IL NECROLOGIO DEI GIUSTI – SE NE VA A 93 ANNI, PAUL VECCHIALI, REGISTA DI “FEMMES FEMMES", “CORPO A CUORE” “UNA DONNA PER TUTTI” E “ONCE MORE – ANCORA”, FORSE IL PRIMO FILM SULL’AIDS VISTO DA UN REGISTA DICHIARATAMENTE OMOSESSUALE, ADORATO DALLA CRITICA EUROPEA. ATTIVO DAGLI ANNI ’60 A OGGI, FRA CINEMA E TV, ANCHE SE LA SUA MAGGIOR FORTUNA CRITICA NEL NOSTRO PAESE SI FERMÒ CIRCA UNA VENTINA D’ANNI FA – L’ADORAZIONE DI PASOLINI - VIDEO

-

Condividi questo articolo


 

 

Marco Giusti per Dagospia

 

paul vecchiali. paul vecchiali.

Se ne va il regista di “Femmes Femmes”, “Corpo a cuore” “Una donna per tutti” e “Once More – Ancora”, forse il primo film sull’Aids visto da un regista dichiaratamente omosessuale, adorato dalla critica europea, Paul Vecchiali, 93 anni, attivo dagli anni ’60 a oggi, fra cinema e tv, anche se la sua maggior fortuna critica nel nostro paese si fermò circa una ventina d’anni fa.

 

Corso, nato a Ajaccio nel 1930, passò l’infanzia a Tolone. Iniziò a girare i suoi primi film a trent’anni, dopo una serie di piccoli film sperimentali, “Les primes drames”, 1961, con Michel Piccoli, Nicole Courcel, Jean Pommeir, il corto “Les roses de la vie” con Jean Eustache, Les ruses du diable (Neuf portraits d'une jeune fille), 1966, “L’etrangleur”, 1970, con Jacques Perrin e Julien Guiomar. Ma sarà “Femmes femmes”, 1974, piccolo film in 16 mm girato con due protagoniste strepitose, Hélène Surgère e Sonia Saviange, che dividono la stessa abitazioni, attrici, che recitano improvvisando parecchio, a lanciarlo davvero al Festival di Venezia.

 

 

rose la rose, femme publique rose la rose, femme publique

Pasolini lo adorò e riprese le due attrici per il suo “Salò”. Nel successivo “Change pas des main”, con Myriam Mézières e le stesse Hélène Surgère e Sonia Saviange, una politica si ritrova il problema che il figlio ha girato un porno e si teme un. Ricatto. Vecchiali sceglie temi difficili e non è particolarmente adatto al cinema più facile del tempo. In “La machine”, un trentenne è condannato a morte per aver ucciso un bambino di otto anni.

 

corpo a cuore di paul vecchiali corpo a cuore di paul vecchiali

Nel celebre corto “Maladie”, lo stesso regista legge il diario della malattia del padre morto di cancro. La malattia torna pure nel successivo e fortunato “Corpo a cuore” con Nicolas Silberg e Beatrice Bruno, dove scatta l’amore tra un meccanico e una donna più grande che ha ancora poco da vivere.

 

Romantico, eccessivo, Vecchiali torna al successo con lo strepitoso “Una donna per tutti” o “Rose la Rose, femme publique”, dove la protagonista, Marianne Basler, è una prostituta di Les Halles a Parigi, legata a un pappone, Jean Sorel, che si innamora di un bel ragazzo, Pierre Cosso. Nel 1988 fa grande colpo il suo film sull’Aids, “Once More – Ancora” dove un uomo lascia la famiglia per vivere finalmente la sua vita con un altro uomo.

 

catherine deneuve le cancre di paul vecchiali catherine deneuve le cancre di paul vecchiali

 

Negli anni successivi, Vecchiali si muove tra serie tv, corti e qualche raro film, senza perdere mai di vista il suo tipo di cinema, di grande forza sentimentale e sociale, e i suoi attori più amati, da Marianne Basler a Edith Scob. In “Le cancre”, 2016, lui stesso si mette in scena alla ricerca del primo amore della sua vita, Catherine Deneuve. Il suo ultimo film, addirittura del 2022, “Pas… de quartier”, è un dramma musicale ambientato in un cabaret di travestiti.

