LA VENEZIA DEI GIUSTI – RICORDATE GLI ANNI ALLEGRI DEI PANAMA PAPERS? STEVEN SODERBERGH COSTRUISCE UNA SORTA DI FILM A EPISODI, “THE LAUNDROMAT”, MAGARI UN PO’ CONFUSIONARIO NELLA FORMA MA DIVERTENTE E IMPORTANTE NELLA SOSTANZA CHE NON SOLO CI SPIEGA IL MECCANISMO DELLA TRUFFA INTERNAZIONALE, MA ARRIVA A PUNTARE IL DITO SUGLI STATI UNITI – NON CERTO UN FILM PERFETTO, MA MOLTO DIVERTENTE, INVENTIVO E CON UN GRANDE FINALE POLITICO – VIDEO

-

Condividi questo articolo


 

 

 

Marco Giusti per Dagospia

 

the laundromat 8 the laundromat 8

Ricordate gli anni allegri dei Panama Papers? È lo scandalo che rivelò i nomi di una marea di vip e miliardari che portavano i soldi nelle società fittizie, veri e propri gusci vuoti, con l'idea di non pagare le tasse? C'erano anche un centinaio di italiani, tipo Barbara D'Urso, Valentino, Luca di Montezemolo...

 

the laundromat 2 the laundromat 2

Steven Soderbergh costruisce una sorta di film a episodi, The Laundramat, magari un po' confusionario nella forma ma divertente e importante nella sostanza che non solo ci spiega il meccanismo della truffa internazionale, ma arriva a puntare il dito sugli Stati Uniti sia per come stanno ancora le cose oggi sia per il meccanismo di finanziamento elettorale, coi miliardari che appoggiano a presidenti i candidati che faranno poi i loro interessi.

 

the laundromat 9 the laundromat 9

Uno scandalo che coinvolge anche grandi produttori di cinema e tv che appoggiano Trump. Gary Oldman e Antonio Banderas sono sia i protagonisti cattivi della storia sia i narratori con continue chiacchierate verso lo spettatore. Meryl Streep è la protagonista del primo episodio, vittima del gioco di assicurazioni vuote, che diventerà una specie di investigatrice e infine la vendicatrice di tanti truffati. Il film è però diviso in tre episodi ben precisi che spiegano i meccanismi della truffa. Tre episodi molto vicini alla nostra commedia risiana. Non certo un film perfetto, ma molto divertente, inventivo e con un grande finale politico.

the laundromat steven soderbergh the laundromat steven soderbergh the laundromat 5 the laundromat 5 meryl streep the laundromat meryl streep the laundromat the laundromat 1 the laundromat 1 the laundromat 4 the laundromat 4 the laundromat 6 the laundromat 6 the laundromat 7 the laundromat 7 the laundromat the laundromat

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

SCOOP! GAME OVER FRA CHIARA FERRAGNI E FEDEZ. IL RAPPER, DOMENICA SCORSA, SE NE È ANDATO DI CASA E NON È PIÙ TORNATO. DAL SANREMO DELL’ANNO SCORSO, LA STORIA D’AMORE TRA I DUE S’ERA INCRINATA MA L’INFLUENCER AVEVA RIMANDATO QUALSIASI DECISIONE PER STARE VICINA AL MARITO MALATO. NEL MOMENTO IN CUI LEI SI È TROVATA IN DIFFICOLTÀ, INVECE, FEDEZ SI È MOSTRATO MENO GENEROSO, RINFACCIANDOLE CHE I SUOI PROBLEMI GIUDIZIARI AVESSERO EFFETTI NEGATIVI ANCHE SUI SUOI AFFARI - COSI' FINISCE L'EPOPEA DEI "FERRAGNEZ"

DAGOREPORT! - FORZA ITALIA, SI CAMBIA MUSICA: LETIZIA MORATTI RITORNA PREPOTENTEMENTE IN FORZA ITALIA MA NON NEL RUOLO DI COMPARSA: PER IMPRIMERE UNA SVOLTA MODERATA AL PARTITO DEL FU CAVALIERE, PIER SILVIO E MARINA HANNO SCELTO UN POLITICO DISTANTE 'ANNI DUCE' DALLA DESTRA DEI FEZ-ZOLARI, UNA CHE NON MANCA MAI DI RICORDARE IL PADRE PARTIGIANO, TANT'È CHE ALLE REGIONALI IN LOMBARDIA SCESE IN CAMPO, E FU SCONFITTA, DA MELONI-SALVINI - L'ADDIO ALL'ERA POLITICA DI SILVIO BERLUSCONI E' GIÀ INIZIATO A MEDIASET CON LO SBARCO DELLA BERLINGUER. SI È AVUTA ULTERIORE PROVA DEL CAMBIO DI STRATEGIA DI PIER SILVIO CON LA MIELOSA PROFFERTA DI ASSUNZIONE RIVOLTA PUBBLICAMENTE A FABIO FAZIO, SBARCATO NON A CASO SU CANALE5 COME CONDUTTORE DELLO SPECIALE IN MEMORIA DI MAURIZIO COSTANZO - IL NUOVO BISCIONE SECONDO IL BERLUSCONINO: MENO TRALLALA' PER CASALINGHE E PIU' PROGRAMMI INTELLETTUALMENTE VIVACI. I TALK DI RETE4? CALMA. FINCHE' C'E' CONFALONIERI... - VIDEO

DAGOREPORT – SOLO IN ITALIA LE ELEZIONI EUROPEE SONO VISTE COME UNA SFIDA DE' NOANTRI PER PESARE IL CONSENSO E ARRIVARE A UN REGOLAMENTO DI CONTI TRA I DUELLANTI MELONI E SALVINI - AL DI LA' DELLE ALPI SONO INVECE CONSAPEVOLI CHE, NELL'ATTUALE DISORDINE MONDIALE, CON STATI UNITI E RUSSIA CHE HANNO DAVANTI LE PIU' DIFFICILI ELEZIONI PRESIDENZIALI, IL VOTO DEL 9 GIUGNO RAPPRESENTA UN APPUNTAMENTO CHE PUO' CAMBIARE LA STORIA DELL'UNIONE - "IO SO' GIORGIA", ATTRAVERSO IL FEDELE PROCACCINI, INVOCA L'ALLEANZA TRA ECR E IL PPE BUTTANDO FUORI I SOCIALISTI. IDEA SUBITO STRONCATA DAL LEADER DEI POPOLARI WEBER. PERCHE' IL CLIMA È CAMBIATO IN GERMANIA: CDU-CSU E SOCIALISTI MIRANO DI TORNARE ALLA 'GROSSE KOALITION' PER ARGINARE L’AVANZATA DEI NEONAZI DI AFD E SFANCULARE I VERDI…