TENETE LONTANI I PUPI, AL “GIEFFE VIP” SBARCA QUEL GRAN PEZZO DI RITA RUSIC CON UN BASTIMENTO CARICO DI ORMONI IMPAZZITI - LA CONFESSIONE A “CHI”: “VOGLIO PROVOCARE. SONO SINGLE, SONO LIBERA E, QUINDI...SPERO DI TROVARE NELLA CASA QUALCUNO CHE SIA INTERESSANTE, SPERO CHE TUTTO QUESTO MI INTRIGHI E MI PRENDA…”

-

Condividi questo articolo

Anticipazione stampa da “Chi”

 

RITA RUSIC RITA RUSIC

A quasi un mese dalla partenza del GfVip il numero di Chi in edicola domani svela il nome della prima concorrente ufficiale: Rita Rusic. «La mia è stata una scelta estrema, per me è una vera bomba, avevo giurato a me stessa che non sarei mai entrata in un reality» racconta la produttrice cinematografica, che da otto anni vive a Miami. «Ma Alfonso Signorini (conduttore del GfVip, ndr) mi voleva, era disposto a tutto pur di avermi. E questo è quello che desidero, sempre, nella vita sentimentale, nel lavoro, in tutto: la passione. Se vedo una grande passione, quello in me muove qualcosa!».

RITA RUSIC RITA RUSIC

 

La Rusic parla della sua fama di seduttrice, che potrebbe essere uno dei temi del GfVip: «Ho questa cosa dentro, questa voglia di provocare, perché di base voglio o vorrei comunicare questo mio desiderio di grande libertà, di voler essere come voglio, che è il lusso estremo. Sono single, sono libera e, quindi...spero di trovare nella Casa qualcuno che sia interessante, spero che tutto questo mi intrighi e mi prenda. Ma sicuramente sarà così perché lì non hai distrazioni». E poi: «Innamorarmi di una donna? A livello caratteriale, come comunanza di interesse, massì. Sensualmente, detta così, uhm, no. Però, chi lo sa?».

RITA RUSIC RITA RUSIC

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

CONI GELATO – DI FRONTE ALLE DIMISSIONI MINACCIATE DA SPADAFORA, CONTE HA FATTO L’UNICA COSA CHE SA FARE: TIRARSI FUORI E RINVIARE TUTTO A DATA DA DESTINARSI – I GRILLINI SONO INVIPERITI CON IL MINISTRO DELLO SPORT PER ESSERSI FATTO INFINOCCHIARE DA MALAGÒ, DA ITALIA VIVA E DAL PD - LA CONVINZIONE DEL FRONTE “PROGRESSISTA” DEL MOVIMENTO È CHE LO SCONTRO SIA SOLO POLITICO, E CHE DIETRO CI SIA LA MANO DI DIBBA PER FARE ALTRA CACIARA - ORMAI NEL PARTITO È TUTTI CONTRO TUTTI

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute