VE LA RICORDATE? MARCIA SEDOC ERA UNA DELLE BALLERINE DEL GRUPPO “CACAO MERAVIGLIAO”, NEL CAST DI “INDIETRO TUTTA!”: “IN ITALIA I RUOLI PER LE DONNE NERE SONO CAMERIERE, BADANTI O PROSTITUTE, E BASTA. NON C’È UNA NERA CHE CONDUCA UN TELEGIORNALE O UN PROGRAMMA TELEVISIVO, QUESTO DEVE FARCI RIFLETTERE. L’ITALIA IN QUESTO È ANCORA ARRETRATA. LA MIA FORTUNA LA DEVO AD ALBERTO TARALLO, È LUI CHE MI PROPOSE AL PROGRAMMA DI ARBORE…”

-

Condividi questo articolo

Mattia Pagliarulo per Dagospia

 

marcia sedoc 9 marcia sedoc 9

Molti di voi ricorderanno con nostalgia il programma televisivo condotto da Renzo Arbore con la partecipazione di Nino Frassica “Indietro tutta!”, storica trasmissione di intrattenimento andata in onda tra il 1987 ed il 1988 nella seconda serata della seconda rete di mamma Rai.

 

marcia sedoc marcia sedoc

I telespettatori più attenti (e maliziosi) ricorderanno sicuramente le splendide ragazze di colore che affiancavano Arbore denominate “Le Cacao Meravigliao” ; a capitanare questo tropicale tripudio di bellezza femminile c’era la bombastica Marcia Sedoc, allora modella ventisettenne dalla pelle color ebano originaria della Repubblica del Suriname ma naturalizzata olandese, che con il suo fascino latinoamericano, il suo sorriso lucente e le sue forme straripanti ha turbato le notti insonni di molti italiani. Oggi dopo ben 32 anni dal suo esordio televisivo e dopo essersi un po’ defilata dalla prima fila del mondo dello spettacolo la rincontriamo per questa intervista.

 

D. Marcia, lei è entrata come un’esotica bomba sexy nelle case degli italiani alla fine degli anni 80’ nel programma di Arbore “Indietro tutta” , che esperienza è stata?

marcia sedoc 2 marcia sedoc 2

R. È stata un’esperienza indimenticabile, un’ avventura lavorativa che mi ha consacrato al grande pubblico e mi ha fatta diventare un sex symbol come giustamente hai detto tu, ero il sogno erotico di molti telespettatori. Nessuno di noi si era reso conto del successo di questo varietà, i fans ci aspettavano fuori dalla Rai per una foto o un autografo. Erano tutti straordinari, fatta eccezione per Amina Fofanà, una delle Cacao Meravigliao. Quando facevamo i balletti faceva di tutto per coprirmi impallando le telecamere, ad uno show mi nascose il microfono, lo ritrovai nella sua borsa...non ho mai capito perché ce l’avesse così con me! Con alcune delle mie colleghe mi sento ancora oggi ogni tanto! Sarebbe bello fare una reunion televisiva!

 

marcia sedoc su playmen marcia sedoc su playmen

D. Cosa si provava ad essere considerata un oggetto del desiderio di così tanti uomini?

R. Credo che piaccia ad ogni ragazza essere desiderata e considerata un sex symbol: a me piaceva moltissimo.

 

D. Sono passati più di 30 anni dal successo, che via via è andato scemando, cosa fa oggi per mantenersi alla soglia dei 60 anni di età?

marcia sedoc 6 marcia sedoc 6

R. Continuo nel mondo dello spettacolo, la mia vita è questa. Faccio teatro, canto come solista e con una band mi esibisco live in svariati locali, organizzo defilé di alta moda e mostre d'arte presso il Menotti Art Festival a Spoleto. Inoltre con la mia associazione Fajaloby Italia Olanda Suriname scovo e promuovo talenti emergenti.

 

Faccio la speaker radiofonica presso Ciadd News e conduco la mia trasmissione in lingua italiana e olandese dal titolo “A Tu per Tu con Marcia Sedoc”. Da circa un anno sono vicepresidente del Brasil Sport Club con una squadra femminile di calcio a cinque e una squadra con ragazzi speciali affetti dalla sindrome di down. La vera novità, Covid permettendo, riguarderà il 2021, sarò in tour in Cina per venti giorni con le nuove Cacao Meravigliao che selezionerò personalmente a Rio De Janeiro nei prossimi mesi.

 

simona izzo e marcia sedoc simona izzo e marcia sedoc

D. La televisione si è dimenticata di lei, ne soffre?

R. Un po’ mi dispiace ma come ho detto pocanzi non mi sono mai fermata, ho creato il mio mondo perché amo il mio lavoro. Alla tv di oggi potrei dare tanto, amo i giovani che sono il futuro e che hanno bisogno di amore, affetto e umanità. E poi un reality o un talent non lo rifiuterei di certo...

 

D. Al proposito della tv di oggi, cosa ne pensa della vicenda successa al GF Vip che ha visto protagonista il cantante Fausto Leali squalificato dal reality per aver utilizzato la parola “negro” ?

R. Sono molto arrabbiata! È una vergogna che abbiano trattato così un personaggio come Fausto Leali amato in tutto il mondo. Negro per noi non è un offesa, io sono una donna negra. Lui ha ragione: il nero è un colore e negro è una razza, la razza negroide.

Non capisco perché il fratello di Balotelli  si sia offeso.

 

marcia sedoc 7 marcia sedoc 7

D. Secondo lei è più difficile per una donna di colore affermarsi e trovare il così detto “posto fisso” nel mondo della tv, del cinema o del teatro in Italia?

R. Decisamente si! Anche se io sono stata fortunata perchè nella mia carriera ho spaziato in tutto. Ma parliamoci chiaro: in Italia i ruoli per le donne negre sono cameriere, badanti o prostitute, e basta. Non c’è una donna negra che conduca un telegiornale o un programma televisivo, questo deve farci riflettere. L’Italia in questo a differenza di molti altri paesi è ancora arretrata, speriamo che tra un po’ di anni sia pronta a questo cambiamento.

 

marcia sedoc su gin fizz marcia sedoc su gin fizz

D. So che ci teneva a dire due parole su Alberto Tarallo, l’Ares-Gate e tutti i personaggi che ruotavano attorno a quel mondo, mi dica!

R. Io la mia fortuna la devo ad Alberto Tarallo, è lui che mi propose al programma di Arbore, è lui che mi fece fare centinaia di copertine di giornali che conservo ancora nella mia scatola dei ricordi. Con me si è sempre comportato bene e nessuno è mai stato obbligato a fare ciò che non voleva. Non ci parlo da anni per un piccolo fraintendimento, lui se l’era presa con me...spero a distanza di anni di poter chiarire!

marcia sedoc 3 marcia sedoc 3 marcia sedoc le cacao meravigliao marcia sedoc le cacao meravigliao marcia sedoc 4 marcia sedoc 4 marcia sedoc 5 marcia sedoc 5 renzo arbore e marcia sedoc renzo arbore e marcia sedoc renzo arbore con le cacao meravigliao renzo arbore con le cacao meravigliao

 

Condividi questo articolo

media e tv

‘’MARADONA NON È MORTO, È SOLO ANDATO A GIOCARE IN TRASFERTA” – LA MORTE DEL GENIO DEL CALCIO HA COLPITO PAOLO SORRENTINO MENTRE STA GIRANDO A NAPOLI. “E' STATA LA MANO DI DIO” - A MARADONA SONO STATI DEDICATI NUMEROSI FILM DIRETTI DA REGISTI DIVERSI TRA LORO COME EMIR KUSTURICA, MARCO RISI,  ASIF KAPADIA – NERI PARENTI HA AVUTO L'ONORE DI DIRIGERE IL PIBE DE ORO IN UN CINEPANETTONE: TIFOSI (1999), IN CUI IL CAMPIONE INTERPRETA SE STESSO E SI FA RAPINARE DA NINO D'ANGELO

politica

CONTE È DAVVERO IN BILICO? NON FINCHÉ DURA IL COVID NON SARA’ PIATTO E VACCINATO - A FEBBRAIO, INVIATI I PIANI DEL RECOVERY FUND, CONTE SI TROVERÀ DAVANTI A UN BIVIO: O SI RICORDERÀ CHE È STATO MESSO DA DI MAIO A PALAZZO CHIGI PER MEDIARE TRA I PARTITI DELLA MAGGIORANZA, E NON PER FARE IL MONARCA ASSOLUTO, OPPURE TORNERÀ A FARE L'AVVOCATO – MATTARELLA CHIEDE IL NOME DEL SOSTITUTO DI CONTE MA NON C’E’ ACCORDO (DI MAIO ACCETTARE UN ISCRITTO PD). CERCASI UN ESPONENTE DELLA SOCIETA’ CIVILE O DEL ''DEEP STATE'' - IL PATTO BETTINI/GIANNI LETTA

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

“SERVE IL LOCKDOWN A MILANO, GENOVA, TORINO E NAPOLI” - WALTER RICCIARDI: “LA SEMPLICE RACCOMANDAZIONE A NON MUOVERSI DI CASA RIDUCE DEL 3% L'INCIDENZA DEI CONTAGI, IL LOCKDOWN DEL 25%. SE A QUESTO ACCOPPIAMO LO SMART WORKING, CHE VALE UN ALTRO 13% E IL 15% DETERMINATO DALLA CHIUSURA DELLE SCUOLE SI ARRIVA A QUEL 60% CHE SERVE PER RAFFREDDARE L'EPIDEMIA - IL RINVIO DI RICOVERI E INTERVENTI STA FACENDO AUMENTARE DEL 10 PER CENTO LA MORTALITÀ PER MALATTIE ONCOLOGICHE E CARDIOVASCOLARI”

salute