CIAK, MI GIRA! – LA NOTIZIA È CHE, CON 237 COPIE IN USCITA PER L’8 MARZO, “C’È ANCORA DOMANI” HA INCASSATO ANCORA, DOPO 20 SETTIMANE, 137 MILA EURO – IL FILM DI E CON PAOLA CORTELLESI E’ SECONDO DIETRO IL POTENTE “DUNE PARTE DUE”, 367 MILA EURO CON 48 MILA SPETTATORI MA “DUNE” NON ERA IL FILM GIUSTO PER FESTEGGIARE CON LE AMICHE L’8 MARZO. BISOGNA ANDARE AI TEMPI DELLE SECONDE E TERZE VISIONI, DEGLI INCASSI IN PROFONDITÀ, PER RITROVARE UN SUCCESSO COSÌ… - VIDEO

-

Condividi questo articolo


Marco Giusti per Dagospia

 

paola cortellesi c e ancora domani 2 paola cortellesi c e ancora domani 2

La notizia è che con 237 copie in uscita per l’8 marzo, “C’è ancora domani” di Paola Cortellesi ha incassato ancora, dopo 20 settimane, 137 mila euro portando al cinema 26 mila spettatori per un totale di 36 milioni 552 mila euro. Secondo posto in classifica dietro il potente “Dune Parte due” di Denis Villeneuve, che ha incassato 367 mila euro con 48 mila spettatori in 481 sale, il doppio, per un totale di 5 milioni 225 mila euro. Ma “Dune” non era il film giusto per festeggiare con le amiche l’8 marzo. Bisogna andare ai tempi delle seconde e terze visioni, degli incassi in profondità, per ritrovare un successo così particolare come quello di “C’è ancora domani”.

 

zendaya in dune parte due zendaya in dune parte due

Terzo posto per “Un altro ferragosto” di Paolo Virzì, sequel di un grande successo della tarda commedia all’italiana, 101 mila euro, 15 mila spettatori in 409 sale per un totale in due giorni di xincasso. Regge “La zona d’interesse” di Jonathan Glaser, forte della corsa all’Oscar di domani notte, 85 mila euro, 12 mila spettatori per 381 sale e un totale di 2, 2 milioni di euro. E’ dato ovunque come il vincitore del miglior film straniero, ma nel mondo delle scommesse sembra sia molto salito, fino al secondo posto, mi dice Ceccherini, “Io capitano” di Matteo Garrone. Stiamo a vedere.

LINA CAMELIA LUMBROSO E MARCO D'AMORE IN CARACAS LINA CAMELIA LUMBROSO E MARCO D'AMORE IN CARACAS

Quinto posto per “Bob Marley: One Love” 48 mila euro, 6 mila spettatori un totale di 2, 4 milioni. Buon sesto posto per un altro film in gara per l’Oscar al miglior film straniero, “La sala professori”, 31 mila euro, 5 mila spettatori in 179 sale per un totale di 358 mila euro. Al settimo posto troviamo alla sua uscita di un giorno, il film femminista iraniano “Tatami” con 29 mila euro, 4 mila spettatori in 86 sale. Seguono “Poor Things” di Yorgos Lanthimos, 29 mila euro e un totale di 8, 4 milioni, “Past Lives”, 28 mila euro e un totale di 2, 8 milioni, “Estranei” di Andrew Haigh con 23 mila euro e un totale di 397 mila euro.

drive away dolls. drive away dolls.

 

Più giù troviamo “Caracas” di Marco D’Amore, sceso al 13° posto con 15 mila euro e un totale davvero poco confortante di 402 mila euro, la new entry “Drive Away Dolls” lesbo-noir-comedy diretta da Ethan Coen senza il fratello Joel con Margaret Qualley, 14° con 11 mila euro. Il campione italiano di ieri, il piccolo film marchigiano “Neve” di Simone Roccioni che aveva umiliato “Un altro ferragosto” con 69 mila euro di incasso, oggi è al 15° posto con 9 mila euro. La neve si è sciolta. Ma rimane il mistero del primo giorno di programmazione. Qualcuno ce la spiegherà. Ieri il mio amico Ciro voleva vederlo.

peter sarsgaard jessica chastain memory peter sarsgaard jessica chastain memory

 

Il cartone della Disney “Red” è 16° con 9 mila euro, oggi salirà di sicuro. Il bellissimo “Memory” di Michel Franco con Jessica Chastain, alcolista, che si innamora dello smemorato Peter Sarsgaard, è addirittura 23° con 4.745 euro, “Ancora un’estate” di catherine Breillat con l’amore impossibile tra una donna matura e un ragazzino è 28° con 2.166. E’ tutto. Credo

un altro ferragosto 8 un altro ferragosto 8 jessica chastain memory jessica chastain memory un altro ferragosto 5 un altro ferragosto 5 drive away dolls drive away dolls drive away dolls drive away dolls drive away dolls drive away dolls un altro ferragosto 9 un altro ferragosto 9 un altro ferragosto 6 un altro ferragosto 6 un altro ferragosto 7 un altro ferragosto 7 un altro ferragosto un altro ferragosto peter sarsgaard jessica chastain memory peter sarsgaard jessica chastain memory memory memory paola cortellesi c e ancora domani 3 paola cortellesi c e ancora domani 3 toni servillo in caracas toni servillo in caracas marco d'amore in caracas marco d'amore in caracas marco d'amore toni servillo e lina camelia lumbroso in caracas marco d'amore toni servillo e lina camelia lumbroso in caracas toni servillo e lina camelia lumbroso in caracas toni servillo e lina camelia lumbroso in caracas c e ancora domani paola cortellesi c e ancora domani paola cortellesi timothee chalamet in dune parte due 2 timothee chalamet in dune parte due 2 timothee chalamet in dune parte due 1 timothee chalamet in dune parte due 1 timothee chalamet in dune parte due timothee chalamet in dune parte due timothee chalamet e zendaya in dune parte due timothee chalamet e zendaya in dune parte due timothee chalamet e zendaya in dune parte due timothee chalamet e zendaya in dune parte due timothee chalamet e austin butler in dune parte due timothee chalamet e austin butler in dune parte due paola cortellesi c e ancora domani 1 paola cortellesi c e ancora domani 1

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT – L’INSOFFERENZA DI AMADEUS VERSO LA RAI È ESPLOSA DURANTE IL FESTIVAL DI SANREMO 2024, QUANDO IL DG RAI  GIAMPAOLO ROSSI, SU PRESSIONE DEI MELONI DI PALAZZO CHIGI, PROIBI' AI RAPPRESENTANTI DELLA PROTESTA ANTI-GOVERNATIVA DEI TRATTORI DI SALIRE SUL PALCO DELL'ARISTON - IL CONDUTTORE AVEVA GIÀ LE PALLE PIENE DI PRESSIONI POLITICHE E RACCOMANDAZIONI PRIVATE (IL PRANZO CON PINO INSEGNO, LE OSPITATE DI HOARA BORSELLI E POVIA SONO SOLO LA PUNTA DELLA CAPPELLA) E SI È LANCIATO SUI DOLLARONI DI DISCOVERY – L’OSPITATA “SEGRETA” DI BENIGNI-MATTARELLA A SANREMO 2023, CONSIDERATA DAI FRATELLINI D’ITALIA UN "COMIZIO" CONTRO IL PREMIERATO DELLA DUCETTA, FU L'INIZIO DELLA ROTTURA AMADEUS-PRESTA…

DAGOREPORT - DOVE VA IL PD, SENZA LA BANANA DELLA LEADERSHIP? IL FALLIMENTO DI ELLY SCHLEIN È SOTTO GLI OCCHI DI TUTTI. GENTILONI È UNA “SAPONETTA” SCIVOLATA DA RUTELLI A RENZI, PRIVO DI PERSONALITÀ E DI CARISMA. QUALITÀ ASSENTI ANCHE NEL DNA DI FRANCESCHINI, ORLANDO E GUERINI, PER NON PARLARE DI BONACCINI, CHE HA LO STESSO APPEAL DI UNA POMPA DI BENZINA - ECCO PERCHÉ, IN TALE SCENARIO DI NANI E BALLERINI, SOSTENUTO DAI MAGHI DELL’ULIVO BAZOLI E PRODI, BEPPE SALA POTREBBE FARCELA A RAGGRUPPARE LA SINISTRA E IL CENTRO E GUIDARE LE ANIME DIVERSE E CONTRADDITTORIE DEL PD. NELLO STESSO TEMPO TROVARE, ESSENDO UN TIPINO PRAGMATICO, UN EQUILIBRIO CON L’EGO ESPANSO DI GIUSEPPE CONTE E SQUADERNARE COSÌ UNA VERA OPPOSIZIONE AL GOVERNO MELONI IN CUI SCHLEIN HA FALLITO