politica

RENZI E ASSOCIATI - NEL 2016 MATTEUCCIO VOLEVA COPIARE LA STRATEGIA SOCIAL DEL MOVIMENTO CINQUE STELLE PER VINCERE IL REFERENDUM COSTITUZIONALE! PECCATO CHE IL PIANO DEI SUOI CONSULENTI FOSSE, DICIAMO COSÌ, UN PO’ SUPERFICIALE: NON INCLUDEVA INSTAGRAM E LA FERRAGNI, MA PIETRO TARICONE (MORTO NEL 2010) - LA “TASK FORCE” AVEVA SCHEDATO I PROFILI DEGLI INFLUENCER CHE POTESSERO ESSERE UTILI ALLA CAUSA: IN QUOTA BONONE C'ERANO DILETTA LEOTTA, GIULIA E LELLIS E MIRIAM LEONE. TUTTI SOGGETTI ESTRANEI AL MONDO DELLA COMUNICAZIONE,  TRANNE UNO MARCO TRAVAGLIO (INCREDIBILE, MA VERO!)

DRAGHI SI È ROTTO IL CAZZO! - IL CDM CONVOCATO A SORPRESA DA “MARIOPIO” E DURATO APPENA 10 MINUTI: IL TEMPO CHE SERVIVA AL PREMIER PER RIMETTERE IN RIGA I PARTITI DELLA MAGGIORANZA - C’È LA GUERRA IN UCRAINA, L’INFLAZIONE CHE GALOPPA, IL GAS CHE MANCA, E QUESTI SI METTONO A FARE LE FISIME METTENDO A RISCHIO I 200 MILIARDI DELL’EUROPA? ORA BASTA! AL CENTRO DELLA RIUNIONE C’ERA SOPRATTUTTO LA RIFORMA DELLA CONCORRENZA, E LO SBLOCCO DELLE CONCESSIONI AI BALNEARI. IL “GRANDE GESUITA” STA VALUTANDO L’OPPORTUNITÀ DI BLINDARE CON LA FIDUCIA IL PROVVEDIMENTO, CHE COMUNQUE VA CHIUSO ENTRO MAGGIO. ALTRIMENTI, ARRIVEDERCI E GRAZIE…

BOOM! DRAGHI CONVOCA A SORPRESA UN CONSIGLIO DEI MINISTRI CON ALL’ORDINE DEL GIORNO “COMUNICAZIONI DEL PRESIDENTE”. TRADOTTO: UN AVVERTIMENTO DI “MARIOPIO” AI PARTITI, CHE UN GIORNO SÌ E L’ALTRO PURE STREPITANO, SI AGITANO, MINACCIANO DI FAR CADERE IL GOVERNO - IL PREMIER SI È ROTTO LE PALLE: I 200 MILIARDI DEL PNRR SONO A RISCHIO E LUI RISCHIA DI PERDERCI LA FACCIA - L’EX PRESIDENTE DELLA BCE FARÀ UN ULTIMATUM ALLE FORZE DI MAGGIORANZA, DEL TIPO: COSÌ NON SI VA AVANTI. SE NON VI FA COME DICO IO, ME NE TORNO AI GIARDINETTI DI CITTÀ DELLA PIEVE. SARÀ L’ULTIMO AVVERTIMENTO?

"LIBERO" BECCIU IN "LIBERO" STATO - DURANTE L’INTERROGATORIO DEL CARDINALE, AL PROCESSO SULLO SCANDALO FINANZIARIO IN VATICANO, IL PROMOTORE DI GIUSTIZIA ALESSANDRO DEIDDI HA TIRATO IN BALLO “LIBERO” E GLI ARTICOLI DI RENATO FARINA. SCATENANDO VITTORIO FELTRI NON L’HA PRESA BENISSIMO: “È UNA PRESSIONE DEGNA DELLA BIELORUSSIA PER CONDIZIONARE CHIUNQUE OSI DISTANZIARSI DALLA VERSIONE ACCREDITATA DAGLI ACCUSATORI E FATTA PROPRIA QUIETAMENTE DALLA STRAGRANDE MAGGIORANZA DEI GIORNALI” - “CONFESSO: IL PRIMO A SCRIVERNE IN SERIE SONO STATO IO. LESA MAESTÀ DEL PROMOTORE DI GIUSTIZIA?”

A WASHINGTON RICORDANO BENE CHI FU CRAXI – FILIPPO CECCARELLI: "IERI STEFANIA CRAXI SI È DESIGNATA "ATLANTISTA" E HA AGGIUNTO: COME MIO PADRE BETTINO. MA LA CHIARA SCELTA DI CAMPO DI BETTINO CRAXI A FAVORE DEL MONDO ARABO (GHEDDAFI AVVISATO DEL BLITZ AEREO USA) E LA FERMEZZA NELLA VICENDA DELL'ACHILLE LAURO E DI SIGONELLA, NON SEMBRARONO, AGLI OCCHI DI WASHINGTON, LA PIÙ SPECCHIATA PROVA DI FEDELTÀ O ACQUIESCENZA ATLANTICA" - LA BARZELLETTA ANTICRAXIANA DI GRILLO DEL 1986 E LA VENDETTA DELLA PRIMA REPUBBLICA NELLA DISFATTA GRILLINA

“PUTIN NON È CAMBIATO, È LA LEADERSHIP AMERICANA AD ESSERE CAMBIATA” - L’EX SEGRETARIO DI STATO USA, MIKE POMPEO, PRENDE A SCHIAFFONI JOE BIDEN PER LA SUA (NON) STRATEGIA IN POLITICA ESTERA: “PUTIN HA VISTO MARGINE DI MANOVRA PER INVADERE. HA PENSATO CHE I COSTI SAREBBERO STATI BASSI, ABBIAMO PERSO LA CAPACITÀ DI ESERCITARE LA DETERRENZA” - “BIDEN SI STA APPOGGIANDO AGLI IRANIANI COME OBAMA, PER CONTRASTARE L’ARABIA SAUDITA. HA FALLITO NEL CREARE STABILITÀ NEL MEDIO ORIENTE: SAPERE CHE TEHERAN FARÀ ACCORDI CON I RUSSI, CHE DARANNO A PUTIN IL DENARO PER PAGARE LA GUERRA, È UNA FARSA DANNOSA” - L’ATTACCO AL VATICANO PER L’ACCORDO CON LA CINA SUI VESCOVI

“IL PROCESSO PER CRIMINI DI GUERRA A GUERRA IN CORSO È SBAGLIATO E ANCHE UN PO’ STUPIDO” - GRAMELLINI LA PENSA COME PIERO SANSONETTI SULLA VICENDA DEL SERGENTE RUSSO VADIM SHISHIMARIN, FATTO CONFESSARE DAGLI UCRAINI: “NON AVREI COMINCIATO CON LUI E FORSE CON NESSUNO. SUGGERIREI A ZELENSKY DI RINVIARE IL PROCESSO ALLA FINE DELLE OSTILITÀ PER NON TRASFORMARLO, A SUA VOLTA, IN UN ATTO DI OSTILITÀ”. PAROLE IDENTICHE A QUELLE PRONUNCIATE A “QUARTA REPUBBLICA” DAL DIRETTORE DEL “RIFORMISTA”, CHE PER QUESTO ERA STATO SPERNACCHIATO DA STEFANO CAPPELLINI (ASPETTIAMO UN COMMENTO O UN TWEET INDIGNATO DEL VICE DIRETTORE DI “REPUBBLICA”) - VIDEO

