CIAK, MI GIRA! - ANCHE NELLA GIORNATA DI IERI, CON LA SUPERVITTORIA DELLA ROMA, “DUNE PARTE DUE” SPADRONEGGIA CON 222 MILA EURO E 28 MILA SPETTATORI. IMPOSSIBILE TENERGLI TESTA - A SORPRESA IL SECONDO INCASSO NON È NÉ “LA ZONA D’INTERESSE” (TERZO), NÉ IL NUOVO VENUTO “UN ALTRO FERRAGOSTO”, ATTESISSIMO SEQUEL DI “FERIE D’AGOSTO”, SEMPRE SCRITTO E DIRETTO DA PAOLO VIRZÌ, ADDIRITTURA QUARTO, MA IL PER ME SCONOSCIUTO FILM ITALIANO “NEVE”, CON 65 MILA EURO E 11 MILA SPETTATORI IN SOLE 28 SALE… - VIDEO

-

Condividi questo articolo


timothee chalamet e austin butler in dune parte due timothee chalamet e austin butler in dune parte due

Marco Giusti per Dagospia

 

Anche nella giornata di ieri, con la partita, anzi con la supervittoria della Roma, “Dune Parte due” di Denis Villeneuve spadroneggia. Ha incassato 222 mila euro portando al cinema 28 mila spettatori in 423 sale per un totale di quasi 5 milioni di euro (4.854.714). Impossibile tenergli testa.

 

neve di Simone Riccioni neve di Simone Riccioni

A sorpresa il secondo incasso non è né “La zona d’interesse” di Jonathan Glaser, terzo con 50 mila euro e un totale di 2 milioni 167 mila euro con 348 sale, né il nuovo venuto “Un altro ferragosto”, attesissimo sequel di “Ferie d’agosto”, sempre scritto e diretto da Paolo Virzì, addirittura quarto con 49 mila euro e 7.820 spettatori in 370 sale (pochi eh?, sarà stata la partita…), ma il per me sconosciuto film italiano “Neve”, scritto, interpretato e diretto dall’attore marchigiano Simone Riccioni sul potere terapeutico del teatro nel caso di una bambina di 10 anni traumatizzata dal bullismo, Azzurra Lo Piparo, con 65 mila euro e 11 mila spettatori in sole 28 sale.

 

Un altro ferragosto Un altro ferragosto

Avete visto “Neve”? No. Sapete niente di “Neve”? No. So solo che con 28 sale, contro le 370 di “Un altro ferragosto”, è diventato il secondo incasso italiano. E l’interesse per il nuovo film di Virzì, mi sembra che non sia stato così vivo. Ieri alla proiezione dell’Adriano in sala 4 alle 20, 30 c’era una quarantina di spettatori. Non sono usciti contenti. Hanno pure perso la partita della Roma. Quinto posto per “Bob Marley: One Love”, 26 mila euro e un totale di 2, 4 milioni, sesto per “Past Lives” di Celine Song, 20 mila euro e un totale di 2, 7 milioni, settimo “La sala professori” con 20 mila euro, un totale di 327 mila euro.

marco d'amore in caracas marco d'amore in caracas

Non ci sorprende il ritorno in classifica, ottavo posto, di “C’è ancora domani” di Paola Cortellesi, pur fermo sui 36 milioni di incasso da parecchio tempo, che oggi, 8 marzo, rischia se non di sbancare, sicuramente di togliere parecchie spettatrici a tutti i nuovi film. “Caracas” di Marco D’Amore, che non è affatto andato bene, ahimé, è undicesimo con 11 mila euro e un totale di 386 mila euro. Non è partito bene nemmeno il film diretto da Ethan Coen, “Drive-Away Dolls”, un lesbian-comedy con punte tarantiniane con Margareth Qualley e Geraldine Viswanathan, presentato in lingua originale con sottotitoli in 168 copie.

drive away dolls drive away dolls

 

 Il film non è stato accolto benissimo dalla critica americana (“Drive-Away Dolls *non* è un’imitazione di un Coen brothers movie. E’ solo la *metà* di un Coen brothers movie”. E non posso non ricordarvi che Ethan, che ha mollato Joel un paio d’anni fa, e ha scritto questo film con la moglie sceneggiatore, Tricia Cooke, era considerato più il fratello sceneggiatore, rispetto a Joel, che firmava i film come regista. Ma coi fratelli che fanno i film assieme non è mai così chiaro quali siano i ruoli.

peter sarsgaard jessica chastain memory peter sarsgaard jessica chastain memory

 Sappiamo solo che, da quando, assurdamente, i Coen si sono divisi, Joel ha diretto un “Macbeth” con Denzel Washington, sostituendo quindi con Shakespeare suo fratello, e Ethan ha cominciato a fare il regista, prima un documentario su Jerry Lee Lewis, poi questa lesbian comedy scritta con Tricia Cooke. Ma qualcosa evidentemente manca a tutti e due. E’ uscito ieri anche il notevole “Memory” di Michel Franco con Jessica Chastain e  Peter Sarsgaard, bella storia d’amore tra una ex-alcolista e un uomo che sta perdendo la memoria, 23° posto con 2.760 euro, 432 spettatori in 41 sale.

 

Addirittura 29° posto per “Ancora un’estate” di Catherine Breillat con 1589 euro, 298 spettatori in 25 sale. 44° posto per il messicano “Totem” di  Lila Avilés. Con Naíma Sentíes, Montserrat Marañon, Marisol Gasé, 835 euro,144 spettatori in 22 sale. Vedo che è uscito ieri anche “Los colonos”, bel western sudamericano diretto da i Felipe Galvez Haberlé, con Alfredo Castro, Mark Stanley e Benjamin Westfall, ambientato nella Tiera del Fuego all’inizio del 900, 99° posto, 206 euro, 36 spettatori in 4 sale.  Tutti buoni film, provenienti da grandi festival, come Cannes, buttati lì un po’ assurdamente. Qualcuno magari andrà bene. Vediamo se ci andate oggi, 8 marzo.

dune parte due dune parte due marco d'amore in caracas marco d'amore in caracas marco d'amore e toni servillo in caracas marco d'amore e toni servillo in caracas marco d'amore caracas marco d'amore caracas drive away dolls drive away dolls peter sarsgaard jessica chastain memory peter sarsgaard jessica chastain memory drive away dolls drive away dolls drive away dolls drive away dolls bob marley: one love. 5 bob marley: one love. 5 drive away dolls. drive away dolls. drive away dolls drive away dolls bob marley: one love. 4 bob marley: one love. 4 bob marley: one love. 6 bob marley: one love. 6 bob marley: one love. 8 bob marley: one love. 8 bob marley: one love. 7 bob marley: one love. 7 marco d'amore e toni servillo in caracas marco d'amore e toni servillo in caracas neve di Simone Riccioni neve di Simone Riccioni austin butler in dune parte due 1 austin butler in dune parte due 1 neve di Simone Riccioni neve di Simone Riccioni dune parte due 4 dune parte due 4 dune parte due dune parte due LA ZONA DI INTERESSE LA ZONA DI INTERESSE austin butler florence pugh in dune parte due austin butler florence pugh in dune parte due LA ZONA DI INTERESSE LA ZONA DI INTERESSE VIRZI DE SICA FERILLI UN ALTRO FERRAGOSTO VIRZI DE SICA FERILLI UN ALTRO FERRAGOSTO Un altro ferragosto Un altro ferragosto Un altro ferragosto Un altro ferragosto the zone of interest 2 the zone of interest 2 the zone of interest 3 the zone of interest 3 the zone of interest 7 the zone of interest 7 austin butler in dune parte due 2 austin butler in dune parte due 2 the zone of interest 6 the zone of interest 6 florence pughe dune parte 2 florence pughe dune parte 2

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT – L’INSOFFERENZA DI AMADEUS VERSO LA RAI È ESPLOSA DURANTE IL FESTIVAL DI SANREMO 2024, QUANDO IL DG RAI  GIAMPAOLO ROSSI, SU PRESSIONE DEI MELONI DI PALAZZO CHIGI, PROIBI' AI RAPPRESENTANTI DELLA PROTESTA ANTI-GOVERNATIVA DEI TRATTORI DI SALIRE SUL PALCO DELL'ARISTON - IL CONDUTTORE AVEVA GIÀ LE PALLE PIENE DI PRESSIONI POLITICHE E RACCOMANDAZIONI PRIVATE (IL PRANZO CON PINO INSEGNO, LE OSPITATE DI HOARA BORSELLI E POVIA SONO SOLO LA PUNTA DELLA CAPPELLA) E SI È LANCIATO SUI DOLLARONI DI DISCOVERY – L’OSPITATA “SEGRETA” DI BENIGNI-MATTARELLA A SANREMO 2023, CONSIDERATA DAI FRATELLINI D’ITALIA UN "COMIZIO" CONTRO IL PREMIERATO DELLA DUCETTA, FU L'INIZIO DELLA ROTTURA AMADEUS-PRESTA…

DAGOREPORT - DOVE VA IL PD, SENZA LA BANANA DELLA LEADERSHIP? IL FALLIMENTO DI ELLY SCHLEIN È SOTTO GLI OCCHI DI TUTTI. GENTILONI È UNA “SAPONETTA” SCIVOLATA DA RUTELLI A RENZI, PRIVO DI PERSONALITÀ E DI CARISMA. QUALITÀ ASSENTI ANCHE NEL DNA DI FRANCESCHINI, ORLANDO E GUERINI, PER NON PARLARE DI BONACCINI, CHE HA LO STESSO APPEAL DI UNA POMPA DI BENZINA - ECCO PERCHÉ, IN TALE SCENARIO DI NANI E BALLERINI, SOSTENUTO DAI MAGHI DELL’ULIVO BAZOLI E PRODI, BEPPE SALA POTREBBE FARCELA A RAGGRUPPARE LA SINISTRA E IL CENTRO E GUIDARE LE ANIME DIVERSE E CONTRADDITTORIE DEL PD. NELLO STESSO TEMPO TROVARE, ESSENDO UN TIPINO PRAGMATICO, UN EQUILIBRIO CON L’EGO ESPANSO DI GIUSEPPE CONTE E SQUADERNARE COSÌ UNA VERA OPPOSIZIONE AL GOVERNO MELONI IN CUI SCHLEIN HA FALLITO