IL NECROLOGIO DEI GIUSTI - SE NE È ANDATO CARLETTO BONOMI, 85 ANNI, GENIALE VOCE DI TANTI CARTONI ANIMATI, DA “LA LINEA” A “PINGU”, MA FINO AL 2008 ANCHE L'INCONFONDIBILE VOCE DELLE FERROVIE DELLO STATO ALLA STAZIONE DI MILANO E DI FIRENZE - LO INCONTRAI QUALCHE ANNI FA IN UN RESIDENCE PER ANZIANI DOVE NON VOLEVA STARE, E MI STUPI' IL CANDORE AL PUNTO CHE MI È SEMBRATO QUASI L'ANIMA DI QUESTI PERSONAGGI PIÙ CHE UN DOPPIATORE…" - VIDEO

-

Condividi questo articolo


Marco Giusti per Dagospia

 

CARLO BONOMI CARLO BONOMI

Se ne è andato Carlo o Carletto Bonomi, 85 anni, geniale voce di tanti cartoni animati, da La Linea, dove era l'irascibile omino ideato da Osvaldo Cavandoli che parlava un incomprensibile grammelot lombardo commentato dalle musiche di Franco Godi, al tenerissimo pinguino Pingu per i bambini più piccoli a Bern in  Carletto principe dei mostri". 

 

Ma fino al 2008 fu anche l'inconfondibile voce delle Ferrovie dello Stato alla Stazione di Milano e di Firenze. Irascibile, buffo, milanesissimo e a suo modo tenero, come lo erano tanti vecchi milanesi alla Piero Mazzarello, si chiuse dentro la sua città concedendo poco al resto del mondo. 

CARLO BONOMI CARLO BONOMI

Come attore in video fece pochissimo, ricordo un'apparizione nello sceneggiato tv del 1968 "La freccia nera", ma come voce doppio' qualsiasi carosello o cartone animato con una grazia e un'attenzione infinita nei grandi studi milanesi degli anni 60 e 70 per poi trovare la sua fortuna nea Linea. Lo incontrai qualche anni fa in un residence per anziani dove non voleva stare, e .i stupi' il candore con cui raccontava la propria vita e la costruzione di tanti personaggi. Così simili a lui. Al punto che mi è sembrato quasi l'anima di questi personaggi più di un doppiatore.

CARLO BONOMI CARLO BONOMI CARLO BONOMI CARLO BONOMI

 

 

Condividi questo articolo

media e tv

MYRTA MERLINO, CHE CARATTERINO: FA INCAZZARE TUTTI QUELLI CHE LAVORANO CON LEI – IL DURISSIMO COMUNICATO SINDACALE CONTRO LA CONDUTTRICE: “HA COMPORTAMENTI INCIVILI E MALEDUCATI; INFLUENZA LA POSSIBILITÀ DI PROLUNGARE CONTRATTI DI PERSONALE SPECIALIZZATO CHE LAVORA PROFESSIONALMENTE NELLA NOSTRA AZIENDA E CONDIZIONA LE TURNAZIONI DEL PERSONALE INTERNO CON MOTIVAZIONI CHE NON POSSONO ESSERE CONSIDERATE NÉ DI TIPO PROFESSIONALE E NÉ DI TIPO ETICO” – CHI HA LAVORATO CON LEI SNOCCIOLA RICORDI VELENOSI, DAL LANCIO DI UNO SGABELLO AGLI ASSISTENTI DI STUDIO “USATI” PER PRENOTARE LA CERETTA – E C’E’ CHI LE SPALMA LA CREMA AI PIEDI…

politica

DAGOREPORT! - NELLA GIUNGLA DEI SONDAGGI, QUELLO CHE È CERTO È CHE IL CARROCCIO NON TIRA AL NORD COME UNA VOLTA E OGGI SALVINI HA IL SUO BACINO DI CONSENSI NEL CENTROSUD, ABBANDONATO DALLA VECCHIA LEGA DI ZAIA E FEDRIGA - L’ATTIVISMO SFRENATO DEL CAPITONE, CHE TANTO IRRITA SIA LA MELONI CHE IL QUIRINALE, È MOTIVATO DALLA SFIDA CHE VEDE CONTRAPPOSTI ATTILIO FONTANA E LETIZIA MORATTI. L’EROE DEL PAPEETE SA BENISSIMO CHE SE PERDE LA LOMBARDIA, E’ FINITO. IN SOCCORSO DI SALVINI, È SPUNTATO IL MINORINO MAJORINO, APICE DEL TAFAZZISMO DEL PD….

business

cronache

sport

cafonal

CAFONALISSIMO NO "PUBLISPEI" NO PARTY! – PER FESTEGGIARE I 50 ANNI DELLA CASA DI PRODUZIONE, FESTONE NEL CAFÉ DI VIA DELLA CONCILIAZIONE A ROMA – CON LINO BANFI, SCORTATO DALLA FIGLIA ROSANNA E DA ELEONORA GIORGI, C'ERA IL TRIO DI TESTE D'ARGENTO CHRISTIAN DE SICA, GIULIO SCARPATI E NINETTO DAVOLI – E POI ARISA CON UN “PAGLIA E FIENO” CHE SI FA A MIAMI DI VERDONIANA MEMORIA E UN INGELATINATO EDOARDO PESCE CON I CALLI SULLE MANI (È TORNATO AL PUB DI SAN LORENZO O FA SOLO BOXE?)

viaggi

salute