PER ERDOGAN L’OCCIDENTE E’ UNA CUCCAGNA: DAI MIGRANTI ALLA NATO, RIESCE SEMPRE A OTTENERE QUALCOSA - PER DARE L’OK ALL’INGRESSO DI SVEZIA E FINLANDIA NELLA NATO, IL DITTATORE VUOLE L’ESTRADIZIONE DA STOCCOLMA DI 33 CURDI CHE LA TURCHIA CONSIDERA "TERRORISTI" - E POI ERDOGAN VUOLE LE ARMI: INFATTI BIDEN HA CHIESTO AL CONGRESSO DI APPROVARE LA VENDITA DI RADAR E MISSILI PER MIGLIORARE LA FLOTTA DI F16 TURCA - UNA COMMESSA DA 400 MILIONI CHE SAREBBE UN ANTIPASTO PER UN MEGA AFFARE CHE RIGUARDA LA VENDITA DI 40 NUOVI F16S ALL'AVIAZIONE DI ANKARA…

È LA PRIMA GUERRA MONDIALE DEL PANE - RUSSIA E STATI UNITI SONO COSTRETTA A PARLARSI PER EVITARE UNA CRISI ALIMENTARE MONDIALE, CON GLI STOCK DI GRANO BLOCCATI NEI PORTI DELL’UCRAINA - BISOGNA ATTIVARE CORRIDOI UMANITARI CHE FACCIANO RIPARTIRE LE ESPORTAZIONI: IN CASO CONTRARIO SI RISCHIA UNA CATENA DI RIVOLTE, PROTESTE E CARESTIE IN AFRICA E MEDIO ORIENTE - I TIMORI IN EUROPA AUMENTANO DOPO LA DECISIONE DELL'INDIA DI VIETARE LE ESPORTAZIONI DI FRUMENTO (E IL COSTO DEL GRANO POTREBBE AUMENTARE DEL 20%)

EFFETTO PUTIN: L’EUROPA SI RIARMA - BRUXELLES STANZIA I PRIMI 500 MILIONI PER LA DIFESA COMUNE, DIROTTANDO SUGLI ARMAMENTI I FONDI DESTINATI A RICERCA E SVILUPPO - LA COMMISSIONE VUOLE ANCHE RAZIONALIZZARE GLI INVESTIMENTI CON APPALTI COMUNI COSÌ DA TRASFERIRE AGLI EQUIPAGGIAMENTI PER LA DIFESA IL METODO GIA’ UTILIZZATO PER I VACCINI - DOVRANNO ESSERE SOSTITUITE LE ARMI D'EPOCA SOVIETICA ANCORA PRESENTI FRA GLI EQUIPAGGIAMENTI DI MOLTI STATI DELL'EUROPA ORIENTALE. CI SARÀ DA RAFFORZARE I SISTEMI DI DIFESA AEREA E MISSILISTICA…

DAGOREPORT! PARTITI MAI ARRIVATI - NEL PD HANNO LE PALLE PIENE DI CONTE-ZELIG PUTINIANO: IL 65% DELLA DIREZIONE NAZIONALE DEM VUOLE SFANCULARLO E CHIEDE A LETTA IL PROPORZIONALE - BERLUSCONI E’ LACERO-CONFUSO: A NAPOLI VUOLE PROPORRE LA FEDERAZIONE LEGA-FORZA ITALIA MA CAMBIA IDEA OGNI DUE PER TRE - IL CAV E I SOSPETTI SU MARA CARFAGNA: “VUOLE FARE IL PARTITO DI DRAGHI?” - SALVINI ROSICA PER L’ASSOLUZIONE DI FONTANA (CHE VOLEVA SILURARE) E SI DEVE GUARDARE DA ZAIA E FEDRIGA - O MUSUMECI O MORTE: GIORGIA MELONI DICE NO ALLA FOTO DI RITO DEI LEADER DI CENTRODESTRA - LA SMENTITA DI FININVEST

