“SE SI METTESSERO INSIEME TUTTE LE PUNTATE CHE MARA VENIER HA DEDICATO A GINA LOLLOBRIGIDA SI RIUSCIREBBE A REALIZZARE UN GRANDE ROMANZO POPOLARE” – ALDO GRASSO E LA VITA DELLA LOLLO IN TV: “GINA HA TRASFORMATO GLI ULTIMI ANNI DELLA SUA VITA IN UN GRANDE FILM CHE L’AMICA MARA SI È INCARICATA DI MANDARE IN ONDA A PUNTATE, SECONDO LA LOGICA DEGLI “SCENEGGIATI” TV. MARA INTERPRETA IL DUPLICE RUOLO DELLA NARRATRICE E DELLA GIUSTIZIERA, ALIMENTANDO LE FANTASTICHERIE DI…”

-

Condividi questo articolo


Estratto dell'articolo di Aldo Grasso per il “Corriere della Sera”

 

gina lollobrigida a domenica in con mara venier 4 gina lollobrigida a domenica in con mara venier 4

Se Stefano Coletta mettesse assieme tutte le puntate che Mara Venier ha dedicato a Gina Lollobrigida riuscirebbe finalmente a realizzare quel grande romanzo popolare che sognava Angelo Guglielmi: la tv che riscrive il feuilleton attingendo dalla realtà non con la mediazione astratta delle parole ma con le immagini. Domenica è stato un trionfo: ricordi, indignazioni, lacrime, di tutto un po’.

 

[…]

il ricordo di gina lollobrigida domenica in 2 il ricordo di gina lollobrigida domenica in 2

Come le grandi dive, Gina ha trasformato gli ultimi anni della sua vita, il suo Sunset Boulevard , in un grande film che l’amica Mara si è incaricata di mandare in onda a puntate, secondo la logica degli «sceneggiati» tv.

il ricordo di gina lollobrigida domenica in 1 il ricordo di gina lollobrigida domenica in 1

 

C’è un matrimonio per procura poi disconosciuto, c’è la lite con il figlio, c’è il figlio che accusa Piazzolla di aver stipulato contratti di acquisto di auto e moto di lusso, tra cui Ferrari, Mercedes e Ducati, c’è la Cassazione che ha sancito un amministratore di sostegno, contro la volontà dell’attrice.

 

gina lollobrigida a domenica in con mara venier 3 gina lollobrigida a domenica in con mara venier 3

E c’è molto altro ancora, tra cui un testamento. Mara interpreta un duplice ruolo, quello della narratrice e quello della giustiziera per costruire una narrazione avvincente e canonica, alimentando le fantasticherie del «lettore del popolo», «inteso come colui che, affetto da complesso di inferiorità sociale, si culla in fantasie su concetti di vendetta e punizione dei colpevoli di mali sopportati» (Gramsci).

gina lollobrigida a domenica in con mara venier 1 gina lollobrigida a domenica in con mara venier 1 andrea piazzolla a domenica in 3 andrea piazzolla a domenica in 3 andrea piazzolla a domenica in andrea piazzolla a domenica in andrea piazzolla a domenica in andrea piazzolla a domenica in andrea piazzolla a domenica in 4 andrea piazzolla a domenica in 4 andrea piazzolla a domenica in 3 andrea piazzolla a domenica in 3 andrea piazzolla a domenica in 2 andrea piazzolla a domenica in 2 andrea piazzolla a domenica in andrea piazzolla a domenica in andrea piazzolla a domenica in 1 andrea piazzolla a domenica in 1 gina lollobrigida a domenica in con mara venier 2 gina lollobrigida a domenica in con mara venier 2

 

Condividi questo articolo

media e tv

“SONO STATO A UN FESTINO HARD CON MATTEO MESSINA DENARO” – A “LE IENE” ISMAELE LA VARDERA, VICEPRESIDENTE DELLA COMMISSIONE ANTIMAFIA DELLA REGIONE SICILIANA, RIVELA DI AVER PARLATO CON UN UOMO CHE SOSTIENE DI ESSERE STATO A UNA SERATA IN UNA VILLA IN PROVINCIA DI PALERMO CON IL BOSS – IL RACCONTO DEL TESTIMONE: “PRIMA DI ENTRARE A QUELLA FESTA TI PERQUISIVANO. L’ORDINE ERA DI NON RIVELARE CHI ERA PRESENTE. A MEZZANOTTE ARRIVAVANO LE ESCORT. SNIFFANO QUASI TUTTI. MESSINA DENARO ERA SEDUTO CON UNO DELLE FORZE DELL’ORDINE E CON UN MEDICO. C’ERA PURE UN NOTO POLITICO. IL BOSS SI PRESENTÒ A ME CON IL NOME DI ANDREA E…”

politica

VI RICORDATE DI VIRGINIA SANJUST DI TEULADA, EX SIGNORINA BUONASERA E GIÀ COCCA DI BERLUSCONI? LA PROCURA DI ROMA HA CHIESTO IL RINVIO A GIUDIZIO PER LA 45ENNE, CON UN PEDIGREE FAMILIARE NOBILE PER STALKING NEI CONFRONTI DELL’EX COMPAGNO E PER AVER DEVASTATO LA CASA DELLA NONNA, L'EX STELLA DEL CINEMA ANTONELLA LUALDI, CHE NON VOLEVA DARLE SOLDI – IL RAPPORTO CON L’AGENTE DEL SISDE FEDERICO ARMATI E LA “RELAZIONE PARTICOLARE” CON IL CAV: “MI AVEVA PRESO A CUORE MA È L’UOMO PIÙ IMPOTENTE DEL MONDO"

business

cronache

sport

FATE LEGGERE QUESTO PEZZO AI TIFOSI DELLA JUVENTUS - PER CAPIRE COME SIA STATA POSSIBILE LA PENALIZZAZIONE DI 15 PUNTI E PERCHE’ SIA STATA SANZIONATA SOLO LA JUVE PER LE PLUSVALENZE, BISOGNA COMPRENDERE CHE SONO CAMBIATE LE PROVE IN MANO MAGISTRATI GRAZIE ALLE CARTE DELL’INCHIESTA PRISMA - LE “EVIDENZE RELATIVE A INTERVENTI DI NASCONDIMENTO” O “MANIPOLATORI” SONO EMERSE SOLO PER LA JUVENTUS (CHE DA SOCIETÀ QUOTATA “DEVE RISPONDERE DEI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI”), MENTRE A CARICO DELLE ALTRE SQUADRE (SAMPDORIA, EMPOLI, GENOA, PARMA, PISA, PESCARA, PRO VERCELLI, NOVARA), “NON SUSSISTONO EVIDENZE DIMOSTRATIVE SPECIFICHE”

cafonal

TENETEVI SALDI. TRATTENETE IL RESPIRO. GOVERNATE LO SHOCK. ROMA GODONA ESISTE E RESISTE. E SI SOLLAZZA AL FESTONE DI SANDRA CARRARO, STARRING PUPO CHE GORGHEGGIA CON MARA VENIER, BRU-NEO VESPA CHE TRILLA IL RITORNELLO DI “GELATO AL CIOCCOLATO, DOLCE E UN PO’ SALATO…”, MENTRE NICOLINO PORRO AGITA I PIEDINI. SCUTRETTOLA SENZA UNA CURVA FUORI POSTO MARIA ELENA BOSCHI. NON FA RIDERE, FA IMPRESSIONE ADRIANO ARAGOZZINI. INTORNO BOLGIA E PIGIA PIGIA DI PARTY-GIANI - CERTO, UN FESTONE ULTRA-CAFONAL, SPENSIERATO E GAUDENTE, MA PRIVO DELLA CILIEGINA CHE FA OGGI DI UN PARTY UN EVENTO: UN COLLEGAMENTO CON ZELENSKY DA KIEV SOTTO LE BOMBE... – VIDEO STRACULT!

viaggi

salute