IN NOMINE RAI – C’È UN NOME FINORA RIMASTO SOTTOTRACCIA PER LA PRESIDENZA DI VIALE MAZZINI: È QUELLO DI SIMONA AGNES, FIGLIA DI BIAGIO, CHE POTREBBE SCENDERE IN LIZZA CON LA BENEDIZIONE DI GIANNI LETTA – È PRESIDENTE DELLA FONDAZIONE CHE PORTA IL SUO COGNOME ED È RIUSCITA NELL’IMPRESA DI FAR TORNARE IN ONDA LO STORICO PROGRAMMA “CHECK UP”

-

Condividi questo articolo


Marco Zonetti per www.tag43.it

 

simona agnes foto di bacco simona agnes foto di bacco

Tra i nomi che già abbondantemente girano in vista dell’imminente rinnovo dei vertici Rai, da Ferruccio De Bortoli a Paola Severini Melograni fino a Mauro Masi e Alberto Quadro Curzio – ce n’è uno che finora è rimasto sottotraccia ma che, visti gli sponsor, costituisce un serio candidato alla presidenza.

 

Si tratta di Simona Agnes che scende in lizza con la benedizione di Gianni Letta, grande amico del compianto padre Biagio, e presidente di giuria del Premio Agnes. Complici le cene nella casa ai Parioli della regina dei salotti Sandra Carraro, durante le quali ha conosciuto gli attuali ad e direttore generale corporate Rai Fabrizio Salini e Alberto Matassino, Agnes era riuscita nell’impresa di far tornare in onda dal prossimo autunno su Rai2 lo storico programma Check-Up inventato dal padre.

GIANNI LETTA SIMONA AGNES GIANNI LETTA SIMONA AGNES

 

Non solo. Sempre Salini, anch’egli giurato del premio di cui sopra (il cui presidente onorario è il presidente Rai Marcello Foa) ha appaltato alla fondazione Biagio Agnes (presieduta da Simona Agnes) il repechage della trasmissione.

 

A nulla è servita l’opposizione del consigliere di amministrazione Rai in quota dipendenti Riccardo Laganà e del segretario della Vigilanza Michele Anzaldi: il programma s’ha da (ri)fare e sarà trasmesso sulla seconda rete. I problemi però non sono finiti. Già, perché in caso Agnes venisse nominata presidente si porrebbe un motivo di opportunità sulla produzione del programma.

simona agnes con la mamma rosella simona agnes con la mamma rosella simona agnes foto di bacco simona agnes foto di bacco simona agnes foto mezzelani gmt141 simona agnes foto mezzelani gmt141 simona agnes simona agnes simona agnes (3) simona agnes (3) simona agnes francesco bellavista caltagirone simona agnes francesco bellavista caltagirone SERGIO MATTARELLA SIMONA AGNES SERGIO MATTARELLA SIMONA AGNES

 

Condividi questo articolo

media e tv

FULVIO ABBATE: “MA LE ANIME BELLE DI SINISTRA CHE SCRIVONO ROMANZI EDIFICANTI DEDICATI AD AMICI MORTI GIOVANI DRAMMATICAMENTE, E PER QUESTO PUNTUALMENTE PREMIATI, GLI STESSI CHE SI SONO RISENTITI PER L’ACCENNO A UNA POSSIBILE PRESENZA DI “POLVERE BIANCA” (FRA L'ALTRO, CITATA NEL LORO GIORNALE DI RIFERIMENTO CULTURALE, "LA REPUBBLICA") NELLA TRAGICA FINE DI LIBERO DE RIENZO, DOV’ERANO QUANDO DELLE NOTTI DI LAPO VENIVA RACCONTATA OGNI POSSIBILE CRUDELE E OSCENA COSA? - A QUESTE PERSONE ANDREBBERO SEQUESTRATI DALLE LORO LIBRERIE PRIVATE ANCHE I...

politica

business

LA SINISTRA RIPARTA DA MARGHERITA AGNELLI – “IL FATTO”: “ORMAI VA DETTO. LA MADRE DI JOHN, LAPO E GINEVRA ELKANN VA ANNOVERATA TRA LE EROINE DEL SOCIALISMO ITALIANO, TIPO ANNA KULISCIOFF O MARIA GOIA. A DIFFERENZA DELLE MADRINE DEL MOVIMENTO, MARGHERITA LAVORA DIETRO LE LINEE NEMICHE, DOVE, CON INCISIVE AZIONI DI SABOTAGGIO, PROVA A MOSTRARE AL PROLETARIATO DI CHE LACRIME GRONDI E DI CHE SANGUE IL POTERE CHE LO OPPRIME E QUALI SIANO I SENTIMENTI E LA MORALITÀ DI CUI SI NUTRONO LE BELLE FAMIGLIE DEL CAPITALISMO ITALIANO…”

cronache

DA UN GRANDE PENE DERIVANO GRANDI RESPONSABILITÀ - AVERE UN AUGELLO DI GROSSE DIMENSIONI NON È SEMPRE UNA COSA BUONA, ANZI, PUÒ PROVOCARE MOLTI PROBLEMI. INFATTI ESISTE UN FORUM DOVE LA GENTE CONFRONTA I PROPRI DISAGI: "QUANDO DA FLACCIDO È PIÙ GRANDE DI UNO MEDIO ERETTO, SEMBRI UNA PERSONA PERVERTITA A PRESCINDERE DA COME TI COMPORTI" - "È DOLOROSO PER CHI NON È ABITUATO A QUALCUNO DELLA MIA TAGLIA E PER ME PERCHÉ QUANDO UN ANO È TROPPO STRETTO MI STRITOLA" - “ALCUNI UOMINI MI CHIEDEVANO DI SCOPARMI LE LORO MOGLI E...”

sport

CI AVETE FATTO DUE PALLE COSÌ – LA SQUADRA DI BASEBALL DI CLEVELAND, GLI “INDIANS”, CAMBIERÀ NOME PER NON OFFENDERE I NATIVI D’AMERICA. VIA ANCHE IL MITICO LOGO CON “CHIEF WAHOO”, CHE AVEVA 95 ANNI DI VITA – LA SQUADRA DA ORA IN POI SI CHIAMERÀ “GUARDIANS”: LA SCELTA È ARRIVATA DOPO UN LUNGO PERCORSO DI “PRESA DI COSCIENZA”, E SOPRATTUTTO DOPO LE MINACCE DEGLI SPONSOR – TRUMP SI INCAZZA: “È UNA VERGOGNA. POSSO ASSICURARE CHE LA GENTE PIÙ ARRABBIATA SONO PROPRIO GLI INDIANI DEL NOSTRO PAESE. PER LORO AVERE UNA SQUADRA COL LORO NOME ERA UN ONORE” – VIDEO

cafonal

viaggi

salute