IL NECROLOGIO DEI GIUSTI – GIORNATACCIA PER HOLLYWOOD. PERDIAMO ANCHE MICHAEL CHAPMAN, 84 ANNI, DIRETTORE DELLA FOTOGRAFIA DI DUE CAPOLAVORI DEL CINEMA AMERICANO COME “TAXI DRIVER” E “TORO SCATENATO” DI MARTIN SCORSESE. FURONO DUE RIVELAZIONI PER I NOSTRI OCCHI. E SE NON BASTASSERO QUESTI DUE TITOLI METTEREI SUL PIATTO ANCHE “BAD”, VIDEO DIRETTO DA SCORSESE PER MICHAEL JACKSON E “L’ULTIMO VALZER”, DEDICATO ALL’ULTIMO CONCERTO DELLA BAND DI ROBBIE ROBERTSON CON BOB DYLAN - VIDEO

-

Condividi questo articolo

 

 

 

Michael Chapman rip

Marco Giusti per Dagospia

 

michael chapman 2 michael chapman 2

Giornataccia per Hollywood. Perdiamo anche Michael Chapman, 84 anni, direttore della fotografia di due capolavori del cinema americano come “Taxi Driver” e “Toro scatenato” di Martin Scorsese. Credo che non si fosse mai vista una New York come quella fotografata di notte da Chapman in “Taxi Driver”, commentata dalla musica di Bernard herrman a bordo del taxi di Travis Bickle alias Robert De Niro. Rimanemmo tutti incantati. E in “Toro scatenato”, Chapman seppe ricreare in bianco e nero la stessa densità che vedevamo nelle fotografie di boxe degli anni ’60.

 

Furono due rivelazioni per i nostri occhi. E se non bastassero questi due titoli metterei sul piatto anche “Bad”, il video diretto da Scorsese per Michael Jackson e “L’ultimo valzer”, sempre di Scorsese, dedicato all’ultimo concerto della Band di Robbie Robertson con Bob Dylan. Chapman ha fatto un lavorato incredibile per il cinema della New Hollywood negli anni ’70.

 

michael jackson bad 2 michael jackson bad 2

Nato ovviamente a New York nel 1935, diventa operatore alla macchina a metà degli anni ’60 per un film abbastanza ignoto con Sal Mineo, “Il sadico” di Joseph Cates, poi per il bellissimo “Mariti” di John Cassavetes, dove la fotografia è di Victor J. Kemper, e diventa poi il principale assistente e collaboratore alla macchina di un genio della fotografia come Gordon Willis, che firmerà un capolavoro come “Il padrino” di Francis Coppola, ma anche “Loving” di Irvin Kerschner, “Il padrone di casa” di Hal Ashby, “Piccoli omicidi” di Alan Arkin, “Una squillo per l’ispettore Klute” di Alan Pakula.

 

robert de niro martin scorsese michael chapman robert de niro martin scorsese michael chapman

 

E’ evidente che Michael Chapman abbia imparato tutto quello che doveva imparare da Gordon Willis, che dopo “Il padrino” era diventato forse il più importante direttore della fotografia del momento.  Quando si stacca di Willis e gira da direttore della fotografia “L’ultima corvé” di Hal Ashby, ci rendemmo conto che Chapman aveva la stessa stoffa del suo maestro. Prima aveva forse girato, senza fimarlo, “The Slumber Party Massacre”, uno splatter diretto da Amy Jones, che diventerà poi sua noglie.

 

Si lega poi a un regista sottile e importante come Philip Kaufman per l’avventuroso “The White Dawn”, che non arriverà mai in Italia, e per una serie di film che girerà negli anni ’70 e ’80, da “Terrore nello spazio profondo”, remake del celebre film dei baccelloni giganti di Don Siegel,  a “The Wanderes”, risposta a “The Warriors”.

 

michael chapman robert de niro martin scorsese toro scatenato michael chapman robert de niro martin scorsese toro scatenato

 

Ma sarà l’incontro con Martin Scorsese per “Taxi Driver” nella loro New York violenta e fascinosa a dare a Chapman l’opportunità di dimostrare la sua grandezza. Girerà poi per Martin Ritt il non fortunato “Il prestanome” con Woody Allen e Zero Mostel, con James Toback “Fingers” con Harvey Keitel, con Paul Schrader “Hardcore”, tutti film che girano attorno al nuovo modello di cinema portato avanti da Scorsese e Coppola.

michael jackson bad michael jackson bad

 

Ma Chapman realizzerà anche progetti più complessi come “Il mistero del cadavere scomparso” di Carl Reiner, dove il suo detective, Steve Martin, parla con i grand attori dei noir del passato, o “Space Jam”, che mescola animazione e riprese dal vivo. I suoi film da regista, penso a “Il ribello” con Tom Cruise, che non vediamo da anni, il cavernicolo “Cro Magnon”, in realtà non funzionarono moltissimo e dimostrarono che non sempre un grande direttore della fotografia è anche un grande regista.

michael chapman michael chapman michael chapman michael chapman inquadrature taxi driver inquadrature taxi driver martin scorsese michael jackson sul set di bad 1 martin scorsese michael jackson sul set di bad 1 michael chapman 5 michael chapman 5 toro scatenato inquadrature toro scatenato inquadrature michael chapman 2 michael chapman 2 martin scorsese michael jackson sul set di bad martin scorsese michael jackson sul set di bad toro scatenato toro scatenato michael chapman michael chapman michael jackson bad 1 michael jackson bad 1 martin scorsese robert de niro toro scatenato martin scorsese robert de niro toro scatenato

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

IL VACCINO ALLA VACCINARA – IL DUPLEX ITALO-SVIZZERO SPALLANZANI-REITHERA È CONVINTISSIMO CHE L’ANTI-COVID POSSA CREARSI CON COMUNICATI STAMPA E BALLE ASSORTITE – SONO INDIETRO NELLA PRODUZIONE? CERTO: LE ALTRE 8 MULTINAZIONALI (PFIZER, ASTROZENECA, MODERNA, ETC) NON SONO PRUDENTI COME NOI (SIC!) – POI ARRIVA IL CENTRO CLINICO DI VERONA, CHE HA PRESO IN CARICO LA SPERIMENTAZIONE SPALLANZANI-REITHERA, E PRECISA: “IL VACCINO SARÀ PRONTO PER NATALE 2021” - (NON AVETE LETTO MALE: NATALE 2021!)

cronache

sport

cafonal

viaggi

CI SCRIVE TRENITALIA E AMMETTE CHE LE ESIGENZE DI MOBILITÀ DEL PERIODO NATALIZIO ''NON POSSONO ESSERE SEMPLICEMENTE RIMODULATE SULLA BASE DELLE ESPERIENZE DEGLI ANNI PASSATI, MA IMPONGONO UNA APPROFONDITA VALUTAZIONE DEL MUTATO CONTESTO''. QUINDI QUEST'ANNO I BIGLIETTI PER I TRENI NATALIZI SARANNO DISPONIBILI ''A PARTIRE DAGLI INIZI DI NOVEMBRE'', CON VARIE SETTIMANE DI RITARDO RISPETTO AL SOLITO. SEMPRE CHE IN QUESTI GIORNI NON SIA IL GOVERNO A SCONVOLGERE I PIANI DI VIAGGIO DEGLI ITALIANI…

salute

OPINIONI CONTROCORRENTE - BECCHI E ZIBORDI: SOLO TRUMP HA CAPITO CHE I LOCKDOWN SONO ANTISCIENTIFICI E DISTRUGGONO INUTILMENTE MILIONI DI VITE: IN CALIFORNIA MUORE UNA PERSONA A SETTIMANA DI CORONAVIRUS (10MILA PER ALTRE CAUSE) EPPURE BLOCCANO TUTTO - MEDICI SCETTICI SULL'EFFICACIA DELLE MASCHERINE NON FFP2, SOPRATTUTTO ALL'APERTO - I MORTI SONO 80-90ENNI CON PATOLOGIE PREGRESSE, QUINDI BISOGNA TENERLI AL RIPARO DAL CONTAGIO, MENTRE GLI ALTRI DOVREBBERO CONTINUARE A VIVERE E LAVORARE - NEL 57-58 L'ASIATICA FECE IL TRIPLO DELLE VITTIME MA FU L'ANNO DEL BOOM ECONOMICO PERCHÉ...