CIAK, MI GIRA - GLI INCASSI DI IERI? INCASSUCCI. UNA MISERIA. GIÀ È LUNEDÌ. POI, CON QUESTO FREDDO… PERFINO IL POTENTE “ME CONTRO TE IL FILM – MISSIONE GIUNGLA INCASSA SOLO 114 MILA EURO - AVATAR: LA VIA DELL’ACQUA” INCASSA ANCORA MENO. 75 MILA EURO, “BABYLON”, CHE TANTO STA DIVIDENDO IL PUBBLICO ANCHE DA NOI, ARRIVA A 63 MILA EURO, CON UN TOTALE CHE SFIORA IL MILIONE DI EURO. POCHINO. VEDIAMO SE RIUSCIRÀ A PRENDERE OGGI QUALCHE NOMINATIONS AGLI OSCAR... - VIDEO

-

Condividi questo articolo


Marco Giusti per Dagospia

 

me contro te il film – missione giungla 4 me contro te il film – missione giungla 4

Gli incassi di ieri? Incassucci. Una miseria. Già è lunedì. Poi, con questo freddo… Così perfino il potente “Me contro Te Il film – Missione giungla” di Gianluca Leuzzi coi due youtuber di Partinico Sofie e Lui incassa solo 114 mila euro e porta al cinema 19 mila spettatori. Il totale è di 2,4 milioni di euro. “Avatar: La via dell’acqua” di James Cameron incassa ancora meno. 75 mila euro, 8 mila spettatori e un totale di 42, 2 milioni di euro.

film babylon 11 film babylon 11

Babylon” di Damien Chazelle con Brad Pitt e Margot Robbie, che tanto sta dividendo il pubblico anche da noi, arriva a 63 mila euro, ma ha più spettatori, 10 mila, con un totale che sfiora il milione di euro. Pochino. Vediamo se riuscirà a prendere oggi qualche nominations agli Oscar. Molto distaccati, pur nella miseria delle cifre, i film italiani. “Grazie ragazzi” di Riccardo Milani con Antonio Albanese arriva a 28 mila euro con un totale di 1, 6 milioni, “Le otto montagne” con Borghi&Marinelli, l’unico film da festival che piace anche ai più giovani, si ferma a 26 mila euro con un totale di 5, 1 milioni.

 “Tre di troppo” con la coppia Fabio de Luigi Virginia Raffaele, 13 mila euro e un totale di 4, 3 milioni, si fa superare da “M3GAN” con 16 mila euro. Vabbé. Oggi ci diranno le nominations e qualcosa magari si muoverà tra gli spettatori più interessati al cinema non di evasione. Giovedì ci sono un po’ di uscite, “Hometown” di Mateusz Kudla e Anna Kokoszka-Romer dove Roman Polanski e Ryszard Horowitz tornano in Polonia, a Cracovia, e ricordano la loro infanzia e come sono sfuggiti all’Olocausto. Commovente già dai trailer.

A letto con Sartre. A letto con Sartre.

 Paolo genovese presenta il suo “Il primo giorno della mia vita” con Toni Servillo, Valerio Mastandrea, Margherita Buy, Sara Serraiocco, Vittoria Puccini. L’unica nuova commedia è il francese “A letto con Sartre” di Samuel Benchetrit con François Damiens, Ramzdy Bedia, Vanessa Paradis. Poi c’è l’avventuroso fracassone “The Plane” di Christian Gudegast e Jean-François Richet con il bisteccone Gerard Butler. E, infine, il serissimo “Profeti” di Alessio Cremonini con Jasmine Trinca che fa la giornalista italiana rapita dall’Isis e Isabella Nefar. Chissà…

me contro te il film – missione giungla 1 me contro te il film – missione giungla 1 A letto con Sartre. A letto con Sartre. profeti di alessio cremonini profeti di alessio cremonini A letto con Sartre. A letto con Sartre. the plane the plane A letto con Sartre. A letto con Sartre. IL PRIMO GIORNO DELLA MIA VITA IL PRIMO GIORNO DELLA MIA VITA il primo giorno della mia vita 3 il primo giorno della mia vita 3 il primo giorno della mia vita 44 il primo giorno della mia vita 44 Il primo giorno della mia vita Il primo giorno della mia vita Il primo giorno della mia vita Il primo giorno della mia vita me contro te il film – missione giungla 2 me contro te il film – missione giungla 2 Hometown Hometown alessandro borghi luca marinelli le otto montagne alessandro borghi luca marinelli le otto montagne le otto montagne le otto montagne alessandro borghi le otto montagne alessandro borghi le otto montagne le otto montagne di felix van groeningen e charlotte vandermeersch le otto montagne di felix van groeningen e charlotte vandermeersch M3GAN M3GAN tre di troppo fabio de luigi e Virginia Raffaele tre di troppo fabio de luigi e Virginia Raffaele M3GAN M3GAN locandina tre di troppo fabio de luigi locandina tre di troppo fabio de luigi una ripresa di avatar the way of water effettuata sotto l acqua una ripresa di avatar the way of water effettuata sotto l acqua babylon babylon babylon babylon film babylon 1 film babylon 1 film babylon 10 film babylon 10 AVATAR THE WAY OF WATER 2 AVATAR THE WAY OF WATER 2 me contro te il film – missione giungla 5 me contro te il film – missione giungla 5

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT L’INTELLIGENCE DI USA E IRAN HANNO UN PROBLEMA: NETANYAHU - L'OPERAZIONE “TERRORISTICA” CON CUI IL MOSSAD HA ELIMINATO IL GENERALE DELLE GUARDIE RIVOLUZIONARIE IRANIANE NELL'AMBASCIATA IRANIANA A DAMASCO E LA SUCCESSIVA TENSIONE CON TEHERAN NON È SPUNTATA PER CASO: È SERVITA AL PREMIER ISRAELIANO A "OSCURARE" TEMPORANEAMENTE LA MATTANZA NELLA STRISCIA DI GAZA, CHE TANTO HA DANNEGGIATO L'IMMAGINE DI ISRAELE IN MEZZO MONDO - NETANYAHU HA UN FUTURO POLITICO (ED EVITA LA GALERA) SOLO FINCHÉ LA GUERRA E LO STATO D'ALLARME PROSEGUONO...

DAGOREPORT – BIDEN HA DATO ORDINE ALL'INTELLIGENCE DELLA CIA CHE LA GUERRA IN UCRAINA DEVE FINIRE ENTRO AGOSTO, DI SICURO PRIMA DEL 5 NOVEMBRE, DATA DEL VOTO PRESIDENZIALE AMERICANO - LO SCENARIO E' QUESTO: L’ARMATA RUSSA AVANZERÀ ULTERIORMENTE IN TERRITORIO UCRAINO, IL CONGRESSO USA APPROVERÀ GLI AIUTI MILITARI A KIEV, QUINDI PUTIN IMPORRÀ DI FARE UN PASSO INDIETRO. APPARECCHIATA LA TREGUA, FUORI ZELENSKY CON NUOVE ELEZIONI (PUTIN NON LO VUOLE AL TAVOLO DELLA PACE), RESTERA' DA SCIOGLIERE IL NODO DELL'UCRAINA NELLA NATO, INACCETTABILE PER MOSCA – NON SOLO 55 MILA MORTI E CRISI ECONOMICA: PUTIN VUOLE CHIUDERE PRESTO IL CONFLITTO, PER NON DIVENTARE UN VASSALLO DI XI JINPING... 

FLASH! - FACILE FARE I PATRIOTI CON LE CHIAPPE ALTRUI – INDOVINATE CHE AUTO GUIDA ADOLFO URSO, IL MINISTRO CHE PER DIFENDERE L'ITALIANITÀ HA “COSTRETTO” ALFA ROMEO A CAMBIARE NOME DA “MILANO” A “JUNIOR”? UN PRODOTTO DELL’INDUSTRIA MADE IN ITALY? MACCHÉ: NELLA SUA DICHIARAZIONE PATRIMONIALE, SPUNTANO UNA VOLKSWAGEN T-CROSS E UNA MENO RECENTE (MA SOSTENIBILE) TOYOTA DI INIZIO MILLENNIO. VEDIAMO IL LATO POSITIVO: ALMENO NON SONO DEL MARCHIO CINESE DONFGENG, A CUI VUOLE SPALANCARE LE PORTE...

DAGOREPORT – ANCHE I DRAGHI, OGNI TANTO, COMMETTONO UN ERRORE. SBAGLIÒ NEL 2022 CON LA CIECA CORSA AL COLLE, E SBAGLIA OGGI A DARE FIN TROPPO ADITO, CON LE USCITE PUBBLICHE, ALLE CONTINUE VOCI CHE LO DANNO IN CORSA PER LA PRESIDENZA DELLA COMMISSIONE EUROPEA - CHIAMATO DA URSULA PER REALIZZARE UN DOSSIER SULLA COMPETITIVITÀ DELL’UNIONE EUROPEA, IL COMPITO DI ILLUSTRARLO TOCCAVA A LEI. “MARIOPIO” INVECE NON HA RESISTITO ALLE SIRENE DEI MEDIA, CHE TANTO LO INCENSANO, ED È SALITO IN CATTEDRA SQUADERNANDO I DIFETTI DELL’UNIONE E LE NECESSARIE RIFORME, OFFRENDOSI COME L'UOMO SALVA-EUROPA - UN GRAVE ERRORE DI OPPORTUNITÀ POLITICA (LO STESSO MACRON NON L’HA PRESA BENE) - IL DESTINO DI DRAGHI È NELLE MANI DI MACRON, SCHOLZ E TUSK. SE DOPO IL 9 GIUGNO...