BELPIETRO FA LE PULCI A LORENZETTO: “OGGI SEGNALA UN MIO ERRORE NELL’EDITORIALE CHE HO SCRITTO SULLA ‘VERITÀ’. AL COGNOME DEL GERARCA NAZISTA HO INFATTI AGGIUNTO UNA H CHE NON CI VOLEVA. È VERO E CHIEDO SCUSA. IN COMPENSO LORENZETTO, CITANDO IL COGNOME SENZA LA H, SCAMBIA IL CRIMINALE DI GUERRA PER IL PADRE, SCRIVENDO CHE IL NOME CORRETTO DELL’UOMO CHE ORGANIZZÒ LA DEPORTAZIONE DEGLI EBREI ERA KARL ADOLF EICHMANN”

-

Condividi questo articolo


maurizio belpietro maurizio belpietro

Riceviamo e pubblichiamo da Maurizio Belpietro:

 

Caro Dago, oggi riporti un articolo di Stefano Lorenzetto che segnala un mio errore nell’editoriale che ho scritto su La Verità.

 

Al cognome del gerarca nazista che contribuì all’Olocausto ho infatti aggiunto una h che non ci voleva.

 

È vero e chiedo scusa ai lettori della Verità e anche ai tuoi.

STEFANO LORENZETTO STEFANO LORENZETTO

 

In compenso Lorenzetto citando il cognome senza la h scambia il criminale di guerra per il padre, scrivendo che il nome corretto dell’uomo che organizzò la deportazione degli ebrei era Karl Adolf Eichmann.

 

In realtà, l’uomo che il Mossad rapì in Argentina, dove si era nascosto dopo la guerra, e fu impiccato in seguito a un processo pubblico, si chiamava Otto Adolf Eichmann.

 

adolf eichmann 10 adolf eichmann 10

Come si legge del resto nel secondo capitolo del libro scritto da Hannah Arendt, sotto il titolo “L’imputato”.

 

Karl era un contabile che durante la Prima guerra mondiale si arruolò nell’esercito austroungarico, non nel corpo paramilitare delle Schutzstaffel.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

ARTICOLI CORRELATI

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Otto Adolf Eichmann Otto Adolf Eichmann

Stefano Lorenzetto Stefano Lorenzetto stefano lorenzetto stefano lorenzetto STEFANO LORENZETTO STEFANO LORENZETTO

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

PERCHÉ RENZI SI È TRASFORMATO IN UN ARIETE LANCIATO CONTRO I SERVIZI SEGRETI? - IL LEGALE DEL “PATRIOTA DI RIGNANO”, LUIGI PANELLA, GIÀ DIFENSORE DELLO 007 MARCO MANCINI SINO AL 2014, STA PROVANDO A IMBASTIRE UN PROCESSO PER LA NOSTRA INTELLIGENCE, “COLPEVOLE” DI AVER PREPENSIONATO NEL 2021 IL DIRIGENTE DEL DIS PROPRIO A CAUSA DI QUELL’INCONTRO ALL’AUTOGRILL PROBABILMENTE NON SUFFICIENTEMENTE MOTIVATO TRA UN LEADER DI PARTITO E UN CAPO REPARTO DEL DIS - PARLA L’UOMO CHE A “REPORT” HA CONFERMATO L’IDENTITÀ DI MANCINI: “LE SUE AMBIZIONI ERANO NOTE..”

business

cronache

sport

cafonal

CAFONALISSIMO A MISURA DUOMO - PORTALUPPI CHIAMA, MILANO RISPONDE! IN CINQUECENTO SI SONO SCAPICOLLATI PER FESTEGGIARE L’USCITA DEL LIBRO ‘’PIERO PORTALUPPI’’, L’ARCHITETTO CHE HA CAMBIATO CON I SUOI LAVORI LA FACCIA DELLA CAPITALE LOMBARDA - IN CASA DEGLI ATELLANI, IL GIOIELLO RINASCIMENTALE TRASFORMATO UN SECOLO FA DA PORTALUPPI, PIERO MARANGHI, CURATORE DELL’OPERA, HA ACCOLTO GIBERTO ARRIVABENE E BIANCA D’AOSTA, TOMMASO SACCHI E CHIARA BAZOLI, NICOLA PORRO E STEFANO BARTEZZAGHI, VERONICA ETRO E MARCO BALICH, BARNABA FORNASETTI E MICHELA MORO…

viaggi

salute