PIPPITEL – "AVANTI POPOLO", INDIETRO TUTTA! IL TALK DI NUNZIA DE GIROLAMO DEBUTTA AL 3.6% CON 574.000, BATTUTA DA BERLINGUER, DOPPIATA DA "BELVE" TRIPLICATA DA GENTILI, STACCATA DA FLORIS – IL SUO ESORDIO, CON L’INTERVISTA AL MARITO, FRANCESCO BOCCIA, HA SDERENATO I “TELE-MORENTI”: DE GIROLAMO VOLEVA PRENDERE DI PETTO LE POLEMICHE SUL CONFLITTO D'INTERESSI POLITICO-FAMILIARI MA LA TV PUBBLICA FORMATO TINELLO NON HA FUNZIONATO...

-

Condividi questo articolo


Marco Zonetti per Dagospia

 

FRANCESCO BOCCIA NUNZIA DE GIROLAMO AVANTI POPOLO FRANCESCO BOCCIA NUNZIA DE GIROLAMO AVANTI POPOLO

Indietro tutta. Così si può commentare il risultato Auditel di Avanti Popolo, nuova avventura televisiva di Nunzia De Girolamo, ex ministra e parlamentare rinata nelle vesti di conduttrice televisiva.

 

Su Rai3, un tempo inespugnabile roccaforte di Sinistra e oggi sempre più vacillante bersaglio dei quotidiani assalti meloniani, ieri sera De Girolamo ha debuttato infine con il suo discusso talk show che vorrebbe strizzare l'occhio ai programmi di Gianfranco Funari (A boccaperta in primis), esordendo con un'intervista al marito Francesco Boccia, capogruppo del Pd al Senato e numero due della segretaria dem Elly Schlein.

 

FRANCESCO BOCCIA NUNZIA DE GIROLAMO AVANTI POPOLO FRANCESCO BOCCIA NUNZIA DE GIROLAMO AVANTI POPOLO

Un espediente che si prefiggeva il duplice scopo di prendere di petto le polemiche sul conflitto d'interessi politico-familiari, e al tempo stesso di offrire qualcosa in pasto alla stampa per far parlare del programma.

 

E così, dopo aver presentato davanti alle telecamere di Estate in Diretta la figlia undicenne Gea, ecco che ieri la De Girolamo, vestita "à la Rampini" in bretelle, camicia bianca e pantaloni, si è portata in Tv anche il marito. Il gatto e il canarino li vedremo nelle prossime puntate? Probabile.

 

NUNZIA DE GIROLAMO FRANCESCO BOCCIA NUNZIA DE GIROLAMO FRANCESCO BOCCIA

Oltre alla parodia (in)volontaria di Casa Vianello, durante la puntata di Avanti Popolo - il cui studio rievoca la scenografia di Servizio Pubblico di Michele Santoro (peccato solo quella) - abbiamo anche assistito a un dibattito fra Peter Gomez e Antonello Piroso sui pro e i contro dei reddito di cittadinanza, ed è parso che i conduttori del programma fossero in realtà i due giornalisti anziché la padrona di casa ufficiale, la quale di fronte ad argomenti di attualità appariva oltremodo spaesata.

 

In ogni modo, tornando alla brutalità dei numeri, la bella e simpatica Nunzia, che Aldo Grasso aveva definito "poco vocata alla conduzione di un talk", ieri sera ha ottenuto solo il 3.6% con 574.000 spettatori, doppiata da Francesca Fagnani con Belve e i suoi 1.235.000 con il 7.7%, triplicata in percentuale da Veronica Gentili con Le Iene e i suoi 1.158.000 affezionati con il 9.3% di share, battuta da Bianca Berlinguer con E' sempre Cartabianca, che si è assestata al 6.5% con 869.000 teste e, in ultima analisi, staccata ampiamente da Giovanni Floris con diMartedì e i suoi 1.274.000 spettatori pari all'8.1%.

nunzia de girolamo francesco boccia foto di bacco nunzia de girolamo francesco boccia foto di bacco

 

Ricordiamo che Avanti Popolo, prodotto dalla Fremantle che ha realizzato anche il flop di Ilaria D'Amico Che c'è di nuovo, costa al contribuente 200mila euro a puntata, quando invece il predecessore Cartabianca ne costava 40mila. Altro che Avanti Popolo... Adda venì Baffone.

