CIAK, MI GIRA - E’ UNA VITTORIA FRAGILE QUELLA DI “ANT-MAN AND THE WASP: QUANTUMANIA” NEL WEEKEND. NON SOLO IN AMERICA, DOVE È STATO BATTUTO DAL PIÙ SCATENATO “COCAINE BEAR”. IN ITALIA, VINCE MA DOMENICA, NEL GIORNO DELLA VITTORIA DELLA SCHLEIN SU BONACCINI (DIRETE CHE C’ENTRA? C’ENTRA… C’ENTRA…), LE PRENDE SONORAMENTE DAL CARTONE ANIMATO SPAGNOLO “MUMMIE – A SPASSO NEL TEMPO” - VIDEO

-

Condividi questo articolo


 

Marco Giusti per Dagospia

 

ant man and the wasp quantumania 5 ant man and the wasp quantumania 5

E’ una vittoria fragile quella di “Ant-Man and The Wasp: Quantumania” nel weekend. Non solo in America, dove è primo questo fine settimana con 32, 2 milioni di dollari, ma è stato battuto venerdì dal più scatenato “Cocaine Bear”, secondo con 23, 1. Ma anche in Francia, dove è ancora dietro al campione nazionale “Alibi.com 2”.

 

cocaine bear cocaine bear

Per non parlare della Cina, dove troviamo primo nel weekend il dramma giudiziario hongkonghese “A Guilty Conspiracy” di Jack Ng Way-iun con 8, 5 milioni di dollari, secondo il fantascientifico “The Wandering Earth 2” con 7, 4 (e un totale di 568 milioni) e solo terzo il campione Marvel con 7 milioni di dollari (e un totale di 31).

 

 

Mummie – A spasso nel tempo Mummie – A spasso nel tempo

E infine in Italia, dove vince sì il weekend con 1 milione 127 mila euro, e un totale di 4, 7, ma ieri, domenica, nel giorno della vittoria della Schlein su Bonaccini (direte che c’entra? C’entra… c’entra…), le prende sonoramente dal cartone animato spagnolo “Mummie – A spasso nel tempo”, che chiude la giornata con 408 mila euro contro i 315 mila di “Ant-Man 3” a quasi parità di sale.

 

Mummie – A spasso nel tempo Mummie – A spasso nel tempo

E’ ovvio che il campione della Marvel, il primo della Phase 5, malgrado i suoi 362 milioni di dollari totali non ha tanta energia. In Italia, alla fine, chiude la settimana con 1 milione 127 mila euro e un totale di 4, 7 milioni di spettatori.

 

 

 

 

 

the whale brendan fraser the whale brendan fraser

Secondo, come vi ho detto, è “Mummie – A spasso nel tempo”, che non è un film sul PD di D’Alema e Bersani, ma un allegro film di mummie da ridere, con 724 mila euro. Terzo posto per la commedia di Alessandro Siani “Tramite amicizia” con 627 mila euro e un totale di 2, 2 milioni.

 

“The Whale”, potente film da Oscar di Darren Aronofsky con Brendan Fraser in versione balena spiaggiata sul divano è quarto con 601 mila euro. Quinta la commedia con Ton Hanks “Non così vicino”, 408 mila euro e un totale di 962 mila euro. Sesto posto per il documentario di Mario Martone su Massimo Troisi, “Laggiù qualcuno ti ama” con 250 mila euro, malgrado le 382 sale che promettevano qualcosa di più.

PILAR FOGLIATI ROMANTICHE PILAR FOGLIATI ROMANTICHE

 

Ancora più giù troviamo il lanciatissimo film comico a episodi “Romantiche” di Pilar Fogliati, ma scritto e supervisionato da Giovanni Veronesi, 220 mila euro. Ieri aveva 11.754 spettatori in 271 sale, cioè 40 spettatori a sala. Diciamo che non è un successo. L’horror “The Offering” di Oliver Park è ottavo con 158 mila euro, mentre “Gli spiriti dell’isola” di Martin McDonagh, che sembra un po’ a fine corsa malgrado il lancio agli Oscar, è nono con 156 mila euro e un totale di 1,9 milioni. Più giù troviamo i film più artistici.

 

 

holy spider 1 holy spider 1

L’irlandese “The Quiet Girl” di Colm Bairead, che vi consiglio, è 15° con 56 mila euro in 58 sale, il francese “Una relazione passeggera” è 16° con 47 mila euro, “La primavera della mia vita”, musicarello intelligente di Colapesce e DiMartino, è 18° con 35 mila euro, ma nell’intera settimana ha guadagnato 253 mila euro, praticamente quanto “Romantiche”. 20° il thriller ambientato in Iran “Holy Spider” di Ali Abbasi con 28 mila euro.

 

In America, dietro “Ant-Man 3” e “Cocaine Bear” è interessante il terzo posto del film di fiction sul momento magico che unisce gli hippies ai cattolici negli anni’60, “Jesus Revolution”, di Jon Erwin e Brent McCorkle con Joel Courtney nei panni di Greg Laurie, che arriva a 15 milioni di dollari con un budget più o meno equivalente.  

holy spider 3 holy spider 3 Mummie – A spasso nel tempo Mummie – A spasso nel tempo the whale brendan fraser 2 the whale brendan fraser 2 the whale locandina the whale locandina PILAR FOGLIATI ROMANTICHE PILAR FOGLIATI ROMANTICHE PILAR FOGLIATI ROMANTICHE PILAR FOGLIATI ROMANTICHE brendan fraser the whale brendan fraser the whale cocaine bear locandina cocaine bear locandina

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

FLASH! - ALLA DIARCHIA DEI BERLUSCONI NON INTERESSA ASSOLUTAMENTE AVERE UN RUOLO POLITICO (MARINA HA IMPOSTO IL VETO A PIER SILVIO). MOLTO MEGLIO AVERE UN PESO POLITICO - DI QUI L'IDEA DI COMPRARE UN QUOTIDIANO GIA' IN EDICOLA ( "IL GIORNO" DI RIFFESER?), VISTO CHE "IL GIORNALE" DI SALLUSTI E ANGELUCCI SERVE ED APPARECCHIA SOLO PER GIORGIA MELONI - IMPOSSIBILITATI PER RAGIONI DI ANTI-TRUST, L'OPERAZIONE DI MARINA E PIER SILVIO VERREBBE PORTATA A TERMINE DA UN IMPRENDITORE AMICO, FIANCHEGGIATORE DI FORZA ITALIA... 

FLASH – PARE CHE L’INSISTENZA DI GIORGIA MELONI NON SIA SERVITA A MOLTO: LA PREMIER ITALIANA NON AVREBBE OTTENUTO LA VICEPRESIDENZA ESECUTIVA DELLA COMMISSIONE EUROPEA, CHE TANTO BRAMAVA PER IL “SUO” RAFFAELE FITTO. LA DUCETTA DEVE FARE I CONTI CON LA SPACCATURA, AMPIAMENTE PREVISTA, DI ECR: LA “MAGGIORANZA” DEI CONSERVATORI VOTERÀ CONTRO URSULA VON DER LEYEN, CHE SI È PARATA LE CHIAPPE ACCORDANDOSI CON I VERDI. E FRATELLI D’ITALIA? SARANNO COMPATTI, MA SU COSA CE LO DIRANNO SOLO DOPO...

TRUMP HA SCELTO J.D. VANCE CON UN OBIETTIVO PRECISO: LASCIARGLI FARE L’ESAGITATO A CACCIA DI ELETTORI INCAZZATI, MENTRE LUI SI RITAGLIA UN RUOLO PIÙ MODERATO – “THE DONALD”, CHE PENSA DI RIPORTARE NEL SUO STAFF MIKE POMPEO, HA EPURATO LA FIGLIA “TRADITRICE” IVANKA E IL GENERO JARED KUSHNER – OBAMA NON SA SE SILURARE BIDEN: HA PAURA CHE IL CANDIDATO SCELTO PER SOSTITUIRLO VENGA SCONFITTO (A QUEL PUNTO LUI PERDEREBBE LA FACCIA) – IL PRESIDENTE PUÒ ARRENDERSI SOLO SE FINISCE I SOLDI – LA TELEFONATA TRA LO SVALVOLATO ROBERT F. KENNEDY E TRUMP, SPIATTELLATA ONLINE - VIDEO

DAGOREPORT - E DIVORZIO FU! CON UN ACCORDO SULLA PROPRIETÀ DI UNA VILLA A FIESOLE, OMOLOGATO DALLA PROCURA DI FIRENZE QUESTA MATTINA, È SCESO DEFINITIVAMENTE IL SIPARIO: FRANCESCA PASCALE E PAOLA TURCI HANNO SCIOLTO LA LORO UNIONE CIVILE - ORA GLI ATTI DEL DIVORZIO VERRANNO TRASFERITI AL COMUNE DI MONTALCINO, DOVE, APPENA DUE ANNI FA. FU CELEBRATO IL “MATRIMONIO” DELL'EX FIRST LADY DEL BERLUSCONISMO CON LA CANTAUTRICE - PURTROPPO, ANCHE I MIRACOLI LESBO SONO COME QUELLI ETERO: NON DURANO. FINITA L’INIZIALE PASSIONE, DA ALMENO UN ANNO L’ALCHIMIA EROTICA TRA PAOLA E FRANCESCA ERA ALLA DERIVA CON L’ENTOURAGE DELLA COPPIA CHE SUSSURRAVA DI “CADUTA DEL DESIDERIO”, “CRISI”, “SCAZZI”, “ALLONTANAMENTI”, LITIGI E RIPICCHE. QUESTA MATTINA, L’ULTIMO ATTO…

DAGOREPORT - "BENVENUTI A PAMPLONA, TURISTI DEL CAZZO"! - CRONACHE DALLA FOLLE FESTA DI SAN FERMIN, DOVE ALLE 8 DI MATTINA MIGLIAIA DI PERSONE SCAPPANO PER QUASI UN CHILOMETRO SPERANDO DI NON FARSI INCORNARE DAI TORI: NON TUTTE CI SONO RIUSCITE, DAL 1910 IL BILANCIO DELLE VITTIME E' DI 16 PERSONE - L'ARRIVO DEI BESTIONI NELL'ARENA GREMITA DI GENTE UBRIACA CHE CANTA I RICCHI E POVERI. LE NOTTI A LUCI ROSSE DEI TURISTI AMERICANI. LA FINALE DEGLI EUROPEI IGNORATA COMPLETAMENTE ("GLI SPAGNOLI? DEI FIGLI DI PUTTANA") - VIDEO