CHE TRIBÙ FA – LE INCREDIBILI IMMAGINI DEI KANGUNAMAN, CHE VIVONO IN PAPUA NUOVA GUINEA E VENERANO LO “SPIRITO DEL COCCODRILLO” AL PUNTO DI FERIRSI LA SCHIENA PER PROCURARSI DELLE CICATRICI CHE SEMBRANO DELLE SQUAME - OGNI ANNO FESTEGGIANO AGGHIDANDOSI CON COPRICAPI ELABORATI, ASCE E LANCE GIGANTESCHE

-

Condividi questo articolo

cacciatori tribu' kangunaman cacciatori tribu' kangunaman

DAGONEWS

 

Spaventati dai coccodrilli? Allora evitate di andare in Papua Nuova Guinea. Nelle isole dell’Oceania c’è una tribù che venera gli alligatori al punto da cicatrizzarsi la schiena come rappresentazione dello “spirito dei coccodrilli”.

 

la schiena di un membro della tribu' kangunaman la schiena di un membro della tribu' kangunaman

Armati di asce, archi e soprattutto gigantesche lance, i cacciatori della tribù di Kangunaman sono stati fotografati per la prima volta durante una festa chiamata “Sing-Sing”, nella quale tutti i villaggi vicini al fiume Sepik si radunano per venerare il minaccioso rettile.

 

Nelle immagini, scattate dal fotografo nord irlandese Trevor Cole si vedono i componenti della tribù con la schiena ricoperta di cicatrici che sembrano squame, con le facce pitturate di rosso, nero e giallo e agghindati con elaborati copricapi: tutto in onore del coccodrillo.

cacciatore tribu' kangunaman 1 cacciatore tribu' kangunaman 1 cacciatore tribu' kangunaman 4 cacciatore tribu' kangunaman 4 cacciatore tribu' kangunaman 2 cacciatore tribu' kangunaman 2 cacciatore tribu' kangunaman 5 cacciatore tribu' kangunaman 5 cacciatore tribu' kangunaman 6 cacciatore tribu' kangunaman 6 cacciatore tribu' kangunaman 7 cacciatore tribu' kangunaman 7 cacciatore tribu' kangunaman 8 cacciatore tribu' kangunaman 8 cacciatore tribu' kangunaman 9 cacciatore tribu' kangunaman 9 cacciatore tribu' kangunaman con una lancia cacciatore tribu' kangunaman con una lancia cacciatore tribu' kangunaman cacciatore tribu' kangunaman cacciatore tribu' kangunaman3 cacciatore tribu' kangunaman3

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute