Cronache

COME STA SALMAN RUSHDIE? LO SCRITTORE, DOPO ESSERE STATO ACCOLTELLATO AL COLLO, È STATO TRASPORTATO IN UN OSPEDALE LOCALE, NELLO STATO DI NEW YORK.  SAREBBE RIUSCITO AD ALZARSI DA SOLO DAL PALCO DOPO L’AGGRESSIONE - LA GOVERNATRICE DI NEW YORK: "È VIVO E STA RICEVENDO LE CURE DI CUI HA BISOGNO" - L'UOMO CHE LO HA AGGREDITO INDOSSAVA UNA MASCHERINA NERA. SI È ALZATO DALLA PLATEA E SI È AVVENTATO SULLO SCRITTORE, PRIMA CHE LE PERSONE ACCORRESSERO IN AIUTO - NEL 1989 RUSHDIE FU DESTINATARIO DI UNA FATWA DELL'AYATOLLAH KHOMEINI, E DA ALLORA IL SUO TRADUTTORE IN GIAPPONE È STATO ASSASSINATO; QUELLO ITALIANO ACCOLTELLATO E IL SUO EDITORE NORVEGESE FUCILATO -  VIDEO + FOTO

ULTIME DAL FRONTE - L'ARMATA RUSSA NON DILAGA VISTO CHE LE ARMI A LUNGA GITTATA FORNITE DAGLI USA AGLI UCRAINI HANNO “NEUTRALIZZATO” LE RETROVIE DEI RUSSI - L'UCRAINA, CON LA COLLABORAZIONE DEI PAESI NATO, STA ADDESTRANDO DIVERSE MIGLIAIA DI MILITARI ALL'ESTERO - SI INTENSIFICANO LE INCURSIONI DI SABOTATORI, PARTIGIANI E COMMANDOS CHE SFIDANO I PIANI DI MOSCA - I DUE ESERCITI DOVRANNO FARE I CONTI CON LE SCORTE, IN PARTICOLARE DI PROIETTILI. IL CONSUMO È STATO MOLTO ALTO, NON È FACILE REPERIRLI…

GIULIO ANDREOTTI SI INTERESSÒ IN PRIMA PERSONA DI MARCO DE PEDIS, FRATELLO DEL BOSS DELLA BANDA DELLA MAGLIANA - ERA IL 1989, IL LEADER DELLA DC ERA IL PRIMO MINISTRO E NON SI TIRÒ INDIETRO QUANDO DON VERGARI, L'ALLORA RETTORE DELLA BASILICA DI SANT'APOLLINARE, GLI CHIESE DI INTERVENIRE A FAVORE DEL FRATELLO DI "RENATINO" (CHE POI VENNE TUMULATO PROPRIO NELLA BASILICA CON ATTESTATI DA "BUON CRISTIANO" DECANTATI PROPRIO DA DON VERGARI) - ALLA FINE DEGLI ANNI OTTANTA DE PEDIS AVEVA UN APPARTAMENTO NEL CENTRO DI ROMA LE CUI FINESTRE ERANO ACCANTO A QUELLE DELL'UFFICIO DI ANDREOTTI - DURANTE L'INDAGINE SULLA SCOMPARSA DELL'ORLANDI, SABRINA MINARDI AMANTE DI DE PEDIS, DISSE PIÙ VOLTE CHE IL BOSS E IL POLITICO SI CONOSCEVANO E SI FREQUENTAVANO…

PROPAGANDA ATOMICA – CONTINUA IL RIMPALLO DI ACCUSE TRA RUSSI E UCRAINI SULLE CONDIZIONI DELLA CENTRALE NUCLEARE DI ZAPORIZHZHIA. DA KIEV DICONO CHE L’IMPIANTO È A RISCHIO PER VIA DEI BOMBARDAMENTI RUSSI E DEL MANCATO CONTROLLO. SECONDO LA BBC I DIPENDENTI LAVORANO CON LE ARMI DEI SOLDATI RUSSI PUNTATE CONTRO, CON IL TIMORE CRONICO DI UN INCIDENTE, MENTRE DA MOSCA ACCUSANO GLI UCRAINI DI BOMBARDARE COSTANTEMENTE LE VICINANZE. CHIUNQUE ABBIA RAGIONE, IL RISCHIO DI UNA NUOVA CHERNOBYL È SEMPRE PIÙ REALISTICO…

“SE ZELENSKY, COME HA ANNUNCIATO, HA DECISO DI INIZIARE DALLA CRIMEA LA RICONQUISTA DEI TERRITORI UCRAINI OCCUPATI DAI RUSSI, SARA’ L’APOCALISSE” - QUIRICO: “PER LA RUSSIA UNA INVASIONE DELLA CRIMEA SIGNIFICA UN ATTACCO DIRETTO ALLA PROPRIA INTEGRITÀ TERRITORIALE, L'EQUIVALENTE DI UNA MARCIA SU MOSCA - CERCARE DI RIPRENDERSI LA CRIMEA, SVOLTA CHE NON PUÒ AVVENIRE SENZA IL VIA LIBERA DEGLI AMERICANI, VUOL DIRE LOTTA TOTALE; E LA LIQUIDAZIONE DI QUEL POCO CHE RESTA DI POSSIBILITÀ DI TREGUA. PUTIN NON HA DIRITTO A TENERSI LE SUE CONQUISTE MA ATTENZIONE A NON CONSENTIRE AGLI UCRAINI DI METTER TROPPE COSE IN SECOND'ORDINE PUR DI VINCERE LA GUERRA”

L’AUDACE “TALPA” DEI SOLITI IGNOTI – LA BANDA DEL BUCO CHE HA PROVATO A DERUBARE IL CAVEAU DI UNA BANCA SCAVANDO UN TUNNEL A ROMA NON AVEVA FATTO BENE I CONTI: IL SOFFITTO È CROLLATO E UN UOMO, PROBABILMENTE LA MENTE DELL’OPERAZIONE, È RIMASTO NOVE ORE SOTTO TERRA – L’OBIETTIVO ERA PROCEDERE A TAPPE, SCAVANDO UN PO’ AL GIORNO PER METTERE A SEGNO IL COLPO A FERRAGOSTO – LE OPERAZIONI DI SOCCORSO E LE PAROLE DELL'UOMO "TALPA" CON LO SGUARDO SPIRITATO: “GRAZIE, VI VOGLIO BENE”

 

CHI HA PARLATO? CHI CAZZO HA PARLATO? – DONALD TRUMP È FURIOSO PER LA PERQUISIZIONE DELL’FBI A MAR-A-LAGO: GLI AGENTI SONO ANDATI A COLPO SICURO ALLA CASSAFORTE, SEGNO CHE C’È STATO QUALCUNO CHE HA RIVELATO IL LUOGO ESATTO IN CUI TROVARE I DOCUMENTI TOP SECRET TRAFUGATI ALLA CASA BIANCA – L’IPOTESI PIÙ PROBABILE È CHE LA “TALPA” SIA UN’EX ASSISTENTE. POTREBBE ESSERE CASSIDY HUTCHINSON, OPPURE MOLLY MICHAEL, CHE CUSTODIVA LE NOTE SUGLI INCONTRI DELL’EX PRESIDENTE E ERA STRANAMENTE ASSENTE NELLE ORE CRUCIALI DI CAPITOL HILL. MA C’È CHI SOSPETTA ANCHE DI MELANIA…

A QUATTRO ANNI DAL CROLLO DEL PONTE MORANDI, PARLA IL COLONNELLO DELLA FINANZA IVAN BIXIO, A CAPO DEL TEAM CHE CONDUSSE LE INDAGINI - “FU UNA CORSA CONTRO IL TEMPO DA UNA PARTE C'ERA IL RISCHIO CHE QUALCUNO TENTASSE DI ELIMINARE EVENTUALI PROVE, COME PERALTRO IN QUALCHE CASO È SUCCESSO (UN ESEMPIO È UNA CHAT FRA GLI ALLORA NUMERI DUE E TRE DI ASPI PAOLO BERTI E MICHELE DONFERRI, IN CUI SI PARLAVA DELLA CORROSIONE DEI TIRANTI DEL VIADOTTO). DALL'ALTRA DOVEVAMO CERCARE FILMATI, ERA LA SETTIMANA DI FERRAGOSTO E LE AZIENDE DELLA ZONA CHIUSE, QUELLE TELECAMERE DOPO 48-72 ORE SOVRA-REGISTRANO…”

"LA PRIMA COSA CHE HO IMPARATO A 'CUCINARE' ERA IL CRACK" - LA STORIA DI KEITH CORBIN, CHEF PRODIGIO AMERICANO CHE HA IMPARATO A CUCINARE IN PRIGIONE - ARRUOLATO A 13 ANNI NELLA GANG DEL SUO QUARTIERE A LOS ANGELES, LA SVOLTA ARRIVA NEL 2014, DOPO ESSERE USCITO DAL CARCERE DI MASSIMA SICUREZZA, QUANDO VIENE INGAGGIATO NEL RISTORANTE ALTA ADAMS DI LOS ANGELES: "CI SONO ANCORA GIORNI IN CUI MENTRE STO CUCINANDO RICEVO UN MESSAGGIO CHE DICE CHE UN AMICO, UN FAMILIARE È STATO UCCISO NEL MIO QUARTIERE…"

“SORRIDO SE PENSO DI RISCHIARE SETTE ANNI, MENTRE LO STATO INVIA ARMI A MANETTA ALLA POPOLAZIONE A FIANCO DELLA QUALE SONO VENUTO A COMBATTERE” – PARLA KEVIN CHIAPPALONE, IL FOREIGN FIGHTER GENOVESE CHE SI È ANDATO A RECLUTARE CON GLI UCRAINI: “CASAPOUND NON C’ENTRA. SONO QUI NON PER SOLDI, MA PER UN IDEALE, PER DIFENDERE LA LIBERTÀ DI UN PAESE AGGREDITO” – “ALLA FINE DI APRILE C’È STATO UN GIORNO X. UN CONTROLLO DELLA DIGOS MI HA SPINTO AD ANTICIPARE I TEMPI. DAI PRIMI DI MAGGIO SONO STATO IN ADDESTRAMENTO PER UN MESE E MEZZO ABBONDANTE. POI…”

ALTRO CHE RUSPA, QUI CI VUOLE IL LANCIAFIAMME - A ROMA SIAMO ARRIVATI AL PUNTO CHE SE UN CITTADINO VIENE DERUBATO E LE FORZE DELL’ORDINE SCOPRONO CHE LA REFURTIVA E’ IN UN CAMPO ROM…NON SUCCEDE NULLA:  CHI HA SUBITO IL DANNO SE LA PRENDE IN CULO - PERCHE’ NEI CAMPI ROM I POLIZIOTTI NON ENTRANO “PER RAGIONI DI ORDINE PUBBLICO” - LA STORIA DI TRE TURISTI LA CUI AUTO E’ STATA SVALIGIATA SUL LUNGOTEVERE E QUELLA DEI COMPONENTI DI UNA SQUADRA DI CRICKET CHE HANNO DOVUTO PAGARE UN RISCATTO PER RIAVERE LE MAZZE…