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT - CONTINUA L’IMBROGLIO-SCHLEIN: ELLY RINCULA SUL NOME NEL SIMBOLO DANDO LA COLPA A BONACCINI (SIC!) E SI RIMANGIA ''CAPOLISTA OVUNQUE": LO SARA' SOLO AL CENTRO E NELLE ISOLE - ALLA DIREZIONE NAZIONALE DEL PD DI IERI LA SVALVOLATA MULTIGENDER HA PERSO LA MAGGIORANZA DEL PARTITO. I VENTI DI RIVOLTA INVESTONO TUTTE LE VARIE ANIME DEL PD - ELLY SI È RIMBOCCATA LA LAPIDE QUANDO HA DETTO: O IL MIO NOME NEL SIMBOLO O MI METTETE CAPOLISTA IN TUTTE LE CIRCOSCRIZIONI. DI TALE PROPOSTA, LA ZARINA DEL PD NE AVEVA PARLATO SOLO CON BONACCINI. IL PRESIDENTE DEL PD HA ACCONSENTITO IN CAMBIO DELLA CANDIDATURA NEL SUD DEL RAS DELLE PREFERENZE, RAFFAELE “LELLO” TOPO, FIGLIO DELL’AUTISTA DI GAVA, CHE OVVIAMENTE FA PARTE DELLA SUA CORRENTE (AH! I CACICCHI…) - ALLA FINE VICINO A SCHLEIN RESTANO SOLO IN DUE, IL MULTI-TRASFORMISTA ZINGAR-ELLY E FRANCESCO BOCCIA, IL VERO ARTEFICE DEL SISTEMA PUGLIA, GARANTE DI DECARO ED EMILIANO - ANCHE SE ALLE EUROPEE IL PD GALLEGGERA' AL 20%, SINESTR-ELLY DOVRA' FARE LE VALIGIE...

DAGOREPORT: 100 SCALFARI MENO UNO - NON È SOLTANTO TELE-MELONI A CENSURARE GLI SCRITTORI: C'E' ANCHE IL GRUPPO GEDI – IL LIBRO SUL CENTENARIO DI SCALFARI CURATO DA SIMONE VIOLA, NIPOTE DI EUGENIO, IN EDICOLA INSIEME A ‘’REPUBBLICA’’, SQUADERNA CENTO INTERVENTI DI ALTRETTANTI TESTIMONIAL, TRANNE QUELLO INNOCUO E DEL TUTTO PERSONALE DI GIOVANNI VALENTINI, EX DIRETTORE DELL’ESPRESSO - LE SUE CRITICHE, MANIFESTATE SUL "FATTO QUOTIDIANO" SULL’OPERAZIONE “STAMPUBBLICA” E POI NEL SUO LIBRO SULLA PRESA DI POSSESSO DEL GIORNALE DA PARTE DI ELKANN, GLI VALGONO L’OSTRACISMO E LA DAMNATIO MEMORIAE – IL TESTO CENSURATO…

DAGOREPORT –  PER SALVARE IL "CAMERATA" ROSSI, PROSSIMO A.D. RAI, UNA MELONI INCAZZATISSIMA VUOLE LA TESTA DEL COLPEVOLE DEL CASO SCURATI PRIMA DEL 25 APRILE: OGGI SI DECIDE IL SILURAMENTO DI PAOLO CORSINI, CAPO DELL'APPROFONDIMENTO (DESTINATO AD ESSERE SOSTITUITO DOPO LE EUROPEE DA ANGELA MARIELLA, IN QUOTA LEGA) – SERENA BORTONE AVEVA PROVATO A CONTATTARE CORSINI, VIA TELEFONO E MAIL, MA SENZA RICEVERE RISPOSTA - ROSSI FREME: PIÙ PASSA IL TEMPO E PIU’ SI LOGORA MA LA DUCETTA VUOLE LE NOMINE RAI DOPO IL VOTO DEL 9 GIUGNO SICURA DEL CROLLO DELLA LEGA CON SALVINI IN GINOCCHIO…)