CHI VUOL ESSERE MILIONARIO... DEVE SPERARE IN UN METEORITE - IN INDONESIA UN 33ENNE MENTRE STAVA LAVORANDO NEL GIARDINO DI CASA, E' STATO RAGGIUNTO DA UNA PIETRA DI OLTRE DUE CHILI DI CIRCA 4,5 MLD DI ANNI FA. IL GIOVANE L’HA VENDUTA A UN COLLEZIONISTA STATUNITENSE, INCASSANDO CIRCA 2 MILIONI DI DOLLARI. L’ALTRO SUO DESIDERIO E’ AVERE UNA FIGLIA: NON RESTA CHE ASPETTARE LA CADUTA DI UNA RAGAZZA DAL CIELO…

-

Condividi questo articolo

Da blitzquotidiano.it

 

Josua Hutagalung Josua Hutagalung

Tutto è avvenuto in Indonesia. Protagonista della storia è Josua Hutagalung, 33 anni.

 

Il 33enne, raccontano le cronache locali, stava lavorando nel giardino di casa sua quando si è visto cadere addosso un meteorite. Non un meteorite qualunque ma un meteorite di oltre due chili di circa 4,5 miliardi di anni fa. Il giovane l’ha venduto a un collezionista statunitense ed ora ha incassato circa 2 milioni di dollari.

 

“Il rumore – racconta il 33enne – era così forte che ha fatto tremare la casa. Dopo aver cercato, ho visto che il tetto di lamiera aveva un buco. Quando l’ho sollevata, la pietra era ancora calda”.

 

Josua Hutagalung Josua Hutagalung

Il meteorite, qui entriamo nel tecnico, era condrite carboniosa, una varietà estremamente rara che si stima abbia 4,5 miliardi di anni, e secondo quanto riferito, vale circa 722 euro al grammo.

 

 

Hutagalung ha spiegato che ora ha abbastanza denaro per andare in pensione e per costruire una chiesa nella sua comunità. Ma non è finita qui.

 

“Ho anche sempre desiderato una figlia – racconta – e spero che questo sia un segno che ora sono abbastanza fortunato da averne una”. Ora non resta che aspettare la caduta di qualche ragazza dal cielo.

Josua Hutagalung Josua Hutagalung Josua Hutagalung Josua Hutagalung

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

SALVA STATI O SALVA BANCHE? – LA RIFORMA DEL MES DI CUI SI PARLA IN QUESTI GIORNI RIGUARDA PRINCIPALMENTE GLI ISTITUTI DI CREDITO (DEGLI ALTRI) E NON C’ENTRA NIENTE CON IL MECCANISMO “SANITARIO” – IL RISCHIO PRINCIPALE A CUI HANNO ALLUSO GALLI E VISCO (MICA BORGHI & BAGNAI) È AVVICINARE UNA RISTRUTTURAZIONE “ALLA GRECA” DEL DEBITO PUBBLICO. IL MES E LA COMMISSIONE EUROPEA AVREBBERO IL COMPITO DI MONITORARE PREVENTIVAMENTE LA SITUAZIONE FINANZIARIA DEGLI STATI MEMBRI, INDIPENDENTEMENTE DALLE RICHIESTE DI SOSTEGNO…

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute