“ALLORA FATE VOI, SENTO DEGLI URLI” - INCREDIBILE MA VERO: ANCHE LE VEDOVE DI CONTE LITIGANO TRA LORO! SCAZZO A “OTTO E MEZZO” TRA LA GRUBER E TRAVAGLIO! MARCOLINO SI INFASTIDISCE PER UN INTERVENTO DELLA PROFESSORESSA ROSI BRAIDOTTI, CHE DEFINISCE “BELLICOSI” I PACIFISTI E POI LO INTERROMPE MENTRE PARLA: “ANDATE AVANTI VOI PACIFICAMENTE” - E "LILLI-BOTOX", A SUA VOLTA INDISPETTITA PER IL COMPORTAMENTO DEL DIRETTORE DEL “FATTO”, REPLICA: “NESSUN URLO. COME BEN SAI QUI...” - VIDEO

Condividi questo articolo


 

 

Da www.liberoquotidiano.it

 

marco travaglio rosi braidotti marco travaglio rosi braidotti

Un intervento di Rosi Braidotti ha innervosito Marco Travaglio, che ha reagito male ed è stato ripreso dalla padrona di casa Lilli Gruber. È accaduto a Otto e Mezzo, dove la professoressa dell’Università di Utrecht aveva definito i pacifisti italiani dei “bellicosi” perché, in maniera paradossale, adottano spesso dei toni aggressivi per difendere la loro ideologia. Travaglio allora è intervenuto, ma si è stizzito non appena ha sentito la voce della Braidotti che voleva dar vita a un botta e risposta.

 

marco travaglio lilli gruber marco travaglio lilli gruber

 “Allora fate voi. Qui sento degli urli”, ha esclamato Travaglio, venendo subito smentito dalla Gruber: “Nessuno urlo. Come ben sai qui parlano tutti”.

 

Allora il direttore del Fatto si è calmato e, rendendosi conto che nessuno stava fiatando, ha ripreso la parola: “Stavo cercando di spiegare che il pacifismo è una cosa molto semplice, è un’ideologia o un movimento che ritene che con le armi non si raggiunge la pace.

 

 

marco travaglio lilli gruber marco travaglio lilli gruber

In questo momento ha nel Papa il suo più autorevole rappresentante, che molto bellicosamente ha definito pazzi i governi, come il nostro, che vogliono aumentare la spesa militare”.

 

lilli gruber lilli gruber

Inoltre Travaglio ha evidenziato che i negoziati di pace sono fermi da circa un mese e mezzo e che non c’è alcun segnale che lasci pensare che possano riprendere a breve: “Da un mese e mezzo il tavolo dei negoziati è deserto. Il risultato è che i russi hanno conquistato più territori e fatto più morti di quando la guerra era affiancata dai negoziati”.

marco travaglio rosi braidotti. marco travaglio rosi braidotti.

 

marco travaglio. marco travaglio. marco travaglio. 1 marco travaglio. 1 marco travaglio rosi braidotti. marco travaglio rosi braidotti. marco travaglio marco travaglio marco travaglio rosi braidotti marco travaglio rosi braidotti lilli gruber 1 lilli gruber 1 marco travaglio lilli gruber 2 marco travaglio lilli gruber 2 marco travaglio lilli gruber 1 marco travaglio lilli gruber 1

 

marco travaglio marco travaglio marco travaglio a otto e mezzo marco travaglio a otto e mezzo marco travaglio lilli gruber marco travaglio lilli gruber lilli gruber 2 lilli gruber 2

 

Condividi questo articolo

media e tv

LA CANNES DEI GIUSTI – VINCE CANNES CONTRO OGNI PREVISIONE "TRIANGLE OF SADNESS" DELLO SVEDESE RUBEN OSTLUND, ALLA SUA SECONDA PALME D'OR DOPO "THE SQUARE", SORTA DI COMMEDIA SULLA LOTTA DI CLASSE NELL'EUROPA MALATA DI OGGI DOVE IL MONDO È DIVISO TRA RICCHISSIMI E POVERI, BELLE INFLUENCER E ADDETTE ALLE TOILETTE. DIVERTENTE, GROTTESCO, TRA FIUMI DI VOMITO E RIGURGITI DI MERDA, E' ANCHE UN BUON RIPASSO DEI TESTI DI MARX E DI LENIN MESSI IN BOCCA A UN OLIGARCA RUSSO E A UN CAPITANO DI NAVE AMERICANO ALCOLIZZATO INTERPRETATO DA WOODY HARRELSON...

politica

SILVIO BERLUSCONI, PERCHÉ CHIAMARLO ANCORA CAVALIERE? – FRANCESCO MERLO PROPONE L’ANTOLOGIA DI NOMIGNOLI CON CUI APPELLARE IL BANANA: “NANEFROTTOLO, PSICONANO, CAIMANO, CAINANO, SILVIOLO, AL TAPPONE, BELLICAPELLI, BERLOSCO, BERLUSCA, BERLUSCAZ, BURLESQUONI, BUNGAMAN, CAVALIER BANANA, CAVALIERE DEL CIALIS, CAVOLIERE, PAPINO, IL RIFATTO DI DORIAN GRAY, PAPINO IL BREVE, PIRLUSCONI, PSICOPAPI, REO SILVIO, SUA BREVITÀ, SUA EMITTENZA, SUA IMPUNITÀ, TESTA D'ASFALTO, VIAGRASCONI, BERLUSCKAISER, L'UNTO DEL SIGNORE, ER CATRAME, FROTTOLINO AMOROSO…”

business

IL SECONDO ADDIO IN QUATTRO MESI DI FRANCESCO GAETANO CALTAGIRONE DAL CDA GENERALI NON È NÉ ESTEMPORANEA NÉ IMPROVVISATA. ARRIVA DOPO UNA LUNGA SERIE DI SCAZZOTTATE, ESPLOSE NELLA PARTITA CHE HA PORTATO ALLA CONFERMA DELL'AD PHILIPPE DONNET - ENTRO UN MESE UN PAIO DI SCADENZE DIRANNO SE “CALTARICCONE” POTRÀ TORNARE A COLLABORARE CON IL SOCIO MEDIOBANCA, IL CDA E IL MANAGEMENT OPPURE RESTERÀ MINORANZA IN COMPAGNIA DI LEONARDO DEL VECCHIO (CHE HA COME LUI QUASI IL 10% DELLE QUOTE)

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute