'EPOCA DELLE STRAGI DI MAFIA, SPIEGA COME LEGGERE LA SENTENZA SULLA TRATTATIVA: “FU UN DISASTRO FIRMATO DA GIAN CARLO CASELLI. NASCE TUTTO DALLA PROCURA DI PALERMO CHE VOLEVA RIAFFERMARE IL PROPRIO POTERE SUI MILITARI. LA TRATTATIVA TRA ROS ED ESPONENTI DI COSA NOSTRA C’È STATA PER EVITARE NUOVE STRAGI E CATTURARE RIINA. MA QUANDO CONSO LIBERÒ 300 MAFIOSI FU UN ATTO DI CEDIMENTO…”

NESSUNO CINTURA IL CENTURIONE MICHETTI – IL CANDIDATO DI FDI È UNA SPINA NEL FIANCO DELLA MELONI: NESSUNO NEL PARTITO SI AZZARDA A CONTESTARE LA SCELTA DEL CANDIDATO, MA IL DISASTRO È ANNUNCIATO - GESTITO DA UN CIRCOLETTO PARTICOLARE, NON SI SA BENE CHI DIA LE DIRETTIVE: IL TIMIDO TRIBUNO DÀ BUCA ALLE CENE ELETTORALI, SNOBBA SALVINI PER GIOCARE A PADDLE E TOCCHERÀ CITOFONARE ALLA MELONI PER CHIUDERE LA CAMPAGNA ELETTORALE –  UN TONFO ALLE URNE POTREBBE FAR SCENDERE FDI SOTTO IL 20% E… - VIDEO STRA-CULT: IL PROGRAMMA DI MICHETTI CANTATO 

LA “BESTIA” È STATA ADDOMESTICATA – L’USCITA DI LUCA MORISI, IL GHOST WRITER DELLA FASE POPULISTA, NAZIONALISTA E ANTI-UE DI SALVINI, È LA CONFERMA DELLA VITTORIA DELL’ALA GOVERNISTA DELLA LEGA: LE BATTAGLIE URLATE FUNZIONANO MENO, LE CROCIATE CONTRO L'EUROPA STONANO IN TEMPI DI PNRR E PURE IL “CAPITONE”, CHE CONTINUA A DARE UN COLPO AL CERCHIO E UNA ALLA BOTTE, DEVE MORDERSI LA LINGUA PER STARE AL FIANCO DI DRAGHI - GIORGETTI E I GOVERNATORI SCALANO LE CLASSICHE DI GRADIMENTO, MENTRE L’“EX TRUCE DEL PAPEETE…

L'ULTIMA GRANDE IDEA DELLA SINISTRA FRANCESE PER RACIMOLARE VOTI: ATTACCARE LA NUTELLA! - IL CANDIDATO ALLE PRESIDENZIALI JEAN-LUC MÉLENCHON SE LA PRENDE CON LA CREMA ALLA NOCCIOLA: "FA MALE AI BAMBINI E ALL’AMBIENTE. PROIBIREMO LA PUBBLICITÀ PER I PIÙ PICCOLI. SERVE UN RAZIONAMENTO DI ZUCCHERO E SALE NELL’ALIMENTAZIONE E LA PROIBIZIONE DI ADDITIVI COLORANTI E CONSERVANTI" - ANCHE SÉGOLÈNE ROYAL DISSE UNA COSA SIMILE NEL 2015, MA DOVETTE RITIRARE QUELLE FRASI E CHIEDERE SCUSA...

IL VACCINO O TE LO FAI O TE LO FAI - CI SONO VARI MODI PER COSTRINGERE LA GENTE A IMMUNIZZARSI: ITALIA, STATI UNITI E FRANCIA HANNO SCELTO TRE MODELLI DI VACCINAZIONE OBBLIGATORIA DIVERSI - DRAGHI HA IMPOSTO IL GREEN PASS PER TUTTI I 23 MILIONI DI LAVORATORI, BIDEN FA FARE LA PUNTURINA AI DIPENDENTI FEDERALI E MACRON HA ORDINATO AGLI OPERATORI SANITARI DI ESSERE INOCULATI ENTRO IL 15 SETTEMBRE - MENTRE MEZZO MONDO LOTTA PER PROCURARSI FIALE ANCORA INACCESSIBILI, NOI FACCIAMO GLI SCHIZZINOSI...

SALA, ATTENTO A SOTTOVALUTARE LUCA BERNARDO: AL PEDIATRA NON BASTA LA PISTOLA, PURE LE ARTI MARZIALI! –  IL CANDIDATO SINDACO DEL CENTRODESTRA PER MILANO NON SI FA MANCARE NIENTE: HA PURE LA “PASSIONE DI FAMIGLIA” PER LA LOTTA. IL FRATELLO MAURIZIO: “IN FAMIGLIA UN PO’ TUTTI SIAMO DEDITI ALLA DIFESA PERSONALE, CHE SIGNIFICA ANCHE RISPETTO VERSO GLI ALTRI E CONTROLLO DI SE STESSI. LUCA È DIVENTATO ISTRUTTORE DI KRAV MAGA, L’ARTE DI DIFESA ISRAELIANA, E HA PARTECIPATO A…” - VIDEO

ZITTO ZITTO QUATTO QUATTO, DI MAIO PREPARA IL SILURONE A CONTE – NELL’INNER CIRCLE DI “GIUSEPPI” SI TEME CHE IL LUIGINO NON ABBIA MAI SMESSO DI COLTIVARE LA POSSIBILITÀ DI UNA FURA ALLEANZA CON IL CARROCCIO MODERATO: LO CONFERMANO I LUNGHI FACCIA A FACCIA A PORTE CHIUSE CON GIORGETTI. IL LEGHISTA VUOLE TORNARE A PARLARE AL NORD E ALLE IMPRESE MENTRE IL MINISTRO DEGLI ESTERNI COLTIVA IL SOGNO DI UN RITORNO A UN MOVIMENTO A TRAZIONE MERIDIONALISTA – UNA PULCE NELL’ORECCHIO DELLA VOLPE DALLA POCHETTE SGUALCITA CHE È ARRIVATA ANCHE DAL PD CHE…

SIAMO ALLE COMICHE: IL CONTE UNO CONTRO IL CONTE DUE – “GIUSEPPI”, PER PLACARE GLI ANIMI DI ALCUNI CONTESTATORI DURANTE UN COMIZIO A ROMA, FINISCE PER MENARE SULLA LEGA: “GLI CHIEDA DEI 49 MILIONI, DELLE ALTRE FESSERIE”. TILT TOTALE VISTO CHE È LO STESSO AVVOCATO CHE SI ERA OFFERTO DI DIFENDERLI QUANDO ERANO A BRACCETTO AL GOVERNO  – LA BELLANOVA LO INFILZA PUBBLICANDO IL VIDEO MENTRE LUI TENTA DI BLINDARSI CHIAMANDO ESTRANEI ALLA STORIA GRILLINA PER FAR FRONTE ALLA VECCHIA GUARDIA CHE… - VIDEO

“LA BESTIA” SENZA ARTIGLI – A POCHE ORE DALL’ADDIO DI LUCA MORISI ARRIVA IL PRIMO SCIVOLONE PER SALVINI SUI SOCIAL: IL VIDEO DI UN UOMO CHE SI MASTURBA IN UN PARCO DI MILANO CHE HA SCATENATO LA BUFERA, COSTRINGENDO IL “CAPITONE” A RIMUOVERLO – NEL CARROCCIO TUTTI CIARLANO DI UN ADDIO DETTATO DA “PROBLEMI PERSONALI”, MA COME DAGO-RIVELATO, È STATO TRITURATO DAI MODERATI (GIORGETTI E CO.) CHE LO ACCUSANO DI ESSERE L’ARTEFICE DEL PIPPONE POCO “REDDITIZIO” SULLA LAMORGESE. MENTRE IL TRUCE LO HA SBATTUTO AL MURO PER IL SORPASSO DI CONSENSI DELLA MELONI…

TANTO RUMORE PER NULLA - CARLES PUIGDEMONT PUÒ LASCIARE LA SARDEGNA: PROMETTE CHE TORNERÀ IL 4 OTTOBRE, QUANDO I GIUDICI DOVRANNO DECIDERE SE ACCORDARE O NO LA RICHIESTA DI ESTRADIZIONE AVANZATA DALLA SPAGNA - SE NON TORNERÀ, LA CORTE D'APPELLO DOVRÀ SEMPLICEMENTE DICHIARARE IL "NON LUOGO A PROCEDERE" E COSÌ IL CASO SARÀ CHIUSO DEFINITIVAMENTE – IL LEADER INDIPENDENTISTA GODE E APPENA USCITO SI TOGLIE SUBITO UN MACIGNO DALLA SCARPA TWITTANDO: “LA SPAGNA NON PERDE OCCASIONE PER APPARIRE RIDICOLA…”

STATALE, PER TE LO SMART WORKING FINISCE QUI – DRAGHI HA FIRMATO IL DPCM CHE DAL 15 OTTOBRE RIPORTA I DIPENDENTI PUBBLICI IN UFFICIO - LA LISTA DI CHI RIENTRERÀ PER PRIMO È STATA STILATA DA BRUNETTA: “PRIMA CHI LAVORA AGLI SPORTELLI, POI CHI STA NEL BACK OFFICE E IN PARALLELO LE AMMINISTRAZIONI CENTRALI E PERIFERICHE” – PER EVITARE DI INGOLFARE TRASPORTI E CONGESTIONARE GLI INGRESSI SI PENSA A UNA MAGGIORE FLESSIBILITÀ D’ORARIO – UN 15% RIMANE IN SMART WORKING: PER LORO NON SERVIRÀ IL GREEN PASS, MA…

"NO AL MATTARELLA BIS, BERLUSCONI NON HA QUOTAZIONI ALTISSIME" - GIORGIA MELONI IRROMPE NELLA CORSA AL QUIRINALE: "NON VOGLIONO DRAGHI AL COLLE PERCHÉ HANNO PAURA DI TORNARE AL VOTO, LETTA SOSTERREBBE CHIUNQUE PUR DI ARRIVARE A FINE LEGISLATURA" - POI SUL GREEN PASS LA "DUCETTA" FA UN PO' DI CASINO: "SIAMO LA SOLA NAZIONE AL MONDO CHE LO APPLICA COSÌ, PER POTER LAVORARE. LA MERKEL È UNA NO VAX? NON LO USA" (ANCHE SE IN GERMANIA IN REALTÀ LA CERTIFICAZIONE C'È E SI DISCUTE SE ESTENDERLA…)

ZAN! ZAN! FACCIO COSE, VEDO GENDER - DANIELA RANIERI SUL "FATTO": "HA RAGIONE IL PAPA QUANDO AFFERMA: "LA IDEOLOGIA DEL 'GENDER' È PERICOLOSA. LO È PERCHÉ È ASTRATTA RISPETTO ALLA VITA CONCRETA DI UNA PERSONA, COME SE UNA PERSONA POTESSE DECIDERE ASTRATTAMENTE A PIACIMENTO SE E QUANDO ESSERE UOMO O DONNA" - LA LEGGE ZAN PREVEDE L'IDENTITÀ DI GENERE, MA SE A UN POSTO DI LAVORO RISERVATO A OPERAIE SI CANDIDA UNA PERSONA CHE SI SENTE DONNA E CHE VUOLE CHE LA LEGGE LA RICONOSCA COME TALE, È GIUSTO CHE ABBIA IL POSTO?

CONTE, PESTALO UN ALTRO MERDONE – MEGA GAFFE DI “GIUSEPPI” A COSENZA DOVE SALE SUL PALCO PER SOSTENERE BIANCA RENDE, LA CANDIDA CHE FINO A QUALCHE TEMPO FA LO INSULTAVA RIPETUTAMENTE SUI SOCIAL QUANDO ANCORA ERA NEL PARTITO DI RENZI: “CONTE. SPETTACOLO INDECOROSO, CHE SAREBBE IMBARAZZANTE SE GIÀ NON FOSSE TRAGICO” – LA VOLPE CON LA POCHETTE SI È INCAZZATO CON I FEDELISSIMI PERCHÉ NESSUNO FA IL CONTROLLO DEI CANDIDATI, MENTRE LA RENDE HA PROVATO UN’ARRAMPICATA SUGLI SPECCHI…

CAVERNOSA, STRASCICATA E RAUCA: IL SUCCESSO DI UMBERTO BOSSI ERA NELLA SUA VOCE - BELPOLITI: "AVEVA IL POTERE DI FAR VIBRARE LE CORDE SEGRETE DEGLI ASCOLTATORI, ECCITAVA E INSIEME RASSICURAVA. MUTUAVA LE "BRUTTE PAROLE" DAL MARKETING POLITICO CHE I RADICALI AVEVANO SDOGANATO NEGLI ANNI OTTANTA - È STATO PER GRAN PARTE DEL NORD DEL PAESE UNO-COME-NOI: LA GESTUALITÀ TIPICA DEL FREQUENTATORE DI BAR. NEL NOVEMBRE DEL 1993 IN UN CAPANNONE INDUSTRIALE DI CURNO ARRINGO' IL POPOLO LEGHISTA E SE LA PRESE CON LA MINISTRA MARGHERITA BONIVER: AVAMBRACCIO TESO FUORI DALLA CAMICIA E PUGNO CHIUSO MIMA UN GIGANTESCO FALLO E ACCOMPAGNA IL GESTO CON LE PAROLE: 'SIAMO ARMATI BENE, ARMATI DI QUESTO MANICO QUI'" - VIDEO

