CHICCHE DI GOSSIP – MANILA NAZZARO HA MESSO UNA PIETRA SOPRA ALLA RELAZIONE CON L’EX CALCIATORE LORENZO AMORUSO. LUI CONTINUA A INSISTERE, MA LEI NON GLI PERDONEREBBE LA TROPPA VOGLIA DI APPARIRE, DIMENTICANDOSI LA COPPIA – "L'IMMORTALE" TORNA SUL SET: MARCO D’AMORE STA LAVORANDO A NAPOLI AL SUO NUOVO FILM “CARACAS” CON TONI SERVILLO E…

-

Condividi questo articolo


Da "Chi"

 

manila nazzaro lorenzo amoruso 2 manila nazzaro lorenzo amoruso 2

D’Amore torna sul set

Marco D’Amore, l’attore che ha interpretato Ciro l’Immortale nella serie culto “Gomorra”, si è rimesso al lavoro. Il suo nuovo film si intitola “Caracas”, è tratto dal romanzo “Napoli Ferrovia” di Ermanno Rea e lo vede impegnato anche come regista, oltre che come attore. Nel cast accanto a lui ci sono Toni Servillo e Lina Camélia Lumbroso. Le riprese sono in corso a Napoli.

 

Manila mette un freno

Manila Nazzaro non ha intenzione di lasciare spiragli al suo ex Lorenzo Amoruso, nonostante le insistenze di lui. Alla base dell’addio la troppa voglia di apparire di lui, dimenticandosi dell’amore di coppia. E per questo l’ex gieffina ha detto stop. La coppia è stata legata per ben cinque anni.

manila nazzaro 1 manila nazzaro 1

 

Politically (s)correct

LA CORSA DI RENZI

Se c’è una cosa che Matteo Renzi e Carlo Calenda, leader del Terzo Polo, non hanno in comune è l’amore per l’attività fisica. Calenda si vanta di non essere sportivo, mentre Renzi, quando è a Roma, corre sul lungotevere altezza Ponte Cavour. 

 

DONNE AL COMANDO

Tutte donne meno uno, o quasi. Tra le protagoniste all’incontro del Tempo sulle donne al vertice, da Beatrice Venezi a Nunzia De Girolamo, da Benedetta Fiorini alla ministra Alessandra Locatelli ed Elena Bonetti, oltre al ministro dello Sport Andrea Abodi, a parlare sul palco di donne che comandano c’era Andrea Giambruno, vero esperto del tema, essendo il compagno di Giorgia Meloni.

marco d amore 2 marco d amore 2

 

IL CAPPUCCINO DELLA VITTORIA

Roberta Angelilli, ex vicepresidente dell’Europarlamento, ha brindato al suo nuovo incarico di vicepresidente della Regione Lazio con delega allo Sviluppo, all’Artigianato e all’Industria bevendo... un cappuccino nel bar sotto alla sede del suo partito, FdI, in via della Scrofa a Roma.

 

manila nazzaro manila nazzaro manila nazzaro 3 manila nazzaro 3 manila nazzaro manila nazzaro manila nazzaro 5 manila nazzaro 5 manila nazzaro 4 manila nazzaro 4 manila nazzaro 1 manila nazzaro 1 manila nazzaro lorenzo amoruso 1 manila nazzaro lorenzo amoruso 1 manila nazzaro foto di bacco (1) manila nazzaro foto di bacco (1) manila nazzaro 2 manila nazzaro 2 manila nazzaro foto di bacco (2) manila nazzaro foto di bacco (2) lorenzo amoruso manila nazzaro lorenzo amoruso manila nazzaro marco d amore 1 marco d amore 1

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT! GIORGIA MELONI È NERVOSA: GLI OCCHI DEL MONDO SONO PUNTATI SU DI LEI PER IL G7 A BORGO EGNAZIA. SUL TAVOLO DOSSIER SCOTTANTI, A PARTIRE DALL’UTILIZZO DEGLI ASSET RUSSI CONGELATI PER FINANZIARE L’UCRAINA - MINA VAGANTE PAPA FRANCESCO, ORMAI A BRIGLIE SCIOLTE – DOPO IL G7, CENA INFORMALE A BRUXELLES TRA I LEADER PER LE EURONOMINE: LA DUCETTA ARRIVA DA UNA POSIZIONE DI FORZA, MA UNA PARTE DEL PPE NON VUOLE IL SUO INGRESSO IN  MAGGIORANZA - LA SPACCATURA TRA I POPOLARI TEDESCHI: C'È CHI GUARDA A DESTRA (WEBER-MERZ) E CHI INORRIDISCE ALL'IDEA (IL BAVARESE MARKUS SODER) - IL PD SOGNA UN SOCIALISTA ITALIANO ALLA GUIDA DEL CONSIGLIO EUROPEO: LETTA O GENTILONI? - CAOS IN FRANCIA: MACRON IN GUERRA CON LE PEN MA I GOLLISTI FLIRTANO CON LA VALCHIRIA MARINE

DAGOREPORT – DOPO LE EUROPEE, NULLA SARÀ COME PRIMA! LA LEGA VANNACCIZZATA FA PARTIRE IL PROCESSO A SALVINI: GOVERNATORI E CAPIGRUPPO ESCONO ALLO SCOPERTO E CHIEDONO LA DATA DEL CONGRESSO – CARFAGNA E GELMINI VOGLIONO TORNARE ALL’OVILE DI FORZA ITALIA MA TAJANI DICE NO – CALENDA VORREBBE TORNARE NEL CAMPO LARGO, MA ORMAI SI È BRUCIATO (COME RENZI) – A ELLY NON VA GIÙ RUTELLI: MA LA VITTORIA DEL PD È MERITO DEI RIFORMISTI DECARO,BONACCINI, GORI, RICCI, CHE ORA CONTERANNO DI PIÙ – CONTE NON SI DIMETTE MA PATUANELLI VUOLE ACCOMPAGNARLO ALL’USCITA

VOTI A PERDERE - NELL’ITALIA DEI SONDAGGI TAROCCHI ANCHE I VOTI (REALI) SI PESANO E NON SI CONTANO - ALLE EUROPEE LA MELONI HA PERSO 700 MILA ELETTORI (-10%) RISPETTO ALLE POLITICHE 2022 – LA SCHLEIN (PD) NE HA GUADAGNATI 160 MILA RIDUCENDO LA DISTANZA TRA I DUE PARTITI AL 5% (CIRCA UN MILIONE DI CONSENSI) -  E’ LA LEGGE DELL’ASTENSIONISMO: GIU’ I VOTANTI E SU LE PERCENTUALI (EFFIMERE) – ALTRO CHE “SVOLTA A DESTRA” O LEADERSHIP RAFFORZATA DELLA DUCETTA DELLA GARBATELLA…

DAGOREPORT - NON HA VINTO FRATELLI D’ITALIA, HA STRAVINTO LA MELONA. LA CAMPAGNA ELETTORALE L’HA FATTA SOLO LEI, COL SUO PIGLIO COATTO E COL SUO MODO KITSCH DI APPARIRE TRA BANCHI DI CILIEGIE E CORRENDO CON I BERSAGLIERI. UNA NARRAZIONE RINFORZATA DALLO SVENTOLIO DEL TRICOLORE NEL MONDO: AHO', CON GIORGIA LA ''NAZIONE'' (NON IL PAESE) CONTA - CHI DICE CHE ELLY SCHLEIN HA VINTO, SPARA UNA CAZZATA. GLI ELETTI DEM SONO IN GRAN PARTE RIFORMISTI, LONTANI DALLE SUPERCAZZOLE DELLA MULTIGENDER CON TRE PASSAPORTI - SEPPELLITO RDC, A BAGNOMARIA IL SUPERBONUS, IL PAVONE CONTE E' STATO SPENNATO. I GRILLINI NON SI IDENTIFICANO NEI CONTIANI IN SALSA CASALINO E/O IN MODALITÀ TRAVAGLIO - LA SORPRESA AVS NON VA ACCREDITATA UNICAMENTE ALLA SALIS: IL BUM È AVVENUTO GRAZIE A UNA TRASMIGRAZIONE DI VOTI DA ELETTORI 5STELLE CHE NON SE LA SENTIVANO DI VOTARE PD - SALVINI: L’UNICO FATTORE CHE PUÒ MANTENERE IN PIEDI LA SUA LEADERSHIP È L’AUTONOMIA - DA QUI AL 2027, LA DUCETTA AVRÀ TRE GATTE DA PELARE: PREMIERATO, AUTONOMIA E GIUSTIZIA. MA IL VERO ICEBERG DELLA NAVIGAZIONE DEL GOVERNO DUCIONI SARANNO L’ECONOMIA E IL PATTO DI STABILITÀ