PUTIN SEDOTTO E ABBANDONATO DA XI JINPING - OGGI C’È STATA UNA TELEFONATA TRA IL CONSIGLIERE PER LA SICUREZZA NAZIONALE DEGLI STATI UNITI, JAKE SULLIVAN, E YANG JIECHI, MEMBRO DEL POLITBURO DEL PARTITO COMUNISTA CINESE E DIRETTORE DELL’UFFICIO DELLA COMMISSIONE AFFARI ESTERI DI PECHINO. I DUE SI ERANO GIÀ INCONTRATI A ROMA A MARZO, E HANNO PARLATO DELLA GUERRA IN UCRAINA - LA CINA SI STA ALLONTANANDO DA "MAD VLAD", CHE È MOLTO ABBATTUTO DAL COMPORTAMENTO DI XI JINPING: NON GLI STA DANDO NESSUNA MANO, ANZI... - IL DAGOREPORT

SOFRI PERDE UN’ALTRA OCCASIONE PER TACERE E NEL GIORNO DELL'ANNIVERSARIO DEL DELITTO CALABRESI FA POLEMICA PER UN ERRORE NELLE DOMANDE AL TEST D’AMMISSIONE NELL’ARMA (“PER QUALE OMICIDIO SOFRI È STATO CONDANNATO ALL’ERGASTOLO?”). IL LEADER DI LOTTA CONTINUA SI BECCO’ 22 ANNI COME MANDANTE DELL’OMICIDIO CALABRESI – “LIBERO” LO BASTONA: “MA SANTA PACE, PROPRIO NEL GIORNO IN CUI SONO 50 ANNI DA QUANDO CALABRESI È STATO UCCISO TU PRENDI CARTA E PENNA NE VIENI FUORI CON 'IO, IO, IO...'"

MATTEO RENZI, LA BILE DE ‘’IL MOSTRO’’ - DALL’ALTO DEL SUO 2 PER CENTO, CON ITALIA VIVA ORMAI ALLO SBANDO, IL BULLO SDERENATO DI RIGNANO, PRIMA DI TORNARE AL BAR DEL PAESE A GIOCARE A FLIPPER, TIRA FUORI DAL CILINDRO UN RANCOROSO LIBERCOLO CHE IN REALTÀ È UNA RESA DEI CONTI. ANCHE VERSO UN EX RENZIANO COME FUNICIELLO, GIA’ BRACCIO DESTRO DELL’EX AMICO STORICO LUCA LOTTI, OGGI CAPOGABINETTO DI DRAGHI - D’ALTRONDE, IL POLITOLOGO GIOVANNI SARTORI CI AVEVA VISTO LUNGO: “RENZI? NON LO VOTEREI MAI, HA SOLO L’ANSIA DI ARRIVARE AL POTERE. È UNO ABILE, FURBO, PERÒ DISPOSTO A BARATTARE TUTTO”

SULLE RINNOVABILI ABBIAMO BUTTATO UN ALTRO ANNO NEL CESSO - TUTTI A RIEMPIRSI LA BOCCA PARLANDO DI INDIPENDENZA ENERGETICA, MA POI ALLA PROVA DEI FATTI L'ITALIA È, TANTO PER CAMBIARE, TROPPO LENTA: NEL 2021 SONO STATI AGGIUNTI SOLO 1.351 MEGAWATT DI SOLARE ED EOLICO, UN +2,2% RISPETTO AL 2020 - COSÌ È IMPOSSIBILE CENTRARE GLI OBIETTIVI PER IL 2030, MENTRE SPAGNA, OLANDA E FRANCIA SI PREPARANO A SORPASSARCI SUL FOTOVOLTAICO - INDOVINATE UN PO' QUAL È IL PRINCIPALE OSTACOLO? SEMPRE IL SOLITO: L'ECCESSIVA BUROCRAZIA…

IL "SOTTI-LETTA" VIRA DRITTO SUL PROPORZIONALE (PER LA GIOIA DI FRANCESCHINI) - ENRICHETTO, PER SMARCARSI DAL M5S, CHE SU GUERRA IN UCRAINA E TERMOVALORIZZATORI E’ ALLA RICERCA DELL’INCIDENTE PER FAR CADERE DRAGHI, PUNTA A CAMBIARE LA LEGGE ELETTORALE, COSÌ DA AVERE LE MANI LIBERE E SOTTRARSI ALL'ABBRACCIO LETALE CON CONTE-GRILLO-RAGGI - LA STRATEGIA DEM PREVEDE DI BLINDARE DRAGHI “FINO ALLA SCADENZA NATURALE, NELLA PRIMAVERA DEL 2023”, E CHI TENTA IL SABOTAGGIO È AVVERTITO…

ITALIA, PAESE FINITO: NON SAPENDO FARE UN CAZZO, IL MINISTRO DEGLI ESTERI (PER MANCANZA DI PROVE) LUIGI DI MAIO INCONTRA AL CONSOLATO DI NEW YORK ANTONIO MONDA E LO INCORONA CON UN TWEET: “UNA RISORSA DEL NOSTRO PAESE”. BASTA? PER L’EX BIBITARO DEL SAN PAOLO NON BASTA: “UN’ECCELLENZA ITALIANA” – L’ORFANELLO DELLA FESTA DEL CINEMA DI ROMA ASPETTA ORA UN “GESTO DI SOLIDARIETA’” DAL SUO PATRON WALTER-EGO VELTRONI: AD ES., UN’INTERVISTA SUL ‘’CORRIERE DELLA SERA”…

 

IRLANDA DESOLATA PER BORIS JOHNSON - È ESPLOSO IL BUBBONE SULL'INTRICATISSIMA QUESTIONE DEL CONFINE TRA REGNO UNITO E IRLANDA – DOPO LA BREXIT L’UE AVEVA SIGLATO UN FRAGILISSIMO ACCORDO, MESSO IN DISCUSSIONE DAL RINNOVATO PARLAMENTO DI BELFAST: LA VITTORIA DEI NAZIONALISTI REPUBBLICANI IN IRLANDA DEL NORD HA FATTO DRIZZARE LE ANTENNE AI PARTITI LEALI ALLA REGINA, CHE NON VOGLIONO UN ALLONTANAMENTO DA LONDRA. DA PARTE SUA “BOJO” HA PROMESSO DI ABOLIRE I CONTROLLI DOGANALI SULLA FRONTIERA MARITTIMA TRA I DUE PAESI...

VITO NELLA PIAGA - “PETROV” PETROCELLI FA GLI SCATOLONI DOPO L’ELEZIONE DI STEFANIA CRAXI COME PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE ESTERI DEL SENATO - I PACCHI PREPARATI DALL’EX SENATORE SONO TRE: DUE PIÙ UNO “FRAGILE” CON AL SUO INTERNO BOTTIGLIE DI VETRO. SARANNO FORSE DI VODKA? - “IL FOGLIO”: “CI SONO DA CAPIRE DUE COSE. LA PRIMA: IL CONTENUTO DEGLI SCATOLONI. SPUNTERANNO MATRIOSKE, COLBACCHI, PIUMINI E LIBRI DI ORSINI? E INFINE: I PACCHI DI PETROV SARANNO SPEDITI A MOSCA?”

