CHI VUOLE A TUTTI I COSTI BONOLIS A SANREMO? – CANDELA – “FIORELLO A "VIVA RAI2" DICE: 'NEL 2025 HANNO CHIESTO NUOVAMENTE AD AMADEUS DI ESSERE DIRETTORE ARTISTICO DI SANREMO, MA DA QUELLO CHE SO LE IDEE SONO ALTRE. NON SARÀ UN PERSONAGGIO RAI' - IL DIRETTORE GENERALE MELONIANO GIAMPAOLO ROSSI PER IL 2025 PUNTA SU BONOLIS: IL DG HA MOLTO STIMA PER L'EX MOGLIE DEL CONDUTTORE SONIA BRUGANELLI. ROSSI E BRUGANELLI SONO LEGATI DA DUE AMICI COMUNI CHE AVREBBERO FAVORITO DIVERSI INCONTRI NEI MESI SCORSI..." -  "ATTENZIONE. TUTTI STANNO CORRENDO TROPPO. NEL MEZZO CI SARANNO…”

-

Condividi questo articolo


Giuseppe Candela per Dagospia

 

SONIA BRUGANELLI PAOLO BONOLIS SONIA BRUGANELLI PAOLO BONOLIS

Quel genio di Fiorello una ne dice, mille ne sa. Amadeus non ha ancora annunciato il cast di Sanremo 2024, non è nemmeno sbarcato in Riviera ma la fila fuori al camerino è già lunga. Mentre lui si guarda le spalle da amici e nemici, in molti si chiedono: chi arriverà al Teatro Ariston dopo questi anni record (sul fronte musicale, auditel e pubblicitario)? 

 

Prendete carta e penna. Lo showman siciliano nutre dubbi sulla tenuta del no del suo amico Amadeus per il 2025, d'altronde aveva detto no anche in passato, salvo poi cambiare idea. L'agenzia LaPresse ha fatto sapere che i vertici Rai vorrebbero convincere il re dell'access prime time a tutti i costi. A Viale Mazzini nel dubbio frenano mentre il giornalista Luca Dondoni mette sul tavolo il nome di Laura Pausini (non canta Bella Ciao, forse un punto a favore per i sovranisti), c'è chi ipotizza il ritorno di Carlo Conti e Antonella Clerici o l'arrivo di Milly Carlucci (ben vista dall'attuale dirigenza). 

 

roberto sergio giampaolo rossi roberto sergio giampaolo rossi

Ma Fiorello, mister 20% di share alle 7 di mattina, oggi ha aggiunto un nuovo tassello: "Nel 2025 hanno chiesto nuovamente ad Amadeus di essere direttore artistico, ma da quello che so le idee sono altre. Non sarà un personaggio Rai. Non viene da Rai1, Rai2, Rai3, da Rete4, o da Italia Uno". È Biggio, a questo punto ad intervenire e a svelare il segreto: "Non hai detto Canale 5!". Fiorello non conferma, né smentisce ma commenta: "Signori non ho detto niente, ma chi ha orecchie per intendere, intenda".

 

amadeus fiorello amadeus fiorello

Dagospia intende. Di chi si tratta ve lo sveliamo noi: Paolo Bonolis, ormai stufo dei programmini trash del Biscione. Ma chi vuole a tutti i costi Paolino a Sanremo? Il direttore generale meloniano Giampaolo Rossi. E non è finita qui, vi sveliamo il gancio dell'operazione: il dg ha molto stima per l'ex moglie del conduttore Sonia Bruganelli. Rossi e Bruganelli sono legati da due amici comuni che avrebbero favorito diversi incontri nei mesi scorsi. 

 

Attenzione. Tutti stanno correndo troppo. Nel mezzo ci saranno un Festival da organizzare, un consiglio d'amministrazione da rinnovare, un nuovo amministratore delegato da nominare (o riconfermare), le elezioni Europee e la tenuta del governo Meloni da valutare. Un film lunghissimo. "Corsa verso Sanremo 2025". Occhio ai colpi di scena.

GIAMPAOLO ROSSI A CARTOONS ON THE BAY - FESTIVAL DELL ANIMAZIONE DI PESCARA GIAMPAOLO ROSSI A CARTOONS ON THE BAY - FESTIVAL DELL ANIMAZIONE DI PESCARA paolo bonolis sonia bruganelli 4 paolo bonolis sonia bruganelli 4

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT! - TRATTENETE IL RESPIRO. GOVERNATE LO SHOCK. AVVISATE I CITTADINI ABRUZZESI: IL CICLONE SARDO AVANZA E NON PERDONA - SECONDO L’ULTIMO SONDAGGIO, IL DISTACCO CHE SEPARA IL MELONE MARSILIO DAL CAMPO LARGHISSIMO DI D’AMICO SI È RIDOTTO ALLA MISERIA DELL’1,2% (APPENA QUATTRO MESI FA IN ABRUZZO LA DESTRA GODEVA DI UN VANTAGGIO DI BEN 20 PUNTI) - PARADOSSALMENTE, IN CASO DI DISFATTA, CON DUCETTA RIBASTONATA, PER MATTEO SALVINI POTREBBE ESSERE L’OCCASIONE DI AVER MAGGIOR POTERE NEL GOVERNO (FERROVIE, CDP, AISI) - SE INVECE “FASCIO TUTTO IO!” VINCE CON IL SUO MARSILIO, PER IL CAPITONE SI AVVICINA IL CAPOLINEA - A QUEL PUNTO TUTTO PUO’ SUCCEDERE: ANCHE CHE GLI PARTA L’EMBOLO DI UN PAPEETE2 SFANCULANDO IL GOVERNO MELONI (QUANTI PARLAMENTARI LO SEGUIREBBERO, SAPENDO CHE IN CASO DI VOTO ANTICIPATO, QUELLO SCRANNO NON LO VEDREBBERO PIÙ?)

DAGOREPORT - COME MAI I QUOTIDIANI DEGLI ANGELUCCI (“LIBERO” A FIRMA SECHI, “IL GIORNALE” CON MINZOLINI) HANNO SPARATO A PALLE INCATENATE CONTRO LA MELONA, DOPO LA SCONFITTA IN SARDEGNA, BEN EVIDENZIANDO I SUOI ERRORI E LA SUA ARROGANZA? - MAGARI L'ANGELUCCI FAMILY E’ SCONTENTA PER LE PROMESSE NON MANTENUTE DALLA DUCETTA? - O FORSE LE RASSICURAZIONI RICEVUTE, DOPO LA PRESA DEL SECONDO QUOTIDIANO A MILANO, SI SONO RIVELATE ARIA FRITTA? - LA CAUTELA DI SALLUSTI CHE, PER NON IRRITARE LA DUCETTA, HA LASCIATO SCRIVERE L'EDITORIALE A MINZOLINI…

DAGOREPORT - SUSSURRI MILANESI DI TERZO POLO TV: LA7 DI CAIRO, TV8 DI SKY E NOVE DEL GRUPPO WARNER BROS-DISCOVERY STANNO RAGIONANDO SULL’OPPORTUNITÀ DI CREARE UN “CARTELLO” PER ARRIVARE A PALINSESTI “RAGIONATI”, EVITANDO DI FARSI CONCORRENZA NELLE RISPETTIVE SERATE “FORTI” - FABIO FAZIO “PESCE PILOTA” PER PORTARE A NOVE ALTRI TELE-DIVI RAI (L’ARRIVO DEL DESTRISSIMO GIAMPAOLO ROSSI COME AD A VIALE MAZZINI DARÀ L’AVVIO ALLA DIASPORA DEI RANUCCI E COMPAGNI...)

DAGOREPORT! - LA SCONFITTA IN SARDEGNA AVVIA LA RESA DEI CONTI MELONI-SALVINI - DUCETTA-VENDETTA: VUOLE DISARCIONARE IL “CAPITONE” DALLA GUIDA DELLA LEGA, PER AVERE UN CARROCCIO MODERATO A TRAZIONE NORDISTA CON LA “SUPERVISIONE” DI ZAIA, FEDRIGA E GIORGETTI -  MA PER “CONQUISTARE” IL DOGE, TOCCA RISOLVERE LA GRANA DEL TERZO MANDATO: CON UNA LEGGE DI RIORDINO DEGLI ENTI LOCALI: LE REGIONI DECIDERANNO SUL NUMERO DEI MANDATI - LA ''CONCESSIONE'' CHE SI MATERIALIZZERÀ PER ZAIA SOLTANTO DOPO LA DETRONIZZAZIONE DI SALVINI DALLA GUIDA DELLA LEGA. DELLA SERIE: FRIGGERE IL “CAPITONE”, VEDERE CAMMELLO - LA CONTROMOSSA DI SALVINI: CHIEDERE AL CONSIGLIO FEDERALE DELLA LEGA UN MANDATO PER CHIARIRE LO STATO DI SALUTE DELL'ALLENZA PER POI TOGLIERE L'APPOGGIO  AL GOVERNO - QUANDO LA MELONA SI AUTO-DEFINISCE “NANA” VUOLE FAR SAPERE A SALVINI CHE CONOSCE LO SFOTTÒ CHE LUI USA PER SBERTUCCIARLA (“NANA BIONDA”) – ABRUZZO, EFFETTO TODDE: CALA IL VANTAGGIO DEL MELONIANO MARSILIO SUL CANDIDATO DEL CAMPOLARGO, D'AMICO...