IL CAV A ROTTA DI COLLE – BERLUSCONI VUOLE IL QUIRINALE E PER AVERE I VOTI NECESSARI SI MORDE LA LINGUA DAVANTI A SALVINI CHE FA CAMPAGNA ACQUISTI IN FORZA ITALIA - UNO DEI BIG AZZURRI: “APPENA QUALCUNO ATTACCA SALVINI O MELONI, LUI CHIAMA PER CHIEDERE DI STARE BUONI. ALMENO FINO ALLA QUARTA VOTAZIONE” – L’AVVERTIMENTO ALLA MELONI (CHE SUL QUIRINALE HA MANIFESTATO LA VOLONTÀ DI PUNTARE SU UNA FIGURA TERZA) E A SALVINI (CHE MIRA ALLA FEDERAZIONE DEL CENTRODESTRA PER ENTRARE DALLA PORTA PRINCIPALE A PALAZZO CHIGI)

CONTE FINISCE TRITURATO DAL CATFIGHT GRILLINO LOMBARDI-RAGGI – DOPO CHE L’ASSESSORA REGIONALE HA SILURATO LA SINDACA PER LA DISASTROSA SITUAZIONE DEI RIFIUTI (“ROMA L’HA GOVERNATA LEI”), CONTE SI FA VEDERE A FIANCO DI VIRGY IN UN COMIZIO DELLA SINDACA. MA LO SANNO ANCHE I SASSI CHE I DUE NON SI SOPPORTANO. GIUSEPPI E' PRONTO AD APPOGGIARE AL SECONDO TURNO IL DEM GUALTIERI MENTRE LA RAGGI HA UN POSTO ASSICURATO NEL COMITATO DI GARANZIA M5S E LI’ SARA’ UNA SPINA NEL FIANCO DI CONTE…

GLI AMERICANI SI SONO GIÀ ROTTI DI "SLEEPY JOE" - BIDEN A PICCO NEI SONDAGGI: LA SUA POPOLARITÀ È SCESA DI 6 PUNTI DA AGOSTO, CALANDO AL 43% - PESA IL RITIRO CAOTICO DALL'AFGHANISTAN, MA ANCHE IL COVID CHE GALOPPA E LE VACCINAZIONI IN FRENATA - ORA C'È IN GIOCO IL PACCHETTO DI RILANCIO ECONOMICO DA 3,5 TRILIONI DI DOLLARI: SE A OTTOBRE DOVESSE ARRIVARE LO "SHUTDOWN", CIOÈ IL BLOCCO DELLE ATTIVITÀ DELLO STATO PERCHÉ SONO FINITI I SOLDI, SAREBBE UN ALTRO DURO COLPO PER LA CREDIBILITÀ DEL PRESIDENTE...

A DRAGHI PRUDONO LE MANI: DOPO IL BALLOTTAGGIO, INIZIA IL BALLO! - FINISCONO NEL MIRINO LA SQUADRA DI PALAZZO CHIGI (CON ROBERTO GAROFOLI IN TESTA) E I TRE MINISTRI INCONCLUDENTI MA CHIACCHIERONI: GIOVANNINI, COLAO E CINGOLANI - SUPERMARIO VUOLE UN CAMBIO DI MARCIA OPPURE LI ACCOMPAGNA ALL'USCITA - ANCHE I LEADER E I PARTITI, CHE HANNO POTUTO STREPITARE IN CAMPAGNA ELETTORALE, DOVRANNO ADEGUARSI: L'ITALIA VA RIMESSA IN MOTO, C'E' IL PNRR DA "METTERE A TERRA" CON MOLTE RIFORME DA COMPLETARE E L'EUROPA CI GUARDA PER CAPIRE COME SPENDEREMO I SOLDI IN ARRIVO DA BRUXELLES...

SE SBOCCIA L'AMORE TRA DRAGHI E CONFINDUSTRIA, LA CGIL FA BENE A PREOCCUPARSI - IL "PATTO" PROPOSTO DA BONOMI (RIFORMA DEGLI AMMORTIZZATORI SOCIALI, POLITICHE DI RICOLLOCAMENTO, NUOVE REGOLE PER LA SICUREZZA) VA DI TRAVERSO A SALVINI MA PIACE A GIORGETTI E AL PD - NON TUTTE LE RIFORME CHE IL GOVERNO DEVE APPROVARE SARANNO FACILI DA DIGERIRE, DALLA CONCORRENZA AL SUPERAMENTO DI "QUOTA CENTO" DELLE PENSIONI - MA COSA SI FARA' CONTRO LE DELOCALIZZAZIONI, IL PRECARIATO E L'EVASIONE FISCALE DELLE GRANDI AZIENDE?