UOMINI CHE GODONO PERCHÉ 'AQUAMAN' HA PRESO TRE ETTI - JASON MOMOA È APPARSO CON UN FILO DE PANZA E SI SONO SCATENATE LA GODURIA MASCHILE (''ERANO TUTTI STEROIDI!'') E LO SDEGNO FEMMINILE. COME CON GERARD BUTLER E CHRIS PRATT - AVERE UN BEL FISICO, OGGI, NON SIGNIFICA AVERE UN FISICO SANO: SIGNIFICA FARSI UN MAZZO TANTO A SUON DI DIURETICI, UOVA CRUDE E POLLI INTERI PER POTER BRILLARE UN ISTANTE, SCATTARE UNA FOTO E...

Condividi questo articolo

Nicolò Zuliani per www.termometropolitico.it

 

jason momoa palestrato aquaman jason momoa palestrato aquaman

Dopo aver girato Aquaman, Jason Momoa ha ripreso chili. Era successo anche a Gerard Butler dopo aver girato 300, a Chris Pratt dopo Guardiani della Galassia. Non parliamo di Christian Bale, perché è pazzo. Momoa è alto 1,93 e le sue guardie del corpo, vicino a lui, sembrano dei passerotti. A questo si aggiunga la massa corporea di un giocatore di rugby.

 

Non appena le foto hanno fatto il giro del web, la folla è insorta deridendolo. Gli uomini hanno emesso molti versi scimmieschi – fono tutti fteroidi!1! – mentre le donne si sono stracciate le vesti – che fchifo, e dire che era tanto bello!11! – in un crescendo che arriva inevitabile a parlare delle dimensioni del sesso e altre miserie.

jason momoa in italia jason momoa in italia

 

 

La cruda realtà

Chiunque abbia fatto sport a livello discreto o frequentato una palestra non per scaldare le panche, sa che nel mondo reale i muscoli sono avidi e transitori. Calano appena trascuri alimentazione, allenamento o idratazione. Basta una settimana di bagordi perché mesi di allenamento diventino grasso. È anche per questo che il personale militare non ha il fisico di The Rock; costa troppo in termini di mantenimento ed è controproducente in situazioni di stress – o peggio ancora, in acqua. Mantenere un fisico come quello di Momoa tutto l’anno è malsano. Non si può stare in definizione un anno; finisci deperito a farti di Xanax o di cocaina.

 

chris pratt chris pratt

 

Il prezzo

Persone come Statham, Dwayne Johnson, Bjornsson e pochi altri sono atleti, più che attori. Vivono allenandosi otto ore al giorno e mangiando praticamente la sbobba di Matrix, seguiti dai migliori nutrizionisti e preparatori atletici del mondo. Che sia uno stile di vita sano è molto discutibile. The Rock fa ogni giorno un’ora di cardio, un’ora e mezza di pesi, mangia sette volte al giorno ogni tre ore, tanto che deve approfittare dei semafori per mangiare.

gerard butler gerard butler

 

Bjornsson, poi, è una storia a parte. Sei uova la mattina, mezzo chilo di macinato come spuntino, un pollo intero a pranzo, mezzo chilo di salmone la sera, un totale di due chili di patate al giorno, deve svegliarsi durante la notte per mangiare uova crude. Una sera è arrivato a mangiare sette polli arrosto. Non è un modello sano, né sostenibile sul lungo periodo.

uomo in tiro uomo in tiro

 

La grande illusione

Persone che han scambiato il proprio corpo per il bidone dell’umido hanno bisogno di credere che anni di impegno, sofferenze e sacrifici si possano comprare un pomeriggio su uno scaffale, e che grazie a quello potranno avere l’estetica che hanno sempre sognato. Gli basterà ordinarlo su Amazon, sono idioti quelli che si svegliano tutte le mattine alle 6 e sudano l’anima prima di andare al lavoro; una punturina e via. Ed è ironico, perché è grazie a questa bubbola che vengono rapinati da personal trainer nullafacenti, nutrizionisti ciarlatani, catene di palestre fighette, aziende d’integratori – e ovviamente marche d’abbigliamento.

 

 

reggimento col moschin reggimento col moschin

Dovremmo preoccuparci quando vediamo uomini e donne con una massa grassa del 6% tutto l’anno. Perché chi fa sport, e chi controlla chi fa sport, sa bene cosa significa. I modelli che fumano per compensare la fame, le botte di diuretici, lo shottino di whisky per aumentare la vascolarizzazione prima del servizio fotografico, i pesi sui set prima delle scene. Photoshop e After Effect.

 

Avere un bel fisico, oggi, non significa avere un fisico sano: significa farsi un mazzo tanto per poter brillare un istante, che viene cristallizzato in una foto o in un filmato e spacciato per normalità. È questa la storia dietro le foto delle pubblicità “in forma in sei settimane”. Ma l’importante è crederlo, e deridere Jason Momoa perché ha smesso di fare per un istante quello che molti di noi non sanno fare in tutta la vita.

 

jason momoa appesantito jason momoa appesantito jason momoa jason momoa chris pratt chris pratt donna in tiro donna in tiro gerard butler gerard butler gerard butler gerard butler gerard butler gerard butler PEOPLE: JASON MOMOA PEOPLE: JASON MOMOA legione straniera legione straniera

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute