1. SANTITÀ SELVAGGIA! ''MONSIGNOR CHARAMSA, IL TEOLOGO GAY, È UN GRAN PARACULO''
2. IL SUO SEMBRAVA UN COMING OUT SPONTANEO, UN LIBERATORIO MESSAGGIO DI SOLIDARIETÀ AL MONDO OMOSESSUALE. INVECE ERA UN'OPERAZIONE MEDIATICA STUDIATA A TAVOLINO
3. DICE CHE HA PARLATO A LUNGO CON DIO, PRIMA DELLA DECISIONE, MA POI SI SCOPRE CHE HA PARLATO A LUNGO ANCHE CON EDITORI, DIRETTORI DI GIORNALI, WEBMASTER, FOTO-AGENZIE
4. UN SERVIZIO IN CUI POSA COL SUO CRONOGRAFO ARANCIONE, PHOTOSHOPPATO AD ARTE E CON UN' ARIA INTENSO-PIACIONA CHE LO RENDE LA RISPOSTA OMOSEX A PADRE GEORG
5. L'INTERVISTA A 'CHI': 'UN LIBRO IN CUI RACCONTO SENZA RETICENZE LA MIA ESPERIENZA'

Condividi questo articolo


1. MANCAVA SOLO MONSIGNOR PIACIONE

Selvaggia Lucarelli per il “Fatto quotidiano

 

monsignor krzysztof charamsa 9 monsignor krzysztof charamsa 9

Nel caso abbiate un qualche nemico a cui volete molto male, in questo periodo ci sono due cose da augurargli vivamente: a) che tu possa essere il nuovo ufficio stampa di Volkswagen, b) che tu possa essere il nuovo ufficio stampa del Vaticano.

 

monsignor krzysztof charamsa 8 monsignor krzysztof charamsa 8

Tra motori e voti di castità truccati infatti, non so chi al momento sia messo peggio. La differenza sta nel fatto che mentre Volkswagen invoca l' austerity e annuncia "risparmi massicci", la Chiesa invoca l' austerity e un monsignore polacco annuncia di essere gay e di avere un compagno da anni. Insomma, è più probabile che qualche milione di auto da ritirare sia un affare più gestibile e reversibile del coming out di un monsignore plurilaureato che presenta al mondo il suo compagno.

MONSIGNOR CHARAMSA SU CHI MONSIGNOR CHARAMSA SU CHI

 

E che per la Chiesa Monsignor Krzysztof sia un affare complicato almeno quanto la sequenza-consonanti nel suo nome, è cosa ovvia. Qui non stiamo parlando di un parroco di campagna che si fa sorprendere in sacrestia mentre amoreggia col giardiniere e viene fatto sparire negli anfratti bui di qualche catacomba.

 

Stiamo parlando di uno che il terra aria con cui silurare la chiesa se l' è preparato con cura. Quello che sembrava un coming out spontaneo, una liberazione interiore che gli avrebbe permesso di vivere la sua vita in santa pace e di lanciare un messaggio di solidarietà al mondo omosessuale costretto a nascondersi anche all' interno della Chiesa, col passare dei giorni si sta rivelando un coming out mediatico studiato a tavolino. È un gran paraculo, Monsignor Krzysztof Charamsa.

MONSIGNOR CHARAMSA SU CHI MONSIGNOR CHARAMSA SU CHI

 

Dice che ha parlato a lungo con Dio, prima di prendere una decisione, ma poi si scopre che prima ha parlato a lungo anche con un editore, con di rettori di giornali, con un webmaster e con agenzie fotografiche. Intendiamoci, nulla che tolga importanza al suo messaggio, ma questa è un' operazione in cui ogni singola mossa di Krzysztof è genuina quanto un' uscita al parco con paparazzi al seguito di Fabrizio Corona. E non faccio un esempio a caso.

 

monsignor krzysztof charamsa 9 monsignor krzysztof charamsa 9

Basta sfogliare Chi di questa settimana, per capire l' antifona. Fa un certo effetto vedere un servizio finto rubato a Fabrizio Corona in cui l' agente fotografico al parco con suo figlio, tra una montagna russa e un tagatà, riesce a cambiarsi pure orologio per non scontentare gli sponsor e poi, qualche pagina più in là, imbattersi nel servizio posato di Monsignor Krzysztof.

 

monsignor krzysztof charamsa 6 monsignor krzysztof charamsa 6

Un servizio comprato da un giornale polacco e scattato scientificamente qualche giorno prima del coming out, in cui il monsignore posa col suo cronografo arancione in bella vista, photoshoppato ad arte e con un' aria intenso-piaciona il cui effetto conclamato è quello di renderlo all' istante la risposta omosex a Padre George. Il monsignore non è solo omosessuale, colto, credibile, ma è anche figo. Il suo è più di un coming out. È una dichiarazione di guerra.

monsignor krzysztof charamsa 5 monsignor krzysztof charamsa 5

 

E così, oltre al servizio fotografico da piacione si scopre che Monsignor Krzystof, mentre parlava con Dio, faceva appunto due chiacchiere anche con un editore perchè è in uscita il libro con la sua storia. Neanche il tempo di togliersi la tonaca e c' è già Luxuria pronta a scrivergli la prefazione. Si scopre anche che sempre mentre parlava con Dio, un webmaster, a fine agosto, gli metteva in piedi un blog nuovo di zecca, perché la rivoluzione passa attraverso il web e dopo la primavera araba, per la Chiesa, mi sa che è arrivato il temuto momento dell' autunno polacco.

monsignor krzysztof charamsa 4 monsignor krzysztof charamsa 4

 

Del resto, non è la prima volta che un polacco, nella storia della Chiesa e non solo, causa qualche smottamento, solo che mentre a Giovanni Paolo secondo toccò combattere il socialismo reale, a Monsignor Krzystof tocca combattere la finta castità.

 

E mentre parlava con Dio, probabilmente il monsignore chiacchierava pure con la Comunità dei cattolici Lgbt, perché anche il momento del coming out non è certo casuale: dire "Sono gay, ho un compagno, due lauree, un blog, più contratti che Kate Moss e un libro in uscita" con una copertura mediatica che neppure una dichiarazione di guerra di Obama alla Russia alla vigilia del Sinodo sulla famiglia è roba da grandi strateghi.

monsignor krzysztof charamsa 3 monsignor krzysztof charamsa 3

 

È una roba che se la Chiesa non si muove con tempestività e strategia, a breve, nelle parrocchie ci saranno più coming out che ceri votivi. E in fondo, sarebbe pure ora, perché se su Monsignor Krzystof photoshop funziona alla grande, sulla Chiesa serve con urgenza un aggiornamento. Nel frattempo, attendiamo Monsignor Krzystof col giubbotto di pelle dalla De Filippi. È solo questione di giorni.

 

 

2. L'INTERVISTA DI MONSIGNOR CHARAMSA A ''CHI'': ''LA CHIESA APRA GLI OCCHI''

Renzo Allegri per ''Chi''

 

monsignor krzysztof charamsa 2 monsignor krzysztof charamsa 2

Sono gay e ho un compagno». Confessioni del genere non suscitano più stupore. È frequente infatti ascoltarle in televisione o leggerle su qualche giornale. Ma quando, pochi giorni fa, queste parole sono state pronunciate nel corso di un’intervista, a Roma, da un sacerdote cattolico, sorridente e felice, che poi ha presentato al pubblico il proprio compagno di vita, l’effetto è stato quello di una bomba. In pochi minuti la notizia ha fatto il giro del mondo. È stata ripresa e commentata da tutti i giornali.

 

monsignor krzysztof charamsa 12 monsignor krzysztof charamsa 12

E continua a imperversare e a far discutere sul web. Mai era accaduto che un sacerdote cattolico pronunciasse una confessione del genere nel corso di una intervista, organizzata allo scopo. E non si tratta di un giovane sprovveduto e smarrito, ma di un luminare della scienza teologica, che da anni occupa importanti ruoli all’interno del Vaticano.

 

Il monsignore si chiama Krzysztof Charamsa, è polacco, ha 43 anni, e da 17 risiede a Roma. Poliglotta, plurilaureato, specializzato in Teologia e Diritto canonico, è docente in due importanti università vaticane, la Gregoriana e il Pontificio Ateneo Regina Apostolorum. Ha inoltre fatto una rapida e folgorante carriera diventando segretario aggiunto della Commissione teologica internazionale vaticana e, dal 2003, teologo ufficiale della Congregazione per la dottrina della fede, cioè il “supremo tribunale ecclesiastico per l’ortodossia cattolica”.

monsignor krzysztof charamsa 11 monsignor krzysztof charamsa 11

 

Da 12 anni, quindi, monsignor Charamsa è uno dei “mastini” del terribile ex Sant’Uffizio, addetti a indicare al mondo cattolico che cosa sia giusto e che cosa non lo sia in fatto di dottrina della fede e di morale nel comportamento umano. E questo mastino della verità, all’improvviso, tra lo stupore di tutti, è uscito allo scoperto, rivelando che da anni conduce un’esistenza in netto contrasto con ciò che la Chiesa insegna e che egli stesso ha sempre insegnato nelle università, ma che, confessa ora, non ha mai ritenuto giusto.

