“SE NON FOSSI IN PRIMA SERATA DIREI CHE CONTE HA LA FACCIA COME IL CULO” – A "DIMARTEDÌ", ALESSANDRO SALLUSTI STRONCA PEPPINIELLO CHE AVEVA ACCUSATO LA MELONI DI INCOERENZA – “UNO CHE HA ATTRAVERSATO LE ALLEANZE POLITICHE PIÙ DISPARATE PUR DI GOVERNARE? UNO CHE HA AUMENTATO LE SPESE MILITARI DELL'ITALIA E POI HA VOTATO CONTRO, UNO COSÌ VIENE A DARE LEZIONI DI COERENZA? SIAMO DA CROZZA, NON DA FLORIS” - VIDEO

Condividi questo articolo


 

 

Da iltempo.it

 

alessandro sallusti giuseppe conte alessandro sallusti giuseppe conte

A Dimartedì va in scena il Giuseppe Conte show, con l'ex premier ora alla guida del Movimento 5 stelle che spara a zero sul governo di Giorgia Meloni accusandola di mancate promesse, giravolte e incoerenze. Insomma, ogni sorta di tradimento politico. Con il Pd concentrato sulle primarie, d'altronde, all'opposizione restano solo i grillini. 

 

(...)

Tra gli applausi scroscianti dello studio "amico" di Giovanni Floris, Conte snocciola il repertorio di accuse all'esecutivo, ma quando l’intervista termina la parola passa ad Alessandro Sallusti che spiazza tutti, conduttore compreso: "Stasera mi sembra di essere da Crozza, non da Floris...", premette. "Se non fossimo in prima serata direi che Conte ha la faccia come il cu**", afferma il direttore di Libero che poi mette i puntini sulle "i": "Lui parla di incoerenza? Uno che ha attraversati le alleanze politiche più disparate pur di governare? Uno che in camopagna elettorale diceva no Tap e no Tav e poi ci sono state entrambe le opere? Uno che ha aumentato le spese militari dell'Italia e poi, oggi, ha votato contro? Uno che ha fatto disastri inenarrabili sul Covid, insieme al ministro Roberto Speranza (anche lui in studio, ndr) viene a dare lezioni di coerenza? Siamo da Crozza..." conclude Sallusti.

alessandro sallusti giuseppe conte 1 alessandro sallusti giuseppe conte 1 giuseppe conte sallusti tosse e raffreddore giuseppe conte sallusti tosse e raffreddore

 

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

CAFONAL ALL’OPERA! – ALL’OPERA DI ROMA, PER IL DEBUTTO DELL’“AIDA” ORCHESTRATA DA MICHELE MARIOTTI E MALDIRETTA DA DAVIDE LIVERMORE, SEMBRAVA DI STARE DAVVERO NELLA VALLE DEI TEMPLI - IN PRIMA FILA LAURA MATTARELLA, ANDREA ZOPPINI, PAOLA SEVERINO, ETTORE SEQUI, CARLO FUORTES, FABRIZIO PALERMO COL CIUFFO, SERGIO RUBINI STROPICCIATO, ANDREA MONORCHIO, SILVIA CALANDRELLI CON-TURBANTE, MAURO MASI AL GUINZAGLIO DI INGRID MUCCITELLI, PAOLA SEVERINO, ROSANNA CANCELLIERI IN MODALITA' NEFERTARI …

viaggi

salute