PRETI, COCAINA, RUM E SETTE RELIGIOSE: NETFLIX SCODELLA “NARCOSANTOS”, UNA SERIE COREANA IN SEI EPISODI CHE PROMETTE DI INCOLLARE ALLO SCHERMO - UN MISCUGLIO FATALE IN CUI PROTAGONISTA VOLA PER AFFARI IN SURINAME E SI RITROVA DENTRO UN’OPERAZIONE SOTTO COPERTURA PER ANNIENTARE UNA CONGREGA RELIGIOSA IN CUI IL PRETE È UN BOSS E I FEDELI SONO TOSSICODIPENDENTI… VIDEO

-

Condividi questo articolo


 

Antonio Dipollina per “la Repubblica”

 

narcosantos 8 narcosantos 8

Paramaribo, rum e cocaina. Soprattutto la seconda, visto che la serie si chiama Narcosantos. E quindi, con ordine, c'entra la capitale del Suriname, teatro dell'azione, ma la serie è coreana. Ovvero, di quella Corea che via Parasite al cinema e Squid game successo planetario in serie, è ormai arrivata a una sorta di integrazione: prima o poi si racconteranno film e serie provenienti da quel paradiso creativo senza mai dover specificare che siamo dentro qualcosa di esotico.

narcosantos 7 narcosantos 7

 

Narcosantos è in sei episodi, su Netflix, che si seguono come un fumetto di genere senza interruzioni e senza mai perdere il ritmo. Però c'è di più, nella sconvolgente vicenda narrata - che è tratta, un po' all'ingrosso, da una storia vera.

 

Protagonista, Kang In-Gu, piccolo imprenditore in Corea, estrazione povera, solo lavoro e preoccupazioni per la famiglia. Il suo più caro amico gli presenta un'idea meravigliosa. Lui, come molti in Corea, va matto per la razza fermentata, manicaretto locale che ha il piccolo problema di essere servito pressoché marcio e di puzzare in maniera intollerabile. Le razze costano tanto, ma dall'altra parte del mondo, in Suriname, te le regalano: un import-export sembra l'affare del secolo.

narcosantos 9 narcosantos 9

 

Il nostro parte per il Suriname e ovviamente si ribalta da fermo: salta fuori un personaggio, un coreano del luogo che è un prete a capo di una congrega religiosa. Sembra che tutti lo rispettino per motivi di fede, in realtà è perché nella setta si cela un traffico di cocaina nascosta tra le razze, i fedeli in realtà sono tossicodipendenti (con ardite allusioni al fanatismo religioso come contraltare della dipendenza) e tutti sono agli ordini di lui, il prete-boss.

narcosantos 6 narcosantos 6

 

Il nostro eroe si ritrova dentro un'operazione sotto copertura per annientare la narco-gang-setta. Godibilissimo ma soprattutto impressionante, come detto, la sensazione friendly e di prossimità che ormai la fiction coreana riesce a trasmettere ovunque. 

narcosantos 4 narcosantos 4 narcosantos 4 narcosantos 4 narcosantos 10 narcosantos 10 narcosantos 6 narcosantos 6 narcosantos 1 narcosantos 1 narcosantos 11 narcosantos 11 narcosantos 2 narcosantos 2 narcosantos 3 narcosantos 3 narcosantos 8 narcosantos 8 narcosantos 5 narcosantos 5

 

Condividi questo articolo

media e tv

"LA CHIUSURA DI BURGHY IN SAN BABILA SEGNA LA FINE DELLA GENERAZIONE X. I PANINARI OGGI SONO BOOMER, CHE VUOL DIRE VECCHI RINCOGLIONITI" – CAPPELLANI: "FINISCE UN MONDO, QUELLO DELL’EDONISMO REAGANIANO CONIATO DA DAGO A 'QUELLI DELLA NOTTE', IN CUI IL PANINARO ERA ESPOSTO NEL MUSEO DEI NOSTRI AVATAR QUOTIDIANI INSIEME AI DARK, AI METALLARI, ALL’INTELLETTUALE E AL 'CUMENDA'; TANTI PERSONAGGI CHE ANDARONO A FINIRE NELLA GALLERIA DEL DRIVE-IN DI RICCI. ERANO ANNI IN CUI, ANCORA, CI SI POTEVA SCEGLIERE UNA IDENTITÀ SOCIALE A 360 GRADI, SECONDO..."

politica

business

COSE MAI VISTE: IL SOTTOSEGRETARIO CON DELEGA ALL’INNOVAZIONE TECNOLOGICA, ALESSIO BUTTI, A BORSE APERTE BOLLA COME “FANTASIA” L’IPOTESI DI UN’OPA TOTALITARIA SU TUTTA TIM (PREVISTA DAL SUO “PIANO MINERVA” E FA CROLLARE IL TITOLO DI TELECOM – L’UNICA COSA CERTA, AL MOMENTO, È CHE IL MEMORANDUM DI MAGGIO CDP-OPEN FIBER È CARTA STRACCIA – LE IPOTESI SONO DUE: UN’OPA PARZIALE (CHE PERÒ RICHIEDE IL VIA LIBERA DI VIVENDI) E LO SPIN-OFF DELLA RETE CON SCISSIONE PROPORZIONALE DEL TITOLO…

cronache

sport

JUVE, STORIA DI UN GRANDE ORRORE – ANCHE LA UEFA INDAGA SUI CONTI DELLA JUVENTUS: L’ORGANO DI CONTROLLO FINANZIARIO DELLA FEDERCALCIO EUROPEA HA APERTO UN’INDAGINE SULLE PRESUNTE VIOLAZIONI FINANZIARIE – A RISCHIO IL “SETTLEMENT AGREEMENT” DI AGOSTO: “SE I DATI SARANNO DIVERSI DA QUELLI VALUTATI AL MOMENTO DELLA CONCLUSIONE DELL’ACCORDO, CI RISERVIAMO IL DIRITTO DI RESCINDERE L'ACCORDO TRANSATTIVO, INTRAPRENDERE QUALSIASI AZIONE LEGALE RITENUTA OPPORTUNA E IMPORRE MISURE DISCIPLINARI”

cafonal

CAFONALISSIMO NO "PUBLISPEI" NO PARTY! – PER FESTEGGIARE I 50 ANNI DELLA CASA DI PRODUZIONE, FESTONE NEL CAFÉ DI VIA DELLA CONCILIAZIONE A ROMA – CON LINO BANFI, SCORTATO DALLA FIGLIA ROSANNA E DA ELEONORA GIORGI, C'ERA IL TRIO DI TESTE D'ARGENTO CHRISTIAN DE SICA, GIULIO SCARPATI E NINETTO DAVOLI – E POI ARISA CON UN “PAGLIA E FIENO” CHE SI FA A MIAMI DI VERDONIANA MEMORIA E UN INGELATINATO EDOARDO PESCE CON I CALLI SULLE MANI (È TORNATO AL PUB DI SAN LORENZO O FA SOLO BOXE?)

viaggi

salute