CHI È STATO A DARE L’OK PER IL RITORNO IN RAI DI MAURO CORONA DOPO UN ANNO DI STOP? IL NUMERO UNO DELLA RAI CARLO FUORTES - LO SCRITTORE ERA STATO ALLONTANATO DOPO CHE AVEVA DATO DELLA “GALLINA” A BIANCA BERLINGUER CHE IERI LO HA ACCOLTO ALLA ENZO TORTORA: “DOVE ERAVAMO RIMASTI?” – LE SCUSE DEL “CANOTTA” CHE PER L’OCCASIONE HA SFODERATO UNO SMOKING CON CUI HA FATTO LA FIGURA DEL MONTANARO VESTITO A FESTA...

-

Condividi questo articolo


Marco Antonellis per tpi.it

 

CARLO FUORTES CARLO FUORTES

Alla fine, come anticipato in esclusiva da TPI, Mauro Corona è rientrato in RAI! Sono ripartiti così i siparietti e le “corrispondenze di amorosi sensi” con Bianca Berlinguer dopo la polemica che aveva fatto allontanare lo scrittore-alpinista dalla trasmissione di Rai3, che durante un confronto aveva detto in diretta alla padrona di casa: “Stai zitta gallina…”.

 

 

Per l’occasione, Mauro Corona, solitamente in maglietta con le maniche tagliate e bandane varie, ha indossato un impeccabile smoking. Dopo un anno di stop per le offese alla Berlinguer nella puntata del 22 settembre 2020, Corona si è profuso in lunghe scuse. Ma prima la conduttrice ha detto: “Dove eravamo rimasti? Non eravamo rimasti tanto bene…”.

mauro corona mauro corona

 

“Citando Leopardi, ‘passata è la tempesta’… Chiedo nuovamente scusa a lei e alla Rai. Ho sbagliato, ho un senso di colpa. Bianca, sono andato qui dietro casa e ho preso dei fiori: glieli porterò di persona a Roma ma finché non passa la tempesta Covid sto qui…” dice lo scrittore. “Mi è mancata Cartabianca, mi è mancato questo rapporto Vianello-Mondaini… In quest’anno ho scalato montagne, ho fatto sculture, sono andato avanti con un libro…” spiega Corona. Insomma, Corona-Berlinguer come e prima più di prima.

 

A questo punto sveliamo un’ulteriore notizia: chi è stato a dare l’ok per il ritorno in RAI dello scrittore dopo le forti polemiche dei mesi scorsi? A dare il via libera è stato nientepopodiméno che il numero uno della RAI Carlo Fuortes.

CARLO FUORTES CARLO FUORTES

 

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute

BOLLETTINIAMOCI! – OGGI 3.882 NUOVI CASI E 39 DECESSI, CON 487.218 TAMPONI EFFETTUATI E IL TASSO DI POSITIVITÀ CHE RIMANE STABILE ALLO 0,8% - LE DOSI DI VACCINO SOMMINISTRATE SONO OLTRE 88,3 MILIONI, CON PIÙ DI 44,2 MILIONI DI CITTADINI CHE HANNO COMPLETATO IL CICLO VACCINALE (81,84% DELLA POPOLAZIONE OVER 12) – BRUSAFERRO DELL’ISS: “IN ITALIA NON C'È UNA RISALITA DELLA POSITIVITÀ COME IN ALTRI PAESI UE. LA MORTALITÀ MOSTRA UN LIEVE AUMENTO ANCHE SE SI PARLA DI NUMERI LIMITATI”