pasolini con helene surgere e sonia saviange, protagoniste di femmes femmes di vecchiali pasolini con helene surgere e sonia saviange, protagoniste di femmes femmes di vecchiali le cancre paul vecchiali le cancre paul vecchiali paul vecchiali. paul vecchiali. rose la rose, femme publique rose la rose, femme publique paul vecchiali paul vecchiali paul vecchiali. paul vecchiali. paul vecchiali 1 paul vecchiali 1 femmes femmes femmes femmes once more – ancora once more – ancora paul vecchiali 3 paul vecchiali 3 paul vecchiali maladie paul vecchiali maladie once more – ancora 2 once more – ancora 2 once more – ancora once more – ancora

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

DIFFIDATE SEMPRE DA QUELLI CHE SEMBRANO TROPPO BUONI – CON UNA LUNGA INCHIESTA, “BLOOMBERG BUSINESSWEEK” SPUTTANA “CORE”, LA ONG FONDATA DA SEAN PENN, ACCUSATA DI INEFFICIENZE E GESTIONE SGANGHERATA DEI FONDI – NON SI SA CHE FINE ABBIANO FATTO 1,6 MILIONI DI DOLLARI RACCOLTI LO SCORSO ANNO, DURANTE UNA SERATA A MIAMI, E DESTINATI ALL'EMERGENZA COVID IN BRASILE – I VERTICI DELL'ORGANIZZAZIONE NO PROFIT AVREBBERO ANCHE IGNORATO E INSABBIATO UN CASO DI MOLESTIA SESSUALE 

cronache

MAI FIDARSI DI UN'AMICA ESCORT – LA DONNA CHE A ROMA HA PUBBLICATO ONLINE IL VIDEO DI UNA SCOPATA CON UN'ALTRA DONNA SI CHIAMA ANGELA GABRIELLA PRINCZ, È UNGHERESE E HA 52 ANNI – ORA È ACCUSATA DI REVENGE PORN, ANCHE SE NON C'È STATO NESSUN RICATTO: L'ALTRA DONNA ERA CONSAPEVOLE DI ESSERE RIPRESA A PATTO CHE IL VIDEO RIMANESSE PRIVATO. MA "BLUEANGY” NON HA RESISTITO E CI HA FATTO UN BEL PO' DI QUATTRINI E A RICEVERE UN PO' DI PUBBLICITÀ (QUELLA È GRATIS): "I MIEI CLIENTI? SONO IN GRAN PARTE UOMINI SPOSATI CHE NON..."

sport

cafonal

CAFONALINO CAN CAN! – FRANCESCA PAPPALARDO, L’ESTETISTA CHE SI FA CHIAMARE “LOOKMAKER”, FESTEGGIA I SUOI 40 ANNI CON UNA SERATA A TEMA “MOULIN ROUGE ALLA VACCINARA” – TRA L’OTTANTINA DI AMICHE, CLIENTI E SVIPPATI PRESENTI SUL ROOFTOP DELL’HOTEL VALADIER, AVVISTATI CLIZIA INCORVAIA E UN PAOLO CIAVARRO INQUARTATO, UNA SOLITARIA MANILA NAZZARO, GIACOMO URTIS CON FLUENTE CHIOMA BIONDA E PETTORALI TETTONICI IN BELLA VISTA – OSPITE D’ONORE VALERIONA MARINI, CHE METTE A DURA PROVA LE CUCITURE DEL VESTITINO DI CRISTALLI E PAILLETTES – FOTO BY DI BACCO

viaggi

salute

L'EPIDEMIA DI VAIOLO DELLE SCIMMIE IN EUROPA SI STA SPEGNENDO: SOLO 23 NUOVI CONTAGI - SU SCALA GLOBALE, INVECE, L'OMS HA RILEVATO UN AUMENTO DEI CONTAGI. NELLA SETTIMANA TRA IL 23 E IL 29 GENNAIO SONO STATI REGISTRATI NEL MONDO 403 NUOVI CASI, IL 37,1% IN PIÙ RISPETTO ALLA SETTIMANA PRECEDENTE, DISTRIBUITI IN 20 PAESI NEL MONDO. IL MAGGIOR NUMERO DI CONTAGI È STATO REGISTRATO IN MESSICO (72 NUOVI CASI), REPUBBLICA DEMOCRATICA DEL CONGO (69), USA (42), BRASILE (40), GUATEMALA (34)…