UN COLPO DA MANUALE (E QUINDI C'E' DI MEZZO UNA TALPA) - UNA BANDA DI QUATTRO LADRI FA IRRUZIONE IN UNA SALA SLOT DI ROMA, FORZA LA CASSAFORTE E PORTA VIA UN BOTTINO DA 50 MILA EURO - PER GLI INVESTIGATORI SI TRATTA DI UN GRUPPO ORGANIZZATO, MESSO A SEGNO CON ALTRI COMPLICI: "IL COLPO ERA BEN STUDIATO, I BANDITI AVEVANO CALCOLATO CHE SAREBBE SCATTATO L'ALLARME DELLA SALA SLOT E CHE AVREBBERO AVUTO TRA I 90 E I 120 SECONDI PER FORZARE LA CASSAFORTE. IL LOCALE ERA RIPULITO E DI LORO NESSUNA TRACCIA..."

-

Condividi questo articolo


Estratto dell'articolo di Flaminia Savelli per “il Messaggero”

sala slot sala slot

 

Un blitz organizzato e studiato: alle 3.28 di lunedì notte un'auto ariete ha sfondato la vetrata della sala slot di via Delle Cave, a Colli Albani sull'Appia. Dalla macchina sono scesi quattro banditi che in una manciata di secondi hanno forzato la cassaforte e sono scappati via con un bottino da 50 mila euro. Dietro di loro non hanno lasciato tracce, se non alcuni strumenti da scasso su cui verranno eseguiti esami e accertamenti nelle prossime ore. […]

 

I FINTI CLIENTI

sala slot sala slot

«Il colpo era ben studiato, i banditi avevano calcolato che sarebbe scattato l'allarme della sala slot e che avrebbero avuto tra i 90 e i 120 secondi per forzare la cassaforte. Sono ladri esperti, al nostro arrivo il locale era ripulito e di loro nessuna traccia» spiegano gli investigatori […] Secondo i poliziotti la banda, in più occasioni, avrebbe fatto delle incursioni nella sala slot di via Delle Cave. Hanno dunque studiato orari, movimenti del personale, individuato il luogo della cassetta di sicurezza.

 

SALA SLOT SALA SLOT

Secondo gli investigatori si sarebbero finti clienti, per passare inosservati mentre prendevano nota di tutto ciò che accadeva all'interno della sala giochi […] Gli agenti della Mobile dell'Antirapina stanno inoltre studiando tutte le vie di fuga che potrebbero aver imboccato i banditi.  L'ipotesi è che si siano diretti verso via Tuscolana dove, non distante dal luogo della rapina, potrebbero aver parcheggiato una seconda macchina. […]

SALA SLOT SALA SLOT

 

LE RICERCHE

Le indagini sono dunque aperte mentre si cercano analogie con le ultime denunce. Lo scorso mese l'allarme era scattato in piazza Roberto Malatesta, a Torpignattara: un gruppo di banditi sono entrati in azione davanti a un'agenzia di finanziamenti. Con l'auto hanno sfondato la vetrata e hanno poi sradicato la cassa continua fuggendo poi con un bottino di alcune migliaia di euro. Anche in quel caso, forse su un altro veicolo.

 

Ancora, la scorsa settimana la vetrata una banda della spaccata ha centrato la vetrata di una banca al Torrino dove però non hanno però fatto in tempo a rubare il roller cash, messi in fuga dall'arrivo dei carabinieri. […]

SALA SLOT SALA SLOT SALA SLOT SALA SLOT

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGONEWS - COME MAI MAMMA RAI IN MODALITÀ TELE-MELONI HA SBATTUTO LA PORTA IN FACCIA A FEDEZ? PRIMA DEL RICOVERO, IL MARITO DELLA FERRAGNI AVEVA ACCETTATO L’INVITO A “BELVE”. MA FRANCESCA FAGNANI NON AVEVA FATTO I CONTI CON I MELONIANI DI VIALE MAZZINI, A CUI IL RAPPER A MISURA DUOMO STA SULLA CIMA DEL CAZZO DOPO LE PERFORMANCE SANREMESI: DALLA FOTO STRAPPATA DEL VICEMINISTRO BIGNAMI, IMMORTALATO IN COMPLETINO NAZISTA, ALLA LINGUA IN BOCCA CON ROSA CHEMICAL… - LA CONFERMA DELLA FAGNANI - VIDEO

FLASH! – MEDIOBANCA WAR! E’ CHIARO CHE L’AD DI POSTE, MATTEO DEL FANTE (CONFERMATO GRAZIE A FDI E CARO A CALTAGIRONE) NON AVREBBE POTUTO COMPRARE AZIONI MEDIOBANCA PER LA SOMMETTA DI 300 MILIONI SENZA AUTORIZZAZIONE E CONSENSO DI PALAZZO CHIGI, MEF E CDP - ANCHE SE POSTE NON ESERCITERÀ IL DIRITTO DI VOTO NELL’ASSEMBLEA DL 28 OTTOBRE, AVENDO DELFIN IL 20% E CALTAGIRONE IL 10, È CHIARO CHE TUTTE LE AZIONI CHE VENGONO TOLTE DAL MERCATO, VENGONO TOLTE ALLA LISTA DI NAGEL (A PENSARE MALE SI FA PECCATO MA SPESSO SI INDOVINA…)

NATA SOTTO UNA CATTIVA STELLANTIS – SE SERVISSE UN'ULTERIORE DIMOSTRAZIONE CHE NEL GRUPPO FIAT-PEUGEOT COMANDANO I FRANCESI, BASTA VEDERE CHE SUCCEDE ALLA NUOVA 600 ELETTRICA “MADE IN ITALY”: È PRODOTTA IN POLONIA ED È UNA BRUTTA COPIA (È COSTRUITA SULLA STESSA PIATTAFORMA) DELLA PEUGEOT 2008, CHE INVECE VIENE PROGETTATA E ASSEMBLATA OLTRALPE. STELLANTIS PRODUCE 1 MILIONE DI AUTO IN FRANCIA E 400 MILA IN ITALIA. QUI CI SONO STATI 7500 ESUBERI, NEL PAESE DI MACRON ZERO. DOV’È LANDINI, CHE CON MARCHIONNE SI LAGNAVA UN GIORNO SÌ E L’ALTRO PURE?

DAGOREPORT! - SIAMO ARRIVATI ALLA CANNA DEL GAS? LO SPREAD QUESTA MATTINA HA TOCCATO QUOTA 200, CON I RENDIMENTI BTP AI MASSIMI DA 10 ANNI A QUESTA PARTE - DAL NADEF SCODELLATO DAL GOVERNO MELONI I MERCATI INTERNAZIONALI SI ASPETTAVANO UNA RIDUZIONE DEL NOSTRO ENORME DEBITO PUBBLICO DELLO 0,5%, INVECE SI SONO TROVATI LO 0,1%. E L’ALGORITMO DEI FONDI HA SUBITO DATO ORDINE DI VENDERE I BTP - MA IL PEGGIO ARRIVERÀ FRA DUE SETTIMANE CON LO SBARCO A ROMA DELLE PRINCIPALI AGENZIE DI RATING…