UN’ARISA PER CAPELLO - LA CANTANTE SI RASA A ZERO, MOSTRA SUI SOCIAL IL NUOVO LOOK E LANCIA UN MESSAGGIO AGLI HATERS PRONTI A CRITICARLA PER QUESTA SCELTA: "AMAMI PER QUELLO CHE SONO DENTRO E FAI COSÌ CON TUTTI GLI ALTRI" - L’ARTISTA SOFFRE DI UN DISTURBO OSSESSIVO-COMPULSIVO DENOMINATO TRICOTILLOMANIA, CHE PORTA A STRAPPARSI I CAPELLI INVOLONTARIAMENTE E CHE È SPESSO CAUSATO DA STRESS…

-

Condividi questo articolo

Luana Rosato per www.ilgiornale.it

ARISA ARISA

 

Lo ha fatto ancora una volta, come di consuetudine da 22 anni a questa parte: Arisa ha deciso di rasarsi i capelli e si è mostrata, orgogliosa, sui social con il nuovo look.

Già in passato, la cantante aveva spiegato i motivi per i quali taglia periodicamente la chioma, scegliendo sempre di accorciare moltissimo i capelli. Criticata da alcuni utenti della rete per gli hairlook scelti, Arisa – al secolo Rosalba Pippa – aveva raccontato: “Ecco perché non mi faccio mai crescere i capelli, quando ce li ho, me li stacco”.

 

ARISA ARISA

L’artista due volte vincitrice del Festival di Sanremo, infatti, soffre di un disturbo ossessivo-compulsivo denominato tricotillomania, che porta a strapparsi i capelli involontariamente e che è spesso causato da stress. Proprio per questo motivo, dunque, Arisa è tornata a rasarsi, lanciando un messaggio ben preciso a coloro che, come accade sempre più spesso, sarebbero stati pronti a condannare la sua decisione senza andare in fondo alle cause che determinano alcune scelte.

 

arisa 3 arisa 3

“Sì, ho coraggio – ha scritto Arisa in alcune Instagram story nelle quali ha mostrato il suo nuovo look - .Anche paura...ma più coraggio”. La cantante, quindi, ha invitato coloro che avrebbero voluto criticarla a scavare più a fondo, nel suo animo, senza pensare solo alla sua immagine. “Mi raso da quando avevo 22 anni, se non ti piaccio prova ad amarmi per quello che sono dentro – ha continuato lei - . E fai così con tutte le persone che incontri. Provaci almeno”. Gli hater avranno compreso il suo gesto o, ancora una volta, avranno deciso di criticare e giudicare senza andare oltre le apparenze?

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute