A BIO PIACENDO - LO SCIAMANO JAKE ANGELI RIFIUTA DI MANGIARE IN CARCERE DA QUANDO È STATO ARRESTATO SABATO SCORSO - SCIOPERO DELLA FAME? PROTESTA POLITICA? MACCHÉ, È SOLO PERCHÉ SEGUE UNA DIETA RISTRETTA E INGURGITA SOLO CIBO ORGANICO, NON SI CAPISCE SE PER MOTIVI RELIGIOSI O DI SALUTE - UN'ALTRA PROVA CHE GLI ASSALTATORI NON ERANO I CLASSICI AMERICANI MEDI, CHE S'INGOZZANO DI HAMBURGER E PATATINE...

-

Condividi questo articolo

JAKE ANGELI E LA MAMMA JAKE ANGELI E LA MAMMA

(ANSA) Jake Chansley, noto come Jake Angeli, lo sciamano della setta complottista QAnon simbolo dell'assalto al Congresso, rifiuta di mangiare da quando è stato arrestato sabato scorso.

 

Il suo avvocato Gerald Williams ha riferito che il suo cliente ha una dieta ristretta ma non sa se per ragioni religiose o motivi di salute. La madre Martha Chansley invece ha spiegato ai reporter che il figlio ha una dieta severa e "sta male se non mangia cibo organico". Il giudice Deborah Fine, che ha fissato un'udienza per venerdì, ha chiesto di risolvere il problema, ammonendo che il detenuto "deve mangiare".

jake angeli jake angeli jake angeli jake angeli jake angeli jake angeli jake angeli jake angeli jake angeli jake angeli JAKE ANGELI 11 JAKE ANGELI 11 jake angeli 99 jake angeli 99 jay kay e jake angeli jay kay e jake angeli il cantante dei jamiroquai e jake angeli il cantante dei jamiroquai e jake angeli jake angeli e rudy giuliani jake angeli e rudy giuliani jake angeli 6 jake angeli 6 jake angeli 1 jake angeli 1 jake angeli 3 jake angeli 3 jake angeli 4 jake angeli 4 jake angeli jake angeli

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

L'ITALIA SPROFONDA E IL BANANA FA I QUATTRINI - OGGI SILVIO BERLUSCONI, CON UNA RICCHEZZA SALITA A QUASI 6 MILIARDI, HA ANCORA PIÙ SOLDI RISPETTO ALL’ULTIMA CLASSIFICA STILATA PRIMA DELLA PANDEMIA DA "FORBES", CHE LO HA DESCRITTO COME “COLUI CHE HA PORTATO IN ITALIA IL TELEFILM STATUNITENSE BAYWATCH” - IL TITOLO DI MEDIASET CHE VOLA IN BORSA NONOSTANTE LA GUERRA CON VIVENDI, GLI AFFARI CON MONDADORI E BANCA MEDIOLANUM: ALTRO CHE QUIRINALE, IL CAIMANO SI GODE IL PORTAFOGLI...

cronache

sport

cafonal

DINO VIOLA PER SEMPRE – 30 ANNI FA SE NE ANDAVA IL PRESIDENTE CHE HA FATTO GRANDE LA ROMA” (COPYRIGHT BRUNO CONTI) – CAGNUCCI: ("IL ROMANISTA"): “CI SONO UOMINI CHE VOTANO L'INTERA VITA A UNA CAUSA, VIOLA L'HA DEDICATA AL CLUB GIALLOROSSO. CI HA LITIGATO ANCHE, CI HA SOFFERTO. L'ACQUISTO DI MANFREDONIA FU UNA FERITA. COSÌ COME LE CESSIONI DI DI BARTOLOMEI, CEREZO, ANCELOTTI E LA QUERELLE LEGALE CON FALCAO. NON SOPPORTAVA CHE LA ROMA LA CHIAMASSERO ROMETTA…” – ECCO CHI C’ERA ALLA MESSA IN COMMEMORAZIONE DI VIOLA- FOTO+VIDEO

viaggi

salute