CIAK, MI GIRA - IERI, TRA L’ARRESTO DI MATTEO MESSINA DENARO E LA SCOMPARSA DELLA LOLLO, LA NOSTRA VOGLIA DI CINEMA NON AVEVA BISOGNO DELLE SALE. E INFATTI SI SEGNALANO INCASSUCCI DA LUNEDÌ. “AVATAR: LA VIA DELL’ACQUA”, PUR FORTE DEI SUOI 40, 5 MILIONI DI EURO ITALIANI, È PRIMO CON SOLI 135 MILA EURO. “LE OTTO MONTAGNE" TORNA SECONDO CON 44 MILA EURO E UN TOTALE DI 4, 6 MILIONI. L’UNICA NOVITÀ È IL RITORNO NELLE SALE DI UN CAPOLAVORO, RESTAURATO, COME “STRADE PERDUTE” DI DAVID LYNCH, CHE IERI HA INCASSATO 19 MILA EURO - VIDEO

-

Condividi questo articolo


 

 

AVATAR THE WAY OF WATER AVATAR THE WAY OF WATER

Marco Giusti per Dagospia

 

Ieri, tra l’arresto di Matteo Messina Denaro e la scomparsa della Lollo, la nostra voglia di cinema non aveva bisogno delle sale. E infatti si segnalano incassucci da lunedì. “Avatar: La via dell’acqua”, pur forte dei suoi 40, 5 milioni di euro italiani, è primo con soli 135 mila euro.

 

alessandro borghi le otto montagne alessandro borghi le otto montagne

“Le otto montagne" di Felix van Groeningen torna secondo con 44 mila euro e un totale di 4, 6 milioni. “Grazie, ragazzi” di Riccardo Milani con Antonio Albanese con la barba scivola al terzo posto con 41 mila euro e un totale di 822 mila euro. “M3GAN”, l’horror della Blumhouse che devo proprio vedere, è quarto con 33 mila euro e un totale di 1, 7 milioni.

 

“Tre di troppo” la fortunata commedia con Fabio de Luigi e Virginia Raffaele è quinto con 26 mila euro e un totale di 3, 9 milioni. “The Fabelmans” di Steven Spielberg rimane al sesto posto con 20 mila euro e un totale di 2, 5 milioni.

 

 

antonio albanese grazie ragazzi 1 antonio albanese grazie ragazzi 1

L’unica novità è la bella idea che ha avuto Gianluca Farinelli della Cineteca di Bologna di ripresentare nelle sale restaurato un capolavoro come “Strade perdute” di David Lynch con Bill Pullman, Patricia Arquette con la sua celebre scena di nudo integrale, il cattivissimo Robert Blake, poi finito in galera con l’accusa di aver ucciso sua moglie, Robert Loggia, che tanto aveva sofferto per non aver potuto essere il Frank Booth di "Blue Velvet", Marilyn Manson, che ieri ha incassato 19 mila euro.

 

 

 

 

STRADE PERDUTE STRADE PERDUTE

Magari potessimo vedere in sala certi film che soffrono sul piccolo schermo. “Strade perdute”, inoltre, è un film molto scuro, che non riesce a trovare la sua dimensione in tv. Grande il lavoro di Mary Sweeney, allora montatrice e coproduttrice non solo di questo film, ma anche di “Fuoco cammina con me”, “Una storia vera”, “Mulholland Drive”, nonché moglie di David Lynch, hanno avuto insieme pure un figlio, e si è separata da lui al tempo di “Inland Empire”, che infatti è il film montato peggio e più confuso.

 

BILL PULLMAN STRADE PERDUTE BILL PULLMAN STRADE PERDUTE

Personaggio fondamentale nella costruzione del suo cinema, ha insegnato alla USC Graduate Screenwriting Thesis e ha tenuto un corso su "Dreams, The Brain and Storytelling." Nel 2009 ha pure girato un film, che nessuno ha visto mi sa, “Baraboo”. Assolutamente da recuperare in sala.

tre di troppo fabio de luigi e Virginia Raffaele tre di troppo fabio de luigi e Virginia Raffaele STRADE PERDUTE STRADE PERDUTE STRADE PERDUTE STRADE PERDUTE locandina tre di troppo fabio de luigi locandina tre di troppo fabio de luigi

luca marinelli le otto montagne luca marinelli le otto montagne luca marinelli le otto montagne luca marinelli le otto montagne le otto montagne le otto montagne

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT – RISIKO BESTIALE A BRUXELLES! URSULA VON DER LEYEN, NONOSTANTE I VETI DEL TRIO TUSK-MACRON-SCHOLZ, S’ALLISCIA LA MELONI PER BLOCCARE I FRANCHI TIRATORI TRA POPOLARI E SOCIALISTI. MA L’INCIUCIONE SARÀ RIVELATO DOPO IL VOTO: SE L’ITALIA INCASSERÀ UN COMMISSARIO DI PESO, FRATELLI D’ITALIA SI SARÀ APPECORONATO ALLA COFANA TEDESCA (E ALLORA SÌ CHE SALVINI E LE PEN INIZIERANNO A CECCHINARE LA “TRADITRICE” GIORGIA) – OCCHIO A MACRON: ANCHE SE INDEBOLITO PER L’AVANZATA DELLE DESTRE IN FRANCIA, DA “ANIMALE FERITO” PUÒ DIVENTARE UNA MINA VAGANTE

FLASH! - COSA PUOI FARE PER DENUNCIARE LE GUERRE NEL MONDO? PER NON SBAGLIARE, VAI A CASA E ARRUOLA TUA MOGLIE! - È QUELLO CHE DEVE AVER PENSATO IL PRESIDENTE DEL CENTRO SPERIMENTALE DI CINEMATOGRAFIA SERGIO CASTELLITTO QUANDO SI È INVENTATO “DIASPORA DEGLI ARTISTI IN GUERRA”. AL CENTRO DELL’EVENTO, FINANZIATO DAL PNRR, BRILLA IL LONGANESIANO “TENGO FAMIGLIA”: LA SCRITTRICE MARGARET MAZZANTINI, MOGLIE DI CASTELLITTO, CONVERSERÀ CON DAVID GROSSMAN – A SANGIULIANO, CUI DIPENDE IL CSC, PARE OPPORTUNO CHE TRA TANTI LETTERATI IN CIRCOLAZIONE, SI VA A SCEGLIERE LA PROPRIA CONIUGE? 

STREGA CONTRO STREGA – SOSPINTA DAI QUEI SALOTTI ROMANI ALL’INSEGNA DELLA ‘’FROCIAGGINE’’, COME DIREBBE IL PAPA, CHIARA VALERIO STA INSEGUENDO LA FAVORITISSIMA DONATELLA DI PIETRANTONIO - ALL’INIZIO LA VALERIO SOSTENEVA CHE LEI MAI E POI MAI AVREBBE PARTECIPATO ALLO STREGA E CHE CON IL SUO ROMANZO AMBIVA AL PREMIO CAMPIELLO. INVECE, MISTERO DEI MISTERI, AL CAMPIELLO PRESIEDUTO DA VELTRONI IL NOME VALERIO NON È MAI APPARSO TRA I CANDIDATI. COME MAI? UN DISSAPORE CON VELTRONI DA PARTE DI CHIARA MOLTO LEGATA A ELLY SCHLEIN CHE NON AMA WALTER-EGO? AH, SAPERLO…