“CI FAI LA COREOGRAFIA DI “TUTA GOLD”?”; “INSIEME ZI’, E’ FACILISSIMA” – LA GIORNALISTA DEL TG1 CATERINA PROIETTI CHIEDE A MAHMOOD DI MOSTRARE IL BALLETTO DEL BRANO PRESENTATO A SANREMO E VIENE COINVOLTA DALL'ARTISTA NELLA COREOGRAFIA: VIDEO-STRACULT! MAHMOOD, IN TESTA ALLA CLASSIFICA DEI SINGOLI, SI STA RIVELANDO IL VERO LEADER DEL POST SANREMO (AL FESTIVAL ERA ARRIVATO SESTO) - NELLA PARTITA DEI LIVE, SIA IRAMA CHE GHALI FANNO REGISTRARE UN DOPPIO SOLD OUT AL FORUM DI ASSAGO – VIDEO

-

Condividi questo articolo


 

Alessia Di Fiore per leggo.it - Estratti

CATERINA PROIETTI MAHMOOD 4 CATERINA PROIETTI MAHMOOD 4

Mahmood con il brano Tuta Gold, portato alla 74esima edizione del Festival di Sanremo, ha conquistato proprio tutti: perfino il Tg1, dove la giornalista Caterina Proietti, ha chiesto al cantante di insegnare a lei e agli spettatori il balletto della canzone ormai viralissimo sui social. 

 

L'inviata ha avuto l'occasione di intevistare il cantante reduce da Sanremo 2024 e dell'uscita del suo nuovo album "Nei letti degli altri". Infine, rivolgendosi al cantante ha esclamato: «Io ti devo chiedere se ci fai la coreografia di Tuta Gold».

 

L'artista non se lo è fatto ripetere due volte e all'interno del tutorial ha coinvolto anche la giornalista invitandola a ballare con lui in quanto la coreografia «è facilissima».

 

(...)

 

MAHMOOD, IRAMA E GHALI ECCO IL VERO PODIO DI SANREMO

Andrea Silenzi per "la Repubblica" - Estratti

 

 

“Cosa resterà” è la domanda che circola dopo ogni edizione di Sanremo.

CATERINA PROIETTI MAHMOOD CATERINA PROIETTI MAHMOOD

 

Perché intorno a quel quesito gira anche la risposta su chi abbia davvero vinto il festival. Al netto del commovente trionfo di Angelina Mango, il post festival è dominato dai numeri. Che a volte, come dice un noto chef protagonista in tv, possono confermare o ribaltare la classifica. Iniziamo con le vendite: il festival ha fatto da traino per sei dischi d’oro per altrettanti singoli.

 

La certificazione è arrivata per La noia di Angelina Mango, I p’ me tu p’ te di Geolier, Sinceramente di Annalisa, Casa mia di Ghali, Tu no di Irama, Tuta gold di Mahmood. Fin qui tutto in linea con la graduatoria dell’Ariston. Già con le classifiche si cambia: secondo la chart degli album della Fimi, alle spalle della imbattibile compilation del Festival troviamo Annalisa con E poi siamo finiti nel vortice (nella nuova versione con il singolo sanremese), seguita da Il coraggio dei bambini — Atto II di Geolier. Ancora più profonde le differenze con la classifica dei singoli: guida Mahmood con Tuta gold, e a questo vanno aggiunti i dati di rilevamento di EarOne, dedicati ai passaggi radiofonici, che lo hanno visto in testa fino a pochi giorni fa. Alle sue spalle Geolier, Annalisa, Angelina Mango, Ghali, Irama.

mahmood mahmood

 

Passando ai numeri, ancora una volta Mahmood batte tutti: il suo brano ha finora messo insieme 28 milioni di stream su Spotify e 12 milioni di visualizzazioni su YouTube. Dietro di lui Geolier (25 e 11 milioni), Annalisa (19 e 10), Angelina Mango (18.3 e 8), Ghali (15.5 e 8) e Irama (14.5 e 7.3).

 

Secondo uno studio fatto da Spotify, la canzone più ascoltata tra gli under 24 è I p’ me tu p’ te, mentre quella più gradita nella fascia 25-34 è Tuta gold. Il pubblico più adulto si concentra su Sinceramente e La noia.

 

Per Annalisa e Mahmood c’è però un altro dato a favore: la cantante savonese ha fatto registrare il miglior esordio di un’artista donna su Spotify in Italia e il quinto a livello globale nel 2024. Tuta gold, invece, è la canzone del festival più ascoltata all’estero, davanti a Sinceramente e La noia.

mahmood mahmood

 

Se quindi Mahmood si sta rivelando il vero leader del post Sanremo, altri artisti stanno smentendo la classifica finale grazie al riscontro del pubblico: Click boom! di Rose Villain, giunta ventitreesima, è ottava nella top 50 di Spotify e nona nella classifica dei singoli della Fimi, appena un gradino sotto a Tutto qui di Gazzelle. Intanto si apre la partita dei live, e sia Irama che Ghali fanno registrare un doppio sold out al Forum di Assago: Irama, tra l’altro, può già vantare tutto esaurito all’Arena di Verona per dicembre prossimo, mentre Ghali ha aggiunto tre date nei palazzetti di grandi città.

 

(…)

mahmood 2 mahmood 2 mahmood in valentino mahmood in valentino mahmood e il video con un uomo vestito da papa mahmood e il video con un uomo vestito da papa mahmood Noah Oliviera mahmood Noah Oliviera

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

PER ROMA È LA FINE DI UN’ERA: CHIUDE I BATTENTI “IL BOLOGNESE” (MA NON PER SEMPRE) – ALFREDO TOMASELLI E SUO FIGLIO ETTORE VENDONO LO STORICO RISTORANTE DI PIAZZA DEL POPOLO, DOVE IN OLTRE 60 ANNI SI SONO ATTOVAGLIATE CELEBRITÀ D'OGNI SORTA, CAPI DI STATO E STARLETTE, BOIARDI DELLA PRIMA REPUBBLICA E ASPIRANTI VIP ACCORSI SPERANZOSI DI FARSI VEDERE DALLA PIÙ REMOTA PROVINCIA – I TOMASELLI PASSANO LA MANO MA LA GLORIOSA INSEGNA RESTERÀ AI NUOVI PROPRIETARI: “RESISTERE AL DEGRADO DEL CENTRO DI ROMA ERA DIVENTATO TROPPO FATICOSO” – QUELLA VOLTA CHE GHEDDAFI TEMETTE DI ESSERE AVVELENATO…

FLASH! – CONFLITTO TOTALE: SALVINI ACCUSA GIORGETTI DI ESSERE LO ZERBINO DELLA DUCETTA E FIAMMA CANTANTE (ARIANNA, SCURTI, FAZZOLARI) - DAL SUPERBONUS RETROATTIVO AL PONTE SULLO STRETTO, DAL MES A DRAGHI A BRUXELLES, DALLA CANDIDATURA VANNACCI ALLE NOMINE IN CDP, I CONTRASTI NON SI CONTANO PIÙ - IL LEADER DELLA LEGA, SEMPRE PIU’ IN AFFANNO PER LA CRESCENTE DISAFFEZIONE DEGLI ELETTORI DEL CARROCCIO, COL SORPASSO DI FORZA ITALIA SUL COLLO, SI SPARA UN CONDONO AL GIORNO MANDANDO ALL’ARIA LE CORONARIE E LE CASSE VUOTE DEL MINISTRO DELL’ECONOMIA…

FLASH! – A BRUXELLES SI CHIEDONO BASITI: PERCHE’ LE BANCHE ITALIANE (DA INTESA A UNICREDIT) NON FANNO PRESSIONE SUL GOVERNO MELONI PER LA RATIFICA DELLA RIFORMA DEL MES? (L’ITALIA DELLA DUCETTA E’ L’UNICO PAESE SU 27 CHE L’HA RIFIUTATO) - IN FIN DEI CONTI, AGGIUNGONO I PARTNER EUROPEI, E’ UNA RIFORMA CHE TOCCA DA VICINO LE ISTITUZIONI CREDITIZIE PERCHE’, IN CASO DI UN EVENTUALE CRACK BANCARIO, DEVE SERVIRE AD EVITARE CHE I GOVERNI NAZIONALI SIANO COSTRETTI A METTERE LA MANO AL PORTAFOGLIO DEI CITTADINI…

DAGOREPORT – PERCHE' L'"INCIDENTE" HA FATTO FELICI IRAN E ISRAELE - RAISI MIRAVA ALLA SUCCESSIONE DELL’85ENNE KHAMENEI. MA, PER IL RUOLO DI GUIDA SUPREMA, L’AYATOLLAH HA SCELTO IL FIGLIO MOJTABA, 'EMINENZA GRIGIA' DEI PASDARAN CHE HANNO IN MANO IL POTERE POLITICO ED ECONOMICO DELL'IRAN – NON SOLO: RAISI AVEVA INIZIATO A INCIUCIARE CON GLI STATI UNITI PER LA STABILIZZAZIONE DEL GOLFO. L’”AMERIKANO” RAISI HA FATTO IMBUFALIRE NON SOLO I PASDARAN, MA ANCHE NETANYAHU, IL QUALE VIVE IN ATTESA DEL RITORNO DI TRUMP ALLA CASA BIANCA E HA BISOGNO COME IL PANE DI UN NEMICO PER OCCUPARE ANCORA LA POLTRONA DI PREMIER... 

MA DOVE STA ZHANG ZHANG? - IL 32ENNE IMPRENDITORE CINESE, DAL 2018 AZIONISTA DI MAGGIORANZA DELL’INTER, NON SI VEDE IN GIRO DA UN ANNO. NON ERA A MILANO NEMMENO PER LA FESTA SCUDETTO. LA VERITÀ È CHE ZHANG NON PUÒ LASCIARE LA CINA DA OLTRE UN ANNO PER LA CONDANNA DEL TRIBUNALE DI HONG KONG A RISARCIRE CHINA CONSTRUCTION BANK E ALTRI CREDITORI DI 320 MILIONI - A QUESTO PUNTO, NON CI VUOLE IL MAGO OTELMA PER SCOPRIRE IL MOTIVO PER CUI IL MEGA-FONDO AMERICANO PIMCO SI SIA RITIRATO DAL FINANZIAMENTO DI 430 MILIONI DI EURO A UN TIPINO INSEGUITO DAI TRIBUNALI, A CUI PECHINO NON RILASCIA IL VISTO PER ESPATRIARE, COME MISTER ZHANG…