 

monsignor krzysztof charamsa 10 monsignor krzysztof charamsa 10

«L’amore omosessuale è un amore familiare, che ha bisogno della famiglia», ha affermato. «Ogni persona, anche i gay, le lesbiche o i transessuali, porta nel cuore un desiderio di amore e senso della famiglia. Ogni persona ha diritto all’amore e quell’amore deve essere protetto dalla società, dalle leggi. Ma soprattutto deve essere curato dalla Chiesa. Vorrei con la mia storia scuotere un po’ la coscienza di questa mia Chiesa... Dedico il mio coming out ai tantissimi sacerdoti omosessuali che non hanno la forza di uscire allo scoperto».

 

monsignor krzysztof charamsa 1 monsignor krzysztof charamsa 1

E alla fine del suo lungo discorso il prelato ha definito il Sant’Uffizio, dove ha lavorato per 12 anni, «il cuore dell’omofobia della Chiesa cattolica, un’omofobia esasperata e paranoica». Monsignor Charamsa ha poi completato il suo coming out davanti alle telecamere, in un ristorante romano, tenendo accanto a sé il suo compagno, Eduard Planas, 44 anni, un funzionario del partito separatista catalano.

 

monsignor krzysztof charamsa 7 monsignor krzysztof charamsa 7

Al termine della conferenza stampa i due se ne sono andati insieme in macchina. Il fatto che la confessione sia stata diffusa alla viglia dell’apertura del Sinodo sulla famiglia è la dimostrazione che si tratta di una mossa strategica, probabilmente voluta e sostenuta da organizzazioni, in particolare la Comunità dei cattolici Lgbt (lesbiche, gay, bissessuali, transgender) di cui, in segreto, monsignor Charamsa fa parte da tempo. E che questa mossa sia stata preparata a tavolino lo dimostra anche il fatto che le foto posate del servizio di queste pagine sono state scattate il 28 settembre e fanno parte di un servizio dell’edizione polacca di Newsweek, uscita il 5 ottobre.

monsignor charamsa con il compagno monsignor charamsa con il compagno

 

Le reazioni del Vaticano sono state affidate al portavoce della Sala stampa, padre Federico Lombardi: «Monsignor Charamsa non potrà continuare a svolgere i compiti precedenti presso la Congregazione per la dottrina della Fede e le università pontificie», ha detto, «mentre gli altri aspetti della sua situazione sono di competenza del suo Ordinario diocesano».

krzysztof charamsa con il compagno krzysztof charamsa con il compagno

 

krzysztof charamsa krzysztof charamsa krzysztof charamsa con il compagno krzysztof charamsa con il compagno krzysztof charamsa krzysztof charamsa MONSIGNOR CHARAMSA 2 MONSIGNOR CHARAMSA 2 krzysztof charamsa con il compagno krzysztof charamsa con il compagno krzysztof charamsa con il compagno krzysztof charamsa con il compagno Monsignor Krysztof Charamsa 5f Monsignor Krysztof Charamsa 5f CHARAMSA CHARAMSA Monsignor Krzysztof Charamsa x232 Monsignor Krzysztof Charamsa x232 Krysztof Charamsa con il compagno Eduard le Krysztof Charamsa con il compagno Eduard le Monsignor Krysztof Charamsa b Monsignor Krysztof Charamsa b Monsignor Krysztof Charamsa, alle spalle il suo partner Eduard 2 Monsignor Krysztof Charamsa, alle spalle il suo partner Eduard 2 krzysztof charamsa con il compagno krzysztof charamsa con il compagno

«Cercherò un lavoro», ha commentato il diretto interessato, per niente preoccupato. Ha poi annunciato che, per il momento, andrà a vivere a Barcellona, dal suo compagno, e che presto uscirà un libro, in polacco e italiano, in cui «racconto senza reticenze la mia esperienza». •

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

PULIZIE IN CORSO A ROCCA SALIMBENI: IL TESORO STA TRATTANDO CON LA COMMISSIONE EUROPEA PER TROVARE UN COMPROMESSO SULLA PROROGA DELL’USCITA DELLO STATO DA MPS. LA SPERANZA DEL GOVERNO È RIUSCIRE A RIMANERE NEL CAPITALE DEL “MONTE” ALMENO FINO ALL’AUTUNNO 2023. BISOGNA TAGLIARE I RAMI SECCHI E SNELLIRE GLI ATTIVI, PER POI VENDERE L’AZIENDA RISANATA E DIMAGRITA. A QUEL PUNTO UNICREDIT POTREBBE RIENTRARE IN PARTITA - L’IPOTESI MASSIAH COME AD E I 6,2 MILIARDI DI RISCHI LEGALI DA SBOLOGNARE A FINTECNA, SOCIETÀ DI CDP

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute