CAZZARI DA VIRUS - PADELLARO: "DA RED RONNIE A MELUZZI, DA PANZIRONI AD ALESSANDRA MUSSOLINI, DILAGANO I VIROCOMPLOTTISTI DA TALK. VIVA ILARIA CAPUA, SCIENZATA VERA, CHE RISPONDE "NON SAPPIAMO"" – BALASSONE: "SGARBI SI SCHIERA A FAVORE DELL'AVIGAN DALLA D'URSO. MA IN TV AVEVAMO APPRESO CHE FU RITIRATO PERCHÉ CAPACE DI INDURTI A COMMETTERE SUICIDIO"

-

Condividi questo articolo

Antonio Padellaro per il “Fatto quotidiano”

 

meluzzi meluzzi

Come l' amico etiope del personaggio di Ecce Bombo, anche i virocomplottisti hanno amici esotici che li informano di miracolosi ritrovati contro l' epidemia che "qui in Italia ci nascondono". L' apripista è il video del giovanotto Cristiano (l' Arena), con il centro di Tokyo animato come se niente fosse grazie all' Avigan (mentre in Italia non riusciamo a contare i morti).

 

Farmaco del resto testato da Red Ronnie (inquadrato con alle spalle uno scintillante juke-box), mentre mi sono perso purtroppo il parere del luminare Panzironi, quello della dieta che ci fa vivere fino a 120 anni. Al che il sempre cauto Massimo Giletti ha riferito di aver trascorso una notte insonne a verificare "con il Giappone" l' attendibilità della scoperta, ma traspariva che gli amici nipponici nutrivano qualche perplessità in materia.

 

In un altro talk dell' Accademia dei Lincei, Alessandro Meluzzi (psichiatra e primate metropolita della chiesa ortodossa autocefala con il nome di Alessandro I) ha rivelato che il farmaco contro il Covid-19 esiste, "ma purtroppo ce lo nascondono perché costa troppo poco". Lui lo ha saputo dagli "amici russi di criminologia" e questo dovrebbe bastarci.

 

padellaro padellaro

Dal canto suo, Alessandra Mussolini nutre forti dubbi sull' innocenza dei laboratori cinesi che, come da documento Rai, da anni trafficano coi pipistrelli, e lo ha autorevolmente spiegato a Giovanni Rezza, direttore dell' Istituto Superiore di Sanità.

 

Eppure c' è poco da scherzare visto che oltre al cazzeggio da intrattenimento anche nel mondo della ricerca si assiste a un' esondazione di pubblicazioni "che consistono in ipotesi più o meno interessate, supportate da dati di pessima qualità" (Enrico Bucci sul Foglio). Per cui la posizione più onesta appare quella di Ilaria Capua, scienziata sul serio, che sere fa a DiMartedì ha intessuto le sue risposte di "non sappiamo".

 

red ronnie red ronnie

2 - LE PROFEZIE DELLE MASCHERE DA TALK SHOW

Stefano Balassone per “la Repubblica”

 

La quotidiana conferenza stampa delle 18, con Borrelli e lo scienziato, è divenuta un rito unificante a cui non sfugge chi vive l' ansia per il famoso "picco", se prossimo, lontano, mutato in un pianoro o, dio volesse, scavallato.

 

L' auditel misura a milioni quelli che seguono il meteo-virus e, nel nostro piccolo, affacciandoci al cortile per spiare le case dei vicini, abbiamo conteggiato molte signore, con la badante al fianco, che a quell' ora si siedono composte sulla sedia del tinello.

 

Pronte a mormorare il laico rosario dei numeri, delle domande degli inviati - sempre uguali, delle tendenze statistiche, delle preci perché il parametro R0 del contagio scenda sotto l' 1 e affinché gli officianti di laboratori e cliniche rendano più certa e ferma la mano dei dottori. O addirittura compiano, alla svelta come pretende e twitta Feltri, il miracolo della cura contro il castigo degli dei.

ilaria capua ilaria capua

 

Resi edotti e saggi dai dati appresi durante la conferenza del tardo pomeriggio, si può sperare che gli spettatori, giunti a Stasera Italia (Rete 4) o alla Santa Barbara di Canale 5, reggano ai rumori dei Meluzzi e degli Sgarbi, e di tutte le maschere da talk che il nuvolone delle preoccupazioni vere costringe all' ombra essendo vuoti di competenze e ruoli corrispondenti. Ma non privi di parole salvo metterle insieme alla bell' e meglio.

 

ILARIA CAPUA A DIMARTEDI' 2 ILARIA CAPUA A DIMARTEDI' 2

Meluzzi dicendo - presente Palombelli, sventurata - che il farmaco magico ha un nome, Plaquenil, è un idrossi...qualche cosa, costa poco "e per questo non ce lo daranno". Buon per noi che contro il Meluzzi virus ci fossimo vaccinati il giorno prima sentendo il prof Burioni, che quell' antimalarico giusto lo sta sperimentando per accertare se, come e quanto funzioni efficacemente anche col Covid.

 

Quanto a Sgarbi ha eruttato a modo suo da Barbara (quell' altra) a pro' dell' Avigan. Ma in tv poco prima avevamo appreso che fu ritirato perché capace di indurti a commettere suicidio.

Capita, insomma, che la tv vaccini contro i propri virus.

meluzzi meluzzi

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute