videogiochi

ANDREA ORLANDO E I PANSOTI

DAGOGAMES BY FEDERICO ERCOLE – È ARRIVATA IN EUROPA LA TETRA AVVENTURA “LUCAH BORN OF A DREAM”, UN VIAGGIO DESOLANTE OLTRE LA VITA, RIFLESSIONE SUL DELITTO, SUL CASTIGO E SU UNA POSSIBILE MA IMPROBABILE REDENZIONE – PUÒ SEMBRARE UN VIDEOGIOCO DELLE ORIGINI O QUALCOSA REALIZZATO CON IL MICROSOFT PAINT DEL 1985, MA HA UNO STILE SIMILE A QUELLO DELLA “LINE ART”. LE IMMAGINI SEMBRANO SCHIZZATE CON I GESSI COLORATI SU UNA LAVAGNA DA UNA MANO ISTERICA, MA IN MOVIMENTO RIVELANO UNA DOLOROSA BELLEZZA… – VIDEO

DAGOGAMES BY FEDERICO ERCOLE - “DOOM ETERNAL”, APPENA USCITO PER PLAYSTATION 4, XBOX ONE E PC, È PURA FRENESIA DI SPARI INCESSANTI, RITMICA OSSESSIVA DI DISTRUZIONE “BLASTATORIA” DI DEMONIACI CORPI ORRENDI INTERROTTA SOLO DA QUALCHE PREZIOSO, PIÙ LIQUIDO E BORBOTTANTE SQUARCIO DELLA NOSTRA ARMA ALTERNATIVA: LA MOTOSEGA. MA ATTENZIONE ATTRAVERSO LA SOGGETTIVA DELLA PRIMA PERSONA, IL GIOCO E’ ANCHE UNA PROFONDA E IPERCINETICA INDAGINE SULLO SPAZIO E LE ARCHITETTURE - VIDEO

ANCHE LA GIAPPONESE SONY SI CALA LE BRAGHE DAVANTI AL #METOO E DECIDE DI ELIMINARE I VIDEOGIOCHI CON SCENE DI NUDO FEMMINILE E SCENE SESSUALMENTE ESPLICITE - MA E’ UN’IPOCRISIA VISTO CHE IN GIAPPONE LE DONNE SUBISCONO ANCORA DISCRIMINAZIONI - LE FOLLIE POLITICAMENTE CORRETTE: NEL GIOCO “BATTLEFIELD”, AMBIENTATO DURANTE LA SECONDA GUERRA MONDIALE, HANNO INFILATO PERSONAGGI FEMMINILI AL COMANDO DI BATTAGLIONI. QUANDO AI TEMPI, AL MASSIMO, LE DONNE ERANO AL FRONTE COME INFERMIERE...