BILL GATES FA AFFARI A ROMA – PALAZZO MARINI DIVENTERA’ UN HOTEL SUPER LUSSO FOUR SEASONS - UN'OPERAZIONE DA CAPOGIRO PER UN INVESTIMENTO COMPLESSIVO DI CIRCA 300 MILIONI DI EURO. I DUE EDIFICI DI PIAZZA SAN SILVESTRO ERANO STATI LA SEDE DEGLI UFFICI DELLA CAMERA DI PROPRIETÀ DEL COSTRUTTORE SERGIO SCARPELLINI, CHE A SUA VOLTA LI AVEVA VENDUTI A UN ALTRO FONDO DI INVESTIMENTO…

-

Condividi questo articolo


Daniele Autieri per “la Repubblica - Edizione Roma”

 

palazzo marini four seasons roma palazzo marini four seasons roma

Bill Gates punta il suo sguardo su Roma e atterra con un maxi investimento e la promessa di portare nella città eterna il primo Four Seasons della sua storia.

 

Dopo l'interessamento nei confronti del Casino dell'Aurora, il villino a due passi da via Veneto messo all'asta per circa 300 milioni di euro (interessamento confermato dalla stessa principessa Boncompagni Ludovisi), il fondatore di Microsoft nonché uno degli uomini più ricchi del pianeta prende parte a una maxi operazione che si è conclusa in queste ore con l'acquisto di due palazzi in piazza San Silvestro. Un'operazione solo in parte immobiliare perché porta con sé l'obiettivo più importante, ovvero l'apertura a Roma di un altro albergo a cinque stelle.

 

I palazzi interessati dal deal sono Palazzo Marini 3 e 4, due edifici storici che da via del Pozzetto e via della Mercede sbucano sulla piazza: in tutto 20mila metri quadrati distribuiti su sette piani che erano stati la sede degli uffici della Camera di proprietà del costruttore Sergio Scarpellini, che a sua volta li aveva venduti a un altro fondo di investimento.

PALAZZO MARINI PALAZZO MARINI

 

Un'operazione da capogiro per un investimento complessivo di circa 300 milioni di euro, di cui 160 per l'acquisto degli immobili e il resto per la ristrutturazione che trasformerà gli edifici in un hotel da 120 stanze portando a Roma il marchio del Four Seasons, una delle catene del lusso alberghiero più note al mondo.

 

L'operazione è stata gestita dalla Dea Capital Real Estate sgr, la società di gestione del risparmio guidata da Emanuele Caniggia, che ha messo uno di fronte l'altro due fondi: il primo che ha venduto e il secondo ( il Millennium Luxury Fund) che invece ha acquistato. Il Millenniun è un fondo dove sono presenti diversi investitori tra cui nomi noti a livello mondiale come Bill Gates e l'ex-amministratore delegato di Google, Eric Shmidt, che invece sarebbe entrato in gioco attraverso il fondo Hillspire.

 

Bill Gates Bill Gates

Oltre ai due magnati, parte dell'investimento è stato anche sottoscritto da Fort Partners, un altro fondo immobiliare molto attivo su scala internazionale con sede a Portorico, quartier generale a Miami e guidato da Nadim Ashi. Ashi è un imprenditore americano nato in Liberia che già in passato ha collaborato proprio con Four Seasons investendo nell'apertura di un hotel a Fort Lauderdale, in Florida.

 

È lui la mente dietro l'acquisizione dei due palazzi di piazza San Silvestro che è stata completata dopo che nei mesi scorsi il fondo con base a Miami aveva versato una caparra confirmatoria di 20 milioni di euro, garantita da un accordo stretto con il management del Four Seasons.

 

L'operazione è stata conclusa grazie a una triangolazione Florida, Roma, Lussemburgo, dove il fondo Fort Partners ha creato due veicoli che sono di fatto proprietari delle mura degli edifici. I fondi lussemburghesi, che hanno portato a termine in questi giorni l'operazione, hanno lavorato parallelamente con la catena canadese degli hotel per siglare un accordo preliminare che garantisse appunto l'arrivo del Four Seasons a Roma. Proprio Bill Gates, insieme al principe Al- Waleed bin Talal, è uno dei principali azionisti della catena alberghiera Four Seasons, che su Roma si sta muovendo con grande attivismo proprio per chiudere l'operazione di piazza San Silvestro.

 

bill gates bill gates

Un interesse che si allarga a tutta l'Italia perché, oltre all'hotel storico di via Gesù a Milano, il Four Seasons è già presente a Taormina, Firenze, aprirà in Puglia ma soprattutto dal 2025 gestirà il Danieli di Venezia. L'investimento del magnate americano conferma così il rilancio di Roma, sempre più meta di investitori convinti che la città eterna possa avere un futuro nel turismo di lusso. Questo il senso della riqualificazione di via Veneto e di altre operazioni eccellenti come quelle che porteranno nella capitale il Mandarin, il Marriott e il Rosewood, quest' ultimo destinato ad aprire nel 2023. Stelle che brilleranno presto in città, accompagnate dalla speranza che grazie anche ai finanziamenti dei magnati Roma possa trasformarsi in una delle mete europee del turismo di qualità.

Al Waleed Bin Talal Al Waleed Bin Talal

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

BUTTI LA RETE (COMINCIAMO BENE...) – IL RESPONSABILE TELECOMUNICAZIONI DI FRATELLI D’ITALIA ALESSIO BUTTI SMENTISCE "IL FOGLIO" SULLA RETE UNICA - "SIAMO FORTEMENTE CONTRARI AL PIANO DI VENDITA DELLA RETE TIM. LA RETE UNICA DEVE RIMANERE IN CAPO A TIM. MA CON CONTROLLO E GESTIONE DI CDP" – CERASA (DIRETTORE DE "IL FOGLIO"): IL PIANO DI FRATELLI D’ITALIA E’ FAR COMPRARE OPEN FIBER A TIM E POI FAR COMPRARE TIM A CDP. MI PARE ISPIRATO AL MODELLO MADURO (NAZIONALIZZARE TUTTO)…

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute