NO MOLLICA, NO PARTY! VINCENZO MOLLICA FA 70 ANNI E FIORELLO LO FESTEGGIA IN DIRETTA SU “VIVA RAI 2” – "ADESSO CHE NON CI VEDO PIÙ, SONO I RICORDI CHE SI FANNO VIVI. IL PARKINSON, IL DIABETE E IL GLAUCOMA? CONTINUANO A ESSERE AMICI NON GRADITI - I 40 ANNI DI TG1? NON È MAI STATO UN POSTO DI LAVORO, MA UN SENTIMENTO: LI' INCONTRAVO SOLO ARTISTI CHE MI PIACEVANO" – IL RIMPIANTO PER NON ESSERE RIUSCITO A INTERVISTARE BOB DYLAN E MINA E L'OMAGGIO DI TOPOLINO - VIDEO

-

Condividi questo articolo


 

Estratto dell’articolo di Elvira Serra per il “Corriere della Sera”

 

Vincenzo Mollica, buon compleanno: oggi sono 70!

fiorello vincenzo mollica festa viva rai 2 fiorello vincenzo mollica festa viva rai 2

«Grazie! Fino ai 60 si contano le decine, dai 70 in su si contano per unità. Quindi oggi compio 7 anni e a questa età si torna a vedere le cose da un’altra prospettiva, più giocosa e festosa».

 

Intanto su Topolino in edicola indossa di nuovo i panni di Paperica, il suo alter ego pennuto che dà la caccia a mille Vip assieme a Paperino e Paperoga.

«È un regalo di Giorgio Cavazzano, il Raffaello dei disegnatori disneyani, e di Roberto Gagnor, che lo ha sceneggiato. E naturalmente di tutta la famiglia di Topolino . Sa che ho pubblicato lì il mio primo disegno a 7 anni?».

 

(..)

 

Musica e disegno, le passioni della sua vita. Cui dobbiamo aggiungere il cinema. Quante interviste ha fatto?

VINCENZO MOLLICA VINCENZO MOLLICA

«Non le ho mai contate. Però nel 1980, quando sono entrato in Rai, ho fatto 50 servizi, l’anno dopo 150 e poi circa 250 l’anno. Rai Teche e RaiPlay trasmetteranno un’antologia delle più belle in 40 anni di Tg1: Molliche: le interviste di Vincenzo.

 

Mi piace molto, anche perché il Tg1 per me non è mai stato un posto di lavoro, ma un sentimento: passione, curiosità e fatica. Mi ha regalato la possibilità di incontrare persone speciali che non potrò mai dimenticare».

 

Ogni tanto ripensa a questi incontri straordinari?

«Adesso che non ci vedo più, sono i ricordi che si fanno vivi. Quando hai il buio negli occhi, cerchi pensieri che possano illuminarlo, cerchi di vedere quello che non vedi nella maniera più festosa. Si sarà capito che io sono quello del bicchiere mezzo pieno...».

 

Che effetto le faceva stare vicino ai grandi personaggi?

fiorello vincenzo mollica festa viva rai 2 fiorello vincenzo mollica festa viva rai 2

«Ricordo con particolare amore gli incontri con Federico Fellini, con Sophia Loren, Roberto Benigni, Massimo Troisi, Adriano Celentano, Vasco Rossi... Le interviste sono belle quando le persone con cui parli ti regalano qualcosa che sveglia qualcos’altro che hai dentro di te. Andrea Camilleri, Hugo Pratt, Andrea Pazienza, Guido Crepax.

 

Per non dire di Leonard Cohen, Alda Merini, Paolo Conte...Tutte le volte sono uscito da questi incontri sentendomi una persona migliore. Con alcuni sono nate delle belle amicizie, legami veri».

CLEMENTE MIMUN VINCENZO MOLLICA MONICA MAGGIONI CLEMENTE MIMUN VINCENZO MOLLICA MONICA MAGGIONI

 

Come va con «gli amici non graditi», come li definì lei: il Parkinson, il diabete e il glaucoma?

«Continuano a essere non graditi, ma cerco di andarci d’accordo ogni giorno, faccio del mio meglio, mettendo sempre davanti a me quella cosa fantastica che si chiama speranza, ironia, che ti fa vedere anche ciò che non vedi».

 

(...)

Chi le sarebbe piaciuto intervistare e non ci è riuscito?

«Solo due persone: Bob Dylan e Mina, per i quali nutro un’ammirazione sconfinata. Ma ho avuto la possibilità di incontrarli e di scambiare qualche parola con loro».

 

Qualcuno la criticava perché parlava sempre bene degli artisti che intervistava.

«Ma io in 40 anni di Tg1 ho incontrato solo chi mi piaceva. E se c’era qualcuno che non mi piaceva cercavo di raccontarlo usando l’arma dell’ironia, avvicinandomi comunque con rispetto».

 

Ora le sue recensioni le fa su Instagram.

vincenzo mollica vincenzo mollica

«Cerco di mettere due versi in rima dei pensieri che mi stanno a cuore, ricordando e segnalando quello che mi piace. I video li fa mia moglie Rosemarie: sta diventando una cineasta di primo livello».

 

Come festeggerà oggi?

«Al mattino con Fiorello, in diretta: è una persona speciale, vorrei che i miei 70 anni fossero allegri come i suoi programmi. E poi in famiglia, con Rosemarie e mia figlia Caterina, che sono la festa migliore che mi potesse capitare».

 

vincenzo mollica 9 vincenzo mollica 9 vincenzo mollica 7 vincenzo mollica 7

(...)

topolino omaggio a vincenzo mollica topolino omaggio a vincenzo mollica

vincenzo mollica 4 vincenzo mollica 4 vincenzo mollica 2 vincenzo mollica 2 vincenzo mollica 1 vincenzo mollica 1 mollica e la moglie mollica e la moglie vincenzo mollica vincenzo mollica MOLLICA MOLLICA mollica fiorello amadeus mollica fiorello amadeus fiorello vincenzo mollica fiorello vincenzo mollica mollica renato zero vincenzo incenzo mollica renato zero vincenzo incenzo mollica cover mollica cover mollica tommaso paradiso mollica tommaso paradiso la festa per la pensione di vincenzo mollica 10 la festa per la pensione di vincenzo mollica 10 mollica benigni mollica benigni mollica mollica mollica alda merini mollica alda merini mollica cover mollica cover fiorello vincenzo mollica fiorello vincenzo mollica mollica mollica fazio mollica amadeus fiorello fazio mollica amadeus fiorello mollica fiorello mollica fiorello vincenzo mollica vincenzo mollica mentana mollica mentana mollica mollica carrà mollica carrà vincenzo mollica 6 vincenzo mollica 6

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT - LUGLIO SI CONFERMA IL MESE PIÙ CRUDELE PER IL FASCISMO DI IERI (25 LUGLIO, LA CADUTA DEL DUCE) E PER IL POST-FASCISMO DI OGGI (18 LUGLIO, L’EURO-CAPITOMBOLO DELLA DUCETTA) - IL "NO" A URSULA VON DER LEYEN SEGNA LO SPARTIACQUE DEL GOVERNO MELONI NON SOLO IN EUROPA MA ANCHE IN CASA: SI TROVERÀ CONFICCATA NEL FIANCO NON UNA BENSÌ DUE SPINE. OLTRE ALL'ULTRA' SALVINI, S'AVANZA UNA FORZA ITALIA CON VOLTI NUOVI, NON PIÙ SUPINA MA D’ATTACCO, CHE ''TORNI AD ESSERE RIFERIMENTO DEI TANTI MODERATI DEL PAESE” (PIER SILVIO) - ORA I PALAZZI ROMANI SI DOMANDANO: CON DUE ALLEATI DI OPPOSIZIONE, COSA POTRÀ SUCCEDERE AL GOVERNO DELLA UNDERDOG DELLA GARBATELLA? NELLA MENTE DELLA DUCETTA SI FA STRADA L’IDEA DI ANDARE AL VOTO ANTICIPATO (COLLE PERMETTENDO), ALLA RICERCA DI UN PLEBISCITO CHE LA INCORONI “DONNA DELLA PROVVIDENZA” A PIAZZA VENEZIA - MA CI STA TUTTA ANCHE L’IDEA DI UNA NUOVA FORZA ITALIA CHE RIGETTI L'AUTORITARISMO DI FDI PER ALLEARSI CON IL PARTITO DEMOCRATICO E INSIEME PROPORSI ALL’ELETTORATO ITALIANO COME ALTERNATIVA AL FALLIMENTO DEL MELONISMO DEL “QUI COMANDO IO!”

DAGOREPORT - ANZICHÉ OCCUPARSI DI UN MONDO SOTTOSOPRA, I NOSTRI SERVIZI SEGRETI CONTINUANO LE LORO LOTTE DI POTERE - C’È MARETTA AL SERVIZIO ESTERO DELL’AISE, IL VICE DIRETTORE NICOLA BOERI VA IN PENSIONE. CARAVELLI PUNTA ALLA NOMINA DEL SUO CAPO DI GABINETTO, LEONARDO BIANCHI, CHE È CONTRASTATA DA CHI HA IN MENTE UN ESTERNO – ACQUE AGITATE ANCHE PER IL CAPO DELL’AISI, BRUNO VALENSISE: IL SUO FEDELE VICE DIRETTORE CARLO DE DONNO VA IN PENSIONE, MENTRE L’ALTRO VICE, GIUSEPPE DEL DEO, USCITO SCONFITTO DALLA CORSA PER LA DIREZIONE, SCALPITA – MENTRE I RAPPORTI CON PALAZZO CHIGI DELLA DIRETTORA DEL DIS, ELISABETTA BELLONI, SI SONO RAFFREDDATI…

DAGOREPORT – GIORGIA VOTA NO E URSULA GODE – VON DER LEYEN È DESCRITTA DAI FEDELISSIMI COME “MOLTO SOLLEVATA” PER IL VOTO DI GIOVEDÌ, SOPRATTUTTO PERCHÉ ORA NON È IN DEBITO IN NESSUN MODO CON LA DUCETTA – LA PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE UE ERA DETERMINATA A METTERSI NELLE CONDIZIONI DI NON CHIEDERE L'APPOGGIO DI FDI E AVEVA DATO DISPOSIZIONI DI CALCOLARE IN ANTICIPO IL NUMERO DEI FRANCHI TIRATORI – I DUE CONTATTI TELEFONICI CON MELONI PRIMA DEL VOTO E IL TIMORE CHE, SOTTO LA SPINTA DI TAJANI, LA SORA GIORGIA AVREBBE GIOCATO LA CARTA DEL VOTO FAVOREVOLE DI FDI PER INCASTRARLA POLITICAMENTE…

FLASH! - ALLA DIARCHIA DEI BERLUSCONI NON INTERESSA ASSOLUTAMENTE AVERE UN RUOLO POLITICO (MARINA HA IMPOSTO IL VETO A PIER SILVIO). MOLTO MEGLIO AVERE UN PESO POLITICO - DI QUI L'IDEA DI COMPRARE UN QUOTIDIANO GIA' IN EDICOLA ( "IL GIORNO" DI RIFFESER?), VISTO CHE "IL GIORNALE" DI SALLUSTI E ANGELUCCI SERVE ED APPARECCHIA SOLO PER GIORGIA MELONI - IMPOSSIBILITATI PER RAGIONI DI ANTI-TRUST, L'OPERAZIONE DI MARINA E PIER SILVIO VERREBBE PORTATA A TERMINE DA UN IMPRENDITORE AMICO, FIANCHEGGIATORE DI FORZA ITALIA... 

DAGOREPORT - SE "AMERICA FIRST" DI TRUMP CONQUISTERA' LA CASA BIANCA PER L'EUROPA NULLA SARA' COME PRIMA - NEI SUOI 4 ANNI DA PRESIDENTE TRUMP NON HA MANCATO DI EVIDENZIARE L’IRRILEVANZA DELL'UNIONE EUROPEA, ENTRANDO IN CONFLITTO PER LO SCARSO IMPEGNO ECONOMICO A FINANZIARE LA NATO - AL 'NYT' IL TRUCE VANCE HA GIA' MESSO IN CHIARO CHE IL FUTURO DELL'UCRAINA "NON E' NEL NOSTRO INTERESSE" - SE LO ZIO SAM CHIUDE I RUBINETTI, DOVE VA UN'EUROPA DISSANGUATA DALLA GUERRA RUSSO-UCRAINA? AL VECCHIO CONTINENTE NON RESTERA' ALTRO CHE RICOMINCIARE A FARE AFFARI CON IL PRINCIPALE COMPETITOR DEGLI STATI UNITI PER LA SUPREMAZIA GLOBALE, L'ONNIPRESENTE CINA DI XI JINPING - DAVANTI A UNO SCENARIO DEL TUTTO NUOVO, CON L'UE COSTRETTA A RECUPERARE I RAPPORTI CON PECHINO E MOSCA (ORBAN E' GIA' AL LAVORO), COME REAGIRA' L'EX "SCERIFFO DEL MONDO"?