È COMINCIATA LA "DETRUMPIZZAZIONE" DEL PARTITO REPUBBLICANO - IL CANDIDATO DI "THE DONALD" ALLE PRIMARIE IN NORTH CAROLINA, IL DEPUTATO USCENTE MADISON CAWTHORN, HA PERSO MALAMENTE CONTRO CHUCK EDWARDS - SUPER-TRUMPIANO E ULTRA-BACCHETTONE, CAWTHORN NEGLI ULTIMI MESI NE HA COMBINATA UNA PIÙ DEL DIAVOLO, TRA ACCUSE A ZELENSKY RIVELAZIONI DI ORGE A WASHINGTON E VECCHIE FOTO IN LINGERIE FEMMINILE - SI È VOTATO CINQUE STATI, MA LE BATTAGLIE RILEVANTI ERANO DUE: LA NORTH CAROLINA E LA PENNSYLVANIA, DOVE È TESTA A TESTA TRA IL CHIRURGO MEHMET OZ (APPOGGIATO DALL’EX PRESIDENTE) E DAVID MCCORMICK…

UN POTENTE OSCURO FUNZIONARIO - NIKOLAJ PATRUSHEV, SEGRETARIO DEL CONSIGLIO DI SICUREZZA DI RUSSIA, POTREBBE PRENDERE IL POSTO DI PUTIN, SE QUEST'ULTIMO FOSSE VITTIMA DI MALATTIA INVALIDANTE - “MAD VLAD” LO CONOSCE BENE: SONO STATI COMPAGNI DI SPIONAGGIO NEL KGB - E QUANDO PUTIN HA ACQUISITO POTERE HA SEMPRE PROMOSSO PATRUSHEV, CHE HA FAMA DI DURO E DI ASSOLUTA’ FEDELTA’ AL CAPO - HA SEMPRE AVUTO IL COMPITO DI TENERE A BADA IL SETTORE PIÙ INQUIETO E POTENZIALMENTE PERICOLOSO DELLO STATO (DIFESA E SERVIZI), CHE ORA HA PRESO A RIBOLLIRE, ANCHE PER LE SUE DECISIONI…

GOVERNO ALL'ULTIMA SPIAGGIA - SUI BALNEARI CONTINUANO GLI SCAZZI: NON C'È ANCORA L'ACCORDO SU COME RIFORMULARE L'EMENDAMENTO, APPROVATO IN CONSIGLIO DEI MINISTRI LO SCORSO FEBBRAIO, CHE PREVEDE LA SCADENZA DELLE CONCESSIONI A FINE 2023 E LA CONSEGUENTE MESSA A GARA - DOPO L'INCONTRO FRA DRAGHI E SALVINI, È STATA "FORZA ITALIA" A IMPUNTARSI: NO A "UN SEMPLICE MAQUILLAGE" DEL TESTO - POSSIBILE COMPROMESSO FINALE: L'IPOTESI DI INDENNIZZI PIÙ ALTI PER CHI PERDE LA CONCESSIONE - FRATELLI D'ITALIA NON SE NE FA UNA RAGION E RICORRE ALLA CONSULTA...

I TRE TENORES DI PUTIN (SALVINI, BERLUSCONI E GRILLO) DESTABILIZZANO DRAGHI - A PALAZZO CHIGI NON HANNO PRESO BENISSIMO L'ATTACCO DI SILVIO A USA E NATO: C’È LA SENSAZIONE CHE IL “BANANA” SI STIA PERICOLOSAMENTE RIAVVICINANDO ALLE POSIZIONI DI SALVINI, CREANDO UNA "TRIMURTI" FILO-RUSSA CON GRILLO – NON A CASO GELMINI, CARFAGNA E BRUNETTA, MINISTRI SUPER-DRAGHIANI DI “FORZA ITALIA” IN ROTTA CON LA LINEA RONZULLI, HANNO SUBITO PROVATO A RIMEDIARE, CON “MARY-STAR” CHE SI È SPINTA OLTRE: “NON POSSO CREDERE CHE BERLUSCONI ABBIA DETTO QUELLE PAROLE. SE LA LINEA È CAMBIATA QUALCUNO DOVREBBE DIRCELO”

