ORFANI DI “THE CROWN”? SE NON RIUSCITE A VIVERE SENZA GLI SCANDALI DELL’ARISTOCRAZIA BRITANNICA, TUFFATEVI IN "BRIDGERTON", LA NUOVA SERIE CON TANTO SESSO ED ENORMI COSTUMI D’EPOCA CHE SBARCHERÀ SU NETFLIX IL 25 DICEMBRE  - SIAMO A LONDRA DURANTE LA REGENCY, E NELLE FASTOSE DIMORE DELLA HIGH SOCIETY, TRA BALLI E GOSSIP, DUELLI ALL'ALBA E SCANDALI SEGRETI, SI PENSA A UNA SOLA COSA: ACCASARE AL MEGLIO LE RAGAZZE DA MARITO… - VIDEO

-

Condividi questo articolo

 

Gloria Satta per "il Messaggero"

 

bridgerton 14 bridgerton 14

I fan di The Crown, l' incandescente serie Netflix sulla Royal Family, potranno immergersi nuovamente nel dorato mondo dell' aristocrazia britannica.

Ma vista in azione due secoli prima e al riparo da nevrosi e tragedie: la parola d' ordine questa volta è romanticismo. Sulla stessa piattaforma il 25 dicembre sbarcherà Bridgerton, la serie ispirata ai best seller di Julia Quinn e prima collaborazione tra Netflix e Shondaland, la società di Shonda Rhimes, già creatrice di successi come Greys Anatomy e Scandal. Siamo a Londra durante la Regency, tra il 1811 e il 1820, e nelle fastose dimore della high society, tra balli e gossip, bon ton e duelli all' alba, abiti in stile impero e scandali segreti, si pensa a una sola cosa: accasare al meglio le ragazze da marito.

bridgerton 2 bridgerton 2

 

GOSSIP Al centro degli otto episodi c' è la potente famiglia Bridgerton guidata dal primogenito Anthony (l' attore Jonathan Bailey) che si danna l' anima per trovare il perfect match, il buon partito per le sorelle. Ma Daphne, la maggiore (interpretata dalla celestiale Phoebe Dynevor) non vuole saperne di matrimoni combinati perché ama il nobile scapestrato Simon (Regé-Jean Page, un concentrato di sex appeal) mentre sullo sfondo trepidano le ragazze più giovani come l' arguta Penelope (Nicola Coughlan).

 

bridgerton 11 bridgerton 11

E l' implacabile Lady Whistledown, a cui dà la voce Julie Andrews, smaschera i segreti di tutti nella sua rubrica di gossip contando su un lettrice avida: la Regina (Golda Rosheuvel). Il tutto condito da costumi e ambienti da sogno, un cast ultra-giovane, la colonna sonora che mischia i classici ai pezzi pop di Ariana Grande e Shawn Mendes. Senza dimenticare che a differenza di The Crown qui il sesso c' è ed è particolarmente coinvolgente.

bridgerton 10 bridgerton 10

 

PRIMA COTTA «Anche se è in costume, Bridgerton piacerà molto ai giovani», afferma Phoebe Dynevor, inglese, 25 anni, una vaga somiglianza con Audrey Hepburn e all' attivo alcune serie teen della Bbc. «Potranno identificarsi nei nostri personaggi: sono passati due secoli ma i sentimenti rimangono gli stessi e siamo ancora ossessionati dal gossip. Allora si esprimeva sui giornali, oggi viaggia sui social». I personaggi femminili di Bridgerton inseguono la perfezione.

 

LA PERFEZIONE «All' epoca», commenta l' attrice, «consisteva nell' inchinarsi nel modo giusto, indossare gli abiti più chic, sapersi presentare in società. Oggi invece l' ideale della perfezione è su Instagram...». Una sua coetanea contemporanea, conclude Phoebe, «può appassionarsi alla serie perché è un romanzo di formazione in cui si parla di amore, della prima cotta, di sessualità, di stile. Tutti temi ancora attuali».

bridgerton 8 bridgerton 8

 

Aggiunge Jonathan Bailey, 32 anni, già Leonardo da Vinci alla tv britannica: «Bridgerton parla anche di amicizia, cameratismo, patriarcato. E il mio personaggio, Anthony, alla morte del padre è costretto di assumersi la responsasbilità della famiglia, come capita a tanti giovani anche oggi».

 

EVOLUZIONE Per Nicola Coughlan, 30 anni, irlandese tutto pepe, già star di sitcom, «anche dopo duecento anni alle donne vengono richieste le stesse cose: sposarsi, fare figli, magari lasciare il lavoro», osserva.

bridgerton 16 bridgerton 16

 

«Per fortuna noi attrici oggi abbiamo più opportunità di interpretare dei bei ruoli. Le cose sono cambiate, stiamo spingendo nella direzione giusta». E sulla presenza nel cast del bellissimo Regé-Jean Page, protagonista di dialoghi scoppietanti con la dolce Daphne, si esprime la stessa Shonda Rhimes: «Incarna proprio il Simon che avevamo immaginato leggendo i libri della Quinn, ma ha messo la propria personalità nel personaggio. E il risultato è adorabile. Anzi perfetto».

bridgerton 3 bridgerton 3 bridgerton 15 bridgerton 15 bridgerton 17 bridgerton 17 bridgerton 13 bridgerton 13 bridgerton 12 bridgerton 12 bridgerton 9 bridgerton 9 bridgerton 1 bridgerton 1 bridgerton 7 bridgerton 7 bridgerton 6 bridgerton 6 bridgerton 4 bridgerton 4 bridgerton 18 bridgerton 18 bridgerton 5 bridgerton 5

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

L’INFORMAZIONE È SFATTA - URBANO CAIRO SI PORTA AVANTI COL LAVORO E PRENDE LA TESSERA NUMERO UNO DEL FUTURO PARTITO DI CONTE: “LA CRISI NON CI VOLEVA E CONTE FA BENE A CERCARE I RESPONSABILI. IO ANDREI AVANTI FINO A FINE LEGISLATURA” – VI SEMBRA NORMALE CHE L’EDITORE DEL PRIMO QUOTIDIANO ITALIANO E DELL’EMITTENTE LA7 SI SCHIERI IN MANIERA COSÌ SFACCIATA VERSO IL CAZZARO CON LA POCHETTE? IMMAGINATE ORA I NOTISTI DI POLITICA DI VIA SOLFERINO E I CONDUTTORE DE LA7 QUANDO DOVRANNO SPARARE CRITICHE A CONTE…

business

cronache

sport

cafonal

DINO VIOLA PER SEMPRE – 30 ANNI FA SE NE ANDAVA IL PRESIDENTE CHE HA FATTO GRANDE LA ROMA” (COPYRIGHT BRUNO CONTI) – CAGNUCCI: ("IL ROMANISTA"): “CI SONO UOMINI CHE VOTANO L'INTERA VITA A UNA CAUSA, VIOLA L'HA DEDICATA AL CLUB GIALLOROSSO. CI HA LITIGATO ANCHE, CI HA SOFFERTO. L'ACQUISTO DI MANFREDONIA FU UNA FERITA. COSÌ COME LE CESSIONI DI DI BARTOLOMEI, CEREZO, ANCELOTTI E LA QUERELLE LEGALE CON FALCAO. NON SOPPORTAVA CHE LA ROMA LA CHIAMASSERO ROMETTA…” – ECCO CHI C’ERA ALLA MESSA IN COMMEMORAZIONE DI VIOLA- FOTO+VIDEO

viaggi

salute