RAIDUE, CHE BELL'AMBIENTINO – PIERLUIGI DIACO IRROMPE SULLO SCHERMO, DURANTE LA PUBBLICITA', POCO PRIMA DELL'INIZIO DI “ORE 14” CONDOTTO DA MILO INFANTE CHE, A CAUSA DELL'AUTOPROMOZIONE DI DIACO, INIZIA IL PROGRAMMA CON SETTE MINUTI DI RITARDO E SBROCCA: “DOVREMMO CAMBIARE PROBABILMENTE TITOLO AL PROGRAMMA” – DIACO NON SA PIÙ CHE INVENTARSI PER CONVINCERE QUALCUNO A GUARDARE “BELLA MA’” CHE VIAGGIA AL 2.7%... - VIDEO

-

Condividi questo articolo


 

Fabio Fabbretti per www.davidemaggio.it

 

milo infante a ore 14 7 milo infante a ore 14 7

Ore 14 inizia sempre più tardi, complice l’irruzione di Pierluigi Diaco per dare le anticipazioni della puntata di BellaMa’. E Milo Infante inizia, giustamente, a spazientirsi:

“Buongiorno e ben ritrovati a Ore 14, che oggi comincia alle 14.07, quindi dovremmo cambiare probabilmente titolo al programma“ sono le parole con le quali il conduttore, per nulla ironico e decisamente stizzito, ha dato il via alla puntata odierna di Ore 14.

 

D’altronde, il titolo della trasmissione non fu scelto a caso, eppure Rai 2 consente un inutile – e anche dannoso ai fini Auditel – slittamento per consentire a Diaco di anticipare i temi di BellaMa’, in onda dalle 15.15 per la “bellezza” di quasi due ore.

pierluigi diaco 3 pierluigi diaco 3

 

Il tentativo di risalire la china (anche ieri 2.7% di share, dopo il 2.6% di martedì) passando da Ore 14, che viaggia oltre un punto sopra BellaMa’ (ieri 3.9%, martedì 3.7%), alla fine non gioverà a Diaco ma potrebbe invece influire negativamente su Infante, che già dall’umore non è apparso entusiasta.

 

milo infante a ore 14 9 milo infante a ore 14 9 pierluigi diaco 1 pierluigi diaco 1 milo infante a ore 14 6 milo infante a ore 14 6 bella ma bella ma milo infante a ore 14 8 milo infante a ore 14 8 milo infante a ore 14 3 milo infante a ore 14 3 milo infante a ore 14 1 milo infante a ore 14 1 bella ma bella ma milo infante a ore 14 2 milo infante a ore 14 2 milo infante a ore 14 4 milo infante a ore 14 4 bella ma 3 bella ma 3 milo infante a ore 14 5 milo infante a ore 14 5 pierluigi diaco 2 pierluigi diaco 2

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT - DOVE VA IL PD, SENZA LA BANANA DELLA LEADERSHIP? IL FALLIMENTO DI ELLY SCHLEIN È SOTTO GLI OCCHI DI TUTTI. GENTILONI È UNA “SAPONETTA” SCIVOLATA DA RUTELLI A RENZI, PRIVO DI PERSONALITÀ E DI CARISMA. QUALITÀ ASSENTI ANCHE NEL DNA DI FRANCESCHINI, ORLANDO E GUERINI, PER NON PARLARE DI BONACCINI, CHE HA LO STESSO APPEAL DI UNA POMPA DI BENZINA - ECCO PERCHÉ, IN TALE SCENARIO DI NANI E BALLERINI, SOSTENUTO DAI MAGHI DELL’ULIVO BAZOLI E PRODI, BEPPE SALA POTREBBE FARCELA A RAGGRUPPARE LA SINISTRA E IL CENTRO E GUIDARE LE ANIME DIVERSE E CONTRADDITTORIE DEL PD. NELLO STESSO TEMPO TROVARE, ESSENDO UN TIPINO PRAGMATICO, UN EQUILIBRIO CON L’EGO ESPANSO DI GIUSEPPE CONTE E SQUADERNARE COSÌ UNA VERA OPPOSIZIONE AL GOVERNO MELONI IN CUI SCHLEIN HA FALLITO

DAGOREPORT: IL DELITTO PAGA SEMPRE (PURE IN VATICANO) - IL DUO BERGOGLIO-PAROLIN AVEVA DEPOSTO MONSIGNOR ALBERTO PERLASCA DA RESPONSABILE DELL'UFFICIO ECONOMICO DELLA SEGRETERIA DI STATO, ALL’INDOMANI DELLO SCANDALO DELLA COMPRAVENDITA DEL PALAZZO LONDINESE. ACQUA (SANTA) PASSATA: IL TESTIMONE CHIAVE DEL PROCESSO BECCIU, IN OTTIMI RAPPORTI CON FRANCESCA CHAOUQUI E GENOVEFFA CIFERRI, E’ STATO RINOMINATO PROMOTORE DI GIUSTIZIA AGGIUNTO AL SUPREMO TRIBUNALE DELLA SEGNATURA APOSTOLICA, CHE FUNGE ANCHE DA TRIBUNALE AMMINISTRATIVO PER TUTTA LA CHIESA - DOPO IL CARDINALE BECCIU, CHISSÀ A CHI TOCCHERÀ...