COSA CI STA A FARE GIORGIA MELONI IN QUESTO CENTRODESTRA? - SORGI: “MELONI NON SI SENTE TENUTA NELLA CONSIDERAZIONE CHE RITIENE DI MERITARE. E SI CHIEDE PERCHÉ, DOPO AVER RICAVATO CREDIBILITÀ E CONSENSI DALLA SUA DECISIONE DI NON ENTRARE NEL GOVERNO DRAGHI, ADESSO DOVREBBE FARE MARCIA INDIETRO, IN NOME DELL'UNITÀ DI UNA COALIZIONE CHE CONTINUA A ESSERE DIVISA - AL MOMENTO LA LEADER DI FDI NON AVREBBE ALCUN VANTAGGIO A PIEGARSI ALLA COPPIA SALVINI-BERLUSCONI. ALMENO UN PUNTO DI CONDIVISIONE C'È STATO: NO (AL MOMENTO) A QUALSIASI IPOTESI DI RITORNO AL PROPORZIONALE”

"CICCIO-KIM" DEVE DECIDERE: SALVARE LA FACCIA O SALVARE VITE - ALLA FINE ANCHE LA COREA DEL NORD, DOPO DUE ANNI DI CONFINI SIGILLATI, DEVE ARRENDERSI AL COVID-19, CHE SI STA DIFFONDENDO A MACCHIA D'OLIO: IL PROBLEMA È CHE IL DITTATORE PER ARGINARE L'EPIDEMIA SARÀ COSTRETTO A RICEVERE AIUTI DALL'ESTERO, COSA CHE VA CONTRO LA NARRAZIONE DELLA SUA FAMIGLIA COME UNICA PROTETTRICE DEL POPOLO - UN MODO PER CONVINCERE IL DITTATORELLO DI PYONGYANG AD ACCETTARE I VACCINI DAI SUOI NEMICI È CHE LA COREA DEL SUD E ALTRI PAESI COORDININO I LORO SFORZI ATTRAVERSO L'UNIONE EUROPEA...

“L’ITALIA APPOGGIA LA DECISIONE DI FINLANDIA E SVEZIA, MA DOBBIAMO COSTRUIRE UNA VERA DIFESA EUROPEA, COMPLEMENTARE ALLA NATO” - MARIO DRAGHI RICEVE A PALAZZO CHIGI LA PREMIER FINLANDESE, SANNA MARIN, E ASSICURA CHE L’ITALIA SI IMPEGNERÀ “SENZA CONDIZIONI”, COME GARANTE DELLA SICUREZZA DI HELSINKI: “È UN MOMENTO STORICO PER L’EUROPA" - MA AVVERTE INDIRETTAMENTE SUL RISCHIO DI FINIRE SCHIACCIATI DALL'ALLEANZA ATLANTICA (CIOÈ DAGLI USA): "È IL MOMENTO DELLE SCELTE E VOGLIAMO CHE L'UNIONE EUROPEA SCELGA DI ESSERE PROTAGONISTA" - VIDEO

 SOTTO SOTTO UN DIALOGO USA-RUSSIA C’E’ E SERVE A SCONGIURARE L'EMERGENZA ALIMENTARE NEL MONDO - L’OBIETTIVO E’ RIATTIVARE LE ESPORTAZIONI DI GRANO ATTRAVERSO CANALI UMANITARI PER IMPEDIRE CHE LA CRISI ALIMENTARE VADA FUORI CONTROLLO - L'UCRAINA ERA LA “RISERVA DEL PANE” PER I PAESI IN VIA DI SVILUPPO, CON IL PROGRAMMA ALIMENTARE MONDIALE (PAM) CHE ACQUISTAVA IL 50% DEL GRANO DALL'UCRAINA MA DA QUANDO LA RUSSIA HA INIZIATO A BLOCCARE L'ACCESSO AI PORTI STRATEGICI DISTRUGGENDO LE INFRASTRUTTURE CIVILI E I SILOS DI GRANO, LA SITUAZIONE ALIMENTARE IN AFRICA E IN MEDIO ORIENTE E’ GRAVE…