IL DIVANO DEI GIUSTI – QUANDO UNA STAR TROVA UN BUON CAPPELLO PER IL WESTERN NON SE LO TOGLIE MAI. QUESTO PER DIRE CHE DI FRONTE A “NOTIZIE DAL MONDO”, INTERPRETATO DA UN OTTIMO TOM HANKS, LA PRIMA COSA CHE CI VIENE IN MENTE È PROPRIO IL SUO CAPPELLO – IL FILM NON È NIENTE DI ECCEZIONALE, NIENTE CHE NON SI SIA GIÀ VISTO, MA ALLA FINE LA BAMBINA CI PIACE, TOM HANKS CI PIACE, I PANORAMI SONO VERI E BELLISSIMI. RISPETTO A QUELLO CHE VEDIAMO IN QUESTI GIORNI E AGLI SPECIALI SUL GOVERNO DRAGHI SENZA NULLA DI SPECIALE… – VIDEO

-

Condividi questo articolo

 

 

 

Notizie dal mondo di Paul Greengrass

Marco Giusti per Dagospia

 

notizie dal mondo notizie dal mondo

Quando un attore, anzi una star, trova un buon cappello per il western non se lo toglie mai. E’ quello che fecero sia John Wayne che, soprattutto, James Stewart, che sembrava poco portato al western, e invece ne ha fatto tanti, e stupendi, soprattutto con la regia di Anthony Mann, da “Sperone nudo” al fondamentale “Winchester 73”, dove proprio il suo essere un americano tranquillo con un buon cappello western tradiva la sua dimensione di uomo del west pieno di problemi e di nevrastenie. Nessuno sapeva bere il caffè nel vasto West come lui e nessuno sapeva incazzarsi e sparare come lui.

 

notizie dal mondo 1 notizie dal mondo 1

Questo per dire che di fronte a “Notizie dal mondo”, buon western classico appena visto su Netflix diretto dal Paul Greengrass di “Captain Philips” e interpretato da un ottimo Tom Hanks, novellino del West, che vediamo muoversi nel 1870, a cinque anni dalla fine della Guerra di Secessione,  con una bambina bionda rapita dagli indiani, la bravissima Helena Zangel che parla Kiowa tutto il tempo, la prima cosa che ci viene in mente è proprio il suo cappello.

notizie dal mondo 7 notizie dal mondo 7

 

Giusto che sia largo, giusto che sia a falde un po’ scese, ma quello di James Stewart gli sarebbe stato meglio. E se la giacca, ammetto, è perfetto, l’andatura a cavallo un po’ da impiegato di banca, il cappello, accidenti, lo vedi tutto il tempo nel West. E’ importante anche come spari, perché prima o poi dovrai sparare. Lo sapeva bene Leone che chiese subito a Bernardo Bertolucci “Fammi vedere come spari”, proprio come fanno i bambini come si allenano col dito puntato. Bang! Bang!

notizie dal mondo 5 notizie dal mondo 5

 

A sparare, diciamo, che Tom Hanks se la cava, anche perché lo vedi proprio poco come spara, per questo corre pure nelle foreste. Altro discorso quando vediamo come la regia “moderna” di Paul Greengrass si adatta al paesaggio e alla situazione western. E’ un film ultraclassico, un viaggio non si sa bene fino a dove, ma in pieno territorio indiano, con ribelli sudisti dappertutto e tipacci che vogliono rubare la bambina selvaggia al nostro eroe, Tom Hanks, il Capitano Kidd, che vive leggendo di paese in paese nel profondo West le notizie dei giornali.

 

notizie dal mondo 4 notizie dal mondo 4

Gliele legge proprio, come fanno nei tiggì della sera i giornalisti. Un tempo era un baldo tipografo in quel di San Antonio nel Texas. Poi c’è stata la guerra e qualcosa è andato storto. Abbiamo tutti un passato da dimenticare, come James Stewart nei film di Anthony Mann, anche se non ne parlava quasi mai. Insomma, se il film è un viaggio classico con tre-quattro momenti pericolosi che daranno succo alla vicenda, e tra questi metto una sparatoria proprio alla “Sperone nudo” con Tom Hanks in cima alla collina fra le rocce che sara a tre cattivi sotto di lui, la regia non è classica.

 

notizie dal mondo 2 notizie dal mondo 2

Vorrebbe ripetere i vezzi da camera a mano dei precedenti film di Greengrass, al posto dei grandi movimenti di macchina sui panorami infila qualche drone di troppo. Fortuna che Darius Wolski, il direttore della fotografia, bravissimo, sembra che vada da un’altra parte e presto il film prende l’andamento dei grandi western classici, senza troppi movimenti di macchina, con poca camera a mano. E il film respira. E Tom Hanks funziona come vecchio eroe in cerca di pace. Niente di eccezionale, insomma, niente che non si sia già visto, ma alla fine la bambina ci piace, Tom Hanks ci piace, i panorami sono veri e bellissimi. Rispetto a quello che vediamo in questi giorni e agli speciali sul governo Draghi senza nulla di speciale…

notizie dal mondo 1 notizie dal mondo 1 tom hanks notizie dal mondo tom hanks notizie dal mondo notizie dal mondo 6 notizie dal mondo 6

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

IL COLLE ROSA – SUSCITA CURIOSITÀ CHE MARTA CARTABIA, TRA I CANDIDATI A SUCCEDERE A MATTARELLA NEL FEBBRAIO 2022, SIA “PROSSIMA” ALL’ORDINE COSTANTINIANO DI SAN GIORGIO - TRA SACRO (DON GIUSSANI-MATTARELLA) E PROFANO (NAPOLITANO-VIOLANTE), LA PIA MINISTRA DELLA GIUSTIZIA, BEN APPREZZATA IN VATICANO (IL FU PORPORATO DELLA SACRA ROTA POMPEDDA), È LA COCCA PURE DEI NOSTRI COSTITUZIONALISTI LAICI: DALLO SCOMPARSO ETTORE GALLO A VALERIO ONIDA – MA DA BRAVA CATTOLICA LA GUARDASIGILLI SA CHE NEI CONCLAVI SPESSO SI ENTRA DA PAPA E SI ESCE CARDINALI...

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute