“NESSUNO DICE DI AVER VISTO SANREMO EPPURE TUTTI CANTANO LE CANZONI DEL FESTIVAL” – OTTAVIO CAPPELLANI: “FRANCESCO MERLO HA DETTO CHE BISOGNA GUARDARE IL FESTIVAL DI SANREMO PER POTERNE PARLARE MALE, E CHE A LUI, QUESTO FESTIVAL NON SEMBRA LO SPECCHIO DEL PAESE, SECONDO LUI, GLI SPETTATORI GUARDANO IL FESTIVAL PER PARLARNE MALE, PER PRENDERNE LE DISTANZE. NON È CHE È FRANCESCO MERLO A NON ESSERE LO SPECCHIO DEL PAESE?”

-

Condividi questo articolo


ARTICOLI CORRELATI

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Estratto dell’articolo di Ottavio Cappellani per “La Sicilia”

 

OTTAVIO CAPPELLANI OTTAVIO CAPPELLANI

Pazzesco. Nessuno ha visto Sanremo. Io, come si sa, […] socializzo. E seguo anche i rilevamenti auditel di share, big screen, small screen, video on demand, che danno ogni giorno alla conferenza stampa preprandiale. Loro dicono circa 12 milioni di italiani hanno comunque guardato il Festival, io vado in giro e non ne becco neanche uno. Strano.

 

Però al momento […] noto che hanno tutti delle nuove sgargianti scarpe antinfortunistiche della marca […] indossata da Travolta durante il ballo del qua qua. Poi incontro gente che ha gli orsacchiotti di peluche attaccati alle tute da meccanico. Altri invece, da un po’ di giorni, parlano in napoletano stretto. […]Alcuni, smaccatamente, canticchiano le canzoni di Sanremo anche se poi dicono: “Ma no, la davano sulla radio del trattore”.

 

francesco merlo francesco merlo

[…] Nessuno ha visto il Festival di Sanremo eppure l’altra sera, al corso, era tutto un fiorire di penne di galline come l’abito di Teresa Mannino, alcuni, abiti, si vedeva proprio che erano fatti in casa, con materiali pervenuti direttamente dal pollaio. E’ tutto un fiorire di camicie con disegni fantasia, come quelle che indossa Amadeus […]

 

Francesco Merlo […] ha detto che bisogna guardare il Festival di Sanremo per poterne parlare male, e che a lui, questo Festival non sembra lo specchio del paese, secondo lui, faccio cifre a caso, almeno il 50 per cento degli spettatori guardano il Festival per parlarne male, per prenderne le distanze: il che è una cosa complicatissima da fare; devi guardarti cinque ore di festival per dire “io non lo guarderei perché non è lo specchio del paese”, infatti il paese, attraverso la sua seconda carica istituzionale, Ignazio La Russa, chiede ad Amadeus di invitare Umberto Smaila. La butto lì: non è che è Francesco Merlo a non essere lo specchio del paese?

meme john travolta amadeus e ballo del qua qua a sanremo 4 meme john travolta amadeus e ballo del qua qua a sanremo 4 IL BALLO DEL QUA QUA - JOHN TRAVOLTA AMADEUS FIORELLO IL BALLO DEL QUA QUA - JOHN TRAVOLTA AMADEUS FIORELLO

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT! - TRATTENETE IL RESPIRO. GOVERNATE LO SHOCK. AVVISATE I CITTADINI ABRUZZESI: IL CICLONE SARDO AVANZA E NON PERDONA - SECONDO L’ULTIMO SONDAGGIO, IL DISTACCO CHE SEPARA IL MELONE MARSILIO DAL CAMPO LARGHISSIMO DI D’AMICO SI È RIDOTTO ALLA MISERIA DELL’1,2% (APPENA QUATTRO MESI FA IN ABRUZZO LA DESTRA GODEVA DI UN VANTAGGIO DI BEN 20 PUNTI) - PARADOSSALMENTE, IN CASO DI DISFATTA, CON DUCETTA RIBASTONATA, PER MATTEO SALVINI POTREBBE ESSERE L’OCCASIONE DI AVER MAGGIOR POTERE NEL GOVERNO (FERROVIE, CDP, AISI) - SE INVECE “FASCIO TUTTO IO!” VINCE CON IL SUO MARSILIO, PER IL CAPITONE SI AVVICINA IL CAPOLINEA - A QUEL PUNTO TUTTO PUO’ SUCCEDERE: ANCHE CHE GLI PARTA L’EMBOLO DI UN PAPEETE2 SFANCULANDO IL GOVERNO MELONI (QUANTI PARLAMENTARI LO SEGUIREBBERO, SAPENDO CHE IN CASO DI VOTO ANTICIPATO, QUELLO SCRANNO NON LO VEDREBBERO PIÙ?)

DAGOREPORT - COME MAI I QUOTIDIANI DEGLI ANGELUCCI (“LIBERO” A FIRMA SECHI, “IL GIORNALE” CON MINZOLINI) HANNO SPARATO A PALLE INCATENATE CONTRO LA MELONA, DOPO LA SCONFITTA IN SARDEGNA, BEN EVIDENZIANDO I SUOI ERRORI E LA SUA ARROGANZA? - MAGARI L'ANGELUCCI FAMILY E’ SCONTENTA PER LE PROMESSE NON MANTENUTE DALLA DUCETTA? - O FORSE LE RASSICURAZIONI RICEVUTE, DOPO LA PRESA DEL SECONDO QUOTIDIANO A MILANO, SI SONO RIVELATE ARIA FRITTA? - LA CAUTELA DI SALLUSTI CHE, PER NON IRRITARE LA DUCETTA, HA LASCIATO SCRIVERE L'EDITORIALE A MINZOLINI…

DAGOREPORT - SUSSURRI MILANESI DI TERZO POLO TV: LA7 DI CAIRO, TV8 DI SKY E NOVE DEL GRUPPO WARNER BROS-DISCOVERY STANNO RAGIONANDO SULL’OPPORTUNITÀ DI CREARE UN “CARTELLO” PER ARRIVARE A PALINSESTI “RAGIONATI”, EVITANDO DI FARSI CONCORRENZA NELLE RISPETTIVE SERATE “FORTI” - FABIO FAZIO “PESCE PILOTA” PER PORTARE A NOVE ALTRI TELE-DIVI RAI (L’ARRIVO DEL DESTRISSIMO GIAMPAOLO ROSSI COME AD A VIALE MAZZINI DARÀ L’AVVIO ALLA DIASPORA DEI RANUCCI E COMPAGNI...)

DAGOREPORT! - LA SCONFITTA IN SARDEGNA AVVIA LA RESA DEI CONTI MELONI-SALVINI - DUCETTA-VENDETTA: VUOLE DISARCIONARE IL “CAPITONE” DALLA GUIDA DELLA LEGA, PER AVERE UN CARROCCIO MODERATO A TRAZIONE NORDISTA CON LA “SUPERVISIONE” DI ZAIA, FEDRIGA E GIORGETTI -  MA PER “CONQUISTARE” IL DOGE, TOCCA RISOLVERE LA GRANA DEL TERZO MANDATO: CON UNA LEGGE DI RIORDINO DEGLI ENTI LOCALI: LE REGIONI DECIDERANNO SUL NUMERO DEI MANDATI - LA ''CONCESSIONE'' CHE SI MATERIALIZZERÀ PER ZAIA SOLTANTO DOPO LA DETRONIZZAZIONE DI SALVINI DALLA GUIDA DELLA LEGA. DELLA SERIE: FRIGGERE IL “CAPITONE”, VEDERE CAMMELLO - LA CONTROMOSSA DI SALVINI: CHIEDERE AL CONSIGLIO FEDERALE DELLA LEGA UN MANDATO PER CHIARIRE LO STATO DI SALUTE DELL'ALLENZA PER POI TOGLIERE L'APPOGGIO  AL GOVERNO - QUANDO LA MELONA SI AUTO-DEFINISCE “NANA” VUOLE FAR SAPERE A SALVINI CHE CONOSCE LO SFOTTÒ CHE LUI USA PER SBERTUCCIARLA (“NANA BIONDA”) – ABRUZZO, EFFETTO TODDE: CALA IL VANTAGGIO DEL MELONIANO MARSILIO SUL CANDIDATO DEL CAMPOLARGO, D'AMICO...