videogiochi

MILENA GABANELLI E LA BESTIA DI SALVINI-MORISI

ANCHE LA GIAPPONESE SONY SI CALA LE BRAGHE DAVANTI AL #METOO E DECIDE DI ELIMINARE I VIDEOGIOCHI CON SCENE DI NUDO FEMMINILE E SCENE SESSUALMENTE ESPLICITE - MA E’ UN’IPOCRISIA VISTO CHE IN GIAPPONE LE DONNE SUBISCONO ANCORA DISCRIMINAZIONI - LE FOLLIE POLITICAMENTE CORRETTE: NEL GIOCO “BATTLEFIELD”, AMBIENTATO DURANTE LA SECONDA GUERRA MONDIALE, HANNO INFILATO PERSONAGGI FEMMINILI AL COMANDO DI BATTAGLIONI. QUANDO AI TEMPI, AL MASSIMO, LE DONNE ERANO AL FRONTE COME INFERMIERE...