SENZA TRUCCO E PARRUCCO, SONO UN CESSO! - RUGHE E NEI, FACCE SEGNATE DALL’ACNE E PELLI LUCIDE E GRIGIASTRE: LA METAMORFOSI DELL’ORRORE DELLE STAR PRIMA E DOPO IL MAKEUP - UNA TERRIBILE SERIE DI FOTO A CONFRONTO, DA UMA THURMAN A JENNIFER LAWRENCE, DA SHARON STONE A KIM KARDASHIAN

Ci sorprendiamo quando incombiamo in una star a volto scoperto, senza mascherone, senza strati di cipria, di fondotinta, di fard o ombretti. Ecco allora che sbiuca una galleria degli orrori. Una serie di fotografie ci ricorda che siamo tutti uguali, anzi….

Condividi questo articolo

gwyneth paltrow gwyneth paltrow

Da http://www.dailymail.co.uk

 

Truccarsi è una forma d’arte. Il viso diventa una tela su cui sfumare colori e giocare con i punti luce e le ombre. Si può arrivare a evidenziarne alcune caratteristiche, a metterne in risalto le particolarità, fino a operare vere e proprie metamorfosi dei connotati fisionomici di una persona.

 

E quando un volto gira senza sosta tra le superfici piatte di centinaia di milioni di schermi in giro per il mondo, puoi star pur certo di una cosa: quel volto è passato sotto i ferri di una makeup artist dannatamente brava.

 

faith hill faith hill

Per questo motivo ci sorprendiamo quando incombiamo in una star a volto scoperto, senza mascherone, senza strati di cipria, di fondotinta, di fard o ombretti, senza contouring e highlighting.

 

JENNIFER ANISTON SENZA TRUCCO COL SUO TRUCCATORE JENNIFER ANISTON SENZA TRUCCO COL SUO TRUCCATORE demi lovato demi lovato beyonce beyonce hilary duff hilary duff eva longoria eva longoria amanda seyfried amanda seyfried anne hathaway anne hathaway annalynne mccord annalynne mccord

Ecco allora che escono rughe e nei, fronti segnate dall’acne e pelli lucide e grigiastre. Da Uma Thurman a Jennifer Lawrence, da Sharon Stone a Kim Kardashian, da Kate Perry a Pamela Anderson, una serie di fotografie ci ricorda la metamorfosi di attrici e top model, prima e dopo il trucco.

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute

LA LETTERA DI MELANIA RIZZOLI AI MALATI DI TUMORE AL CERVELLO: “NON FATEVI IMPRESSIONARE DALLA MORTE DI NADIA TOFFA, PERCHÉ LEI HA AVUTO UNO DI QUEI TIPI PER I QUALI NON CI SONO CURE CERTE E PER I QUALI LA SCIENZA E LA RICERCA STANNO LAVORANDO MOLTO. I SEGNI E I SINTOMI DELLA PRESENZA DI LESIONI OCCUPANTI SPAZIO NEL CRANIO SONO SIMILI, E RICONOSCERLI ALLO STADIO INIZIALE PUÒ MIGLIORARE LA PROBABILITÀ DI GUARIGIONE E DI SOPRAVVIVENZA, E QUANDO SI PRESENTA UNO DI QUESTI SINTOMI..."