COMPLOTTISTI DOVE SIETE? È ARRIVATO IL CHIP SOTTOPELLE! - LA STARTUP SVEDESE BIOHAX STA LAVORANDO PER FORNIRE IL SERVIZIO ANCHE IN ITALIA. IL RACCONTO DEL CEO DELLA FILIALE ITALIANA MATTIA FRANZONI: “ME LO SONO FATTO IMPIANTARE QUATTRO ANNI FA TRA L’INDICE E IL POLLICE, VIENE INSERITO CON UNA SIRINGA, POI IL CORPO LO INGLOBA CON IL COLLAGENE” - A CHE SERVE? SBLOCCARE PORTE, INSERIRE DATI CON IL PC E IN FUTURO PAGARE CON LA MANO, MA ANCHE… – VIDEO

-

Condividi questo articolo


 

 

 

Silvia Natella per www.leggo.it

 

biohax 2 biohax 2

Un microchip sottopelle che può aprire le porte di casa e dell'ufficio, consentire l'accesso a dispositivi digitali, mostrare il proprio titolo di viaggio sul treno e - perché no - pagare gli acquisti come già si fa oggi utilizzando una normale carta di credito contactless.

 

biohax biohax

FUTURO A PORTATA DI MANO. Non è fantascienza ma è quello che sta per accadere grazie a Biohax, startup fondata dallo svedese Jowan Österlund nel 2013, che sta lavorando per creare accordi e fornire servizi di questo tipo anche nel nostro Paese. Mattia Franzoni, CEO Biohax Italia, è infatti tra i cento connazionali che hanno scelto di farsi impiantare il chip alla stregua di un piercing.

 

mattia franzoni mattia franzoni

L'IMPIANTO. E se uno smartphone è un computer a portata di mano, il microchip lo è letteralmente tra le dita. «Me lo sono fatto impiantare quattro anni fa tra l'indice e il pollice e non ho mai avuto problemi. A una settimana dall'inserimento con una siringa, il corpo lo ingloba con il collagene. E dimentico di averlo», spiega Franzoni al BTO2020, evento leader dedicato al binomio turismo e tecnologia.

jowan osterlund 1 jowan osterlund 1

 

VITA SMART. La sua vita è diventata decisamente più smart: sblocca porte e dati sul pc avvicinando la mano e comunica con il chip sottocutaneo attraverso un'App. Anzi, a chi lo paragona ad un Cyborg, risponde: «Credo che il futuro vada in questa direzione, l'obiettivo è attivare il metodo di pagamento da qualsiasi Pos e negozio».

microchip sottopelle 2 microchip sottopelle 2

 

microchip sottopelle microchip sottopelle

DALLA SVEZIA ALL'ITALIA. In Svezia - a fronte degli attuali tremila utenti - molte delle funzioni possibili sono una realtà, ma in Italia siamo pronti? Se si pensa che nell'ultimo anno il Belpaese si è collocato al 23esimo posto nella classifica delle transazioni con carta di credito, allora il chip sotto pelle appare davvero futuribile. E anche i più abituati al cash - free temono scenari alla Black Mirror o alla Matrix con corpi estranei nel proprio organismo: «In un mondo in cui si è continuamente connessi e in cui la tracciabilità è all'ordine del giorno, la possibilità di doverlo essere con lettori RFID sempre più invasivi mi sembra eccessiva».

CHIP SOTTOPELLE CHIP SOTTOPELLE

 

jowan osterlund jowan osterlund

GLI SCENARI. Ma gli scenari di sviluppo non suggeriscono proprio questo. «Alle persone spaventate - conclude Franzoni - posso dire che il chip non ha il GPS e viene alimentato quando viene letto dal lettore, quindi non può venire rintracciato e non emette frequenze elettromagnetiche. Il prossimo passo è diventare banca online». Il tutto per «comodità, sicurezza e praticità», in fondo per sbarazzarsene basta un piccolo taglio. Il video è su Leggo.it.

biohax microchip sottopelle biohax microchip sottopelle microchip sottopelle 1 microchip sottopelle 1 chip sottopelle 7 chip sottopelle 7 chip sottopelle 9 chip sottopelle 9 chip sottopelle 8 chip sottopelle 8 chip sottopelle 2 chip sottopelle 2 chip sottopelle 6 chip sottopelle 6 chip sottopelle 5 chip sottopelle 5 chip sottopelle 4 chip sottopelle 4 chip sottopelle 3 chip sottopelle 3 chip sottopelle 1 chip sottopelle 1 biohax 3 biohax 3

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT - COME MAI I QUOTIDIANI DEGLI ANGELUCCI (“LIBERO” A FIRMA SECHI, “IL GIORNALE” CON MINZOLINI) HANNO SPARATO A PALLE INCATENATE CONTRO LA MELONA, DOPO LA SCONFITTA IN SARDEGNA, BEN EVIDENZIANDO I SUOI ERRORI E LA SUA ARROGANZA? - MAGARI L'ANGELUCCI FAMILY E’ SCONTENTA PER LE PROMESSE NON MANTENUTE DALLA DUCETTA? - O FORSE LE RASSICURAZIONI RICEVUTE, DOPO LA PRESA DEL SECONDO QUOTIDIANO A MILANO, SI SONO RIVELATE ARIA FRITTA? - LA CAUTELA DI SALLUSTI CHE, PER NON IRRITARE LA DUCETTA, HA LASCIATO SCRIVERE L'EDITORIALE A MINZOLINI…

DAGOREPORT - SUSSURRI MILANESI DI TERZO POLO TV: LA7 DI CAIRO, TV8 DI SKY E NOVE DEL GRUPPO WARNER BROS-DISCOVERY STANNO RAGIONANDO SULL’OPPORTUNITÀ DI CREARE UN “CARTELLO” PER ARRIVARE A PALINSESTI “RAGIONATI”, EVITANDO DI FARSI CONCORRENZA NELLE RISPETTIVE SERATE “FORTI” - FABIO FAZIO “PESCE PILOTA” PER PORTARE A NOVE ALTRI TELE-DIVI RAI (L’ARRIVO DEL DESTRISSIMO GIAMPAOLO ROSSI COME AD A VIALE MAZZINI DARÀ L’AVVIO ALLA DIASPORA DEI RANUCCI E COMPAGNI...)

DAGOREPORT! - LA SCONFITTA IN SARDEGNA AVVIA LA RESA DEI CONTI MELONI-SALVINI - DUCETTA-VENDETTA: VUOLE DISARCIONARE IL “CAPITONE” DALLA GUIDA DELLA LEGA, PER AVERE UN CARROCCIO MODERATO A TRAZIONE NORDISTA CON LA “SUPERVISIONE” DI ZAIA, FEDRIGA E GIORGETTI -  MA PER “CONQUISTARE” IL DOGE, TOCCA RISOLVERE LA GRANA DEL TERZO MANDATO: CON UNA LEGGE DI RIORDINO DEGLI ENTI LOCALI: LE REGIONI DECIDERANNO SUL NUMERO DEI MANDATI - LA ''CONCESSIONE'' CHE SI MATERIALIZZERÀ PER ZAIA SOLTANTO DOPO LA DETRONIZZAZIONE DI SALVINI DALLA GUIDA DELLA LEGA. DELLA SERIE: FRIGGERE IL “CAPITONE”, VEDERE CAMMELLO - LA CONTROMOSSA DI SALVINI: CHIEDERE AL CONSIGLIO FEDERALE DELLA LEGA UN MANDATO PER CHIARIRE LO STATO DI SALUTE DELL'ALLENZA PER POI TOGLIERE L'APPOGGIO  AL GOVERNO - QUANDO LA MELONA SI AUTO-DEFINISCE “NANA” VUOLE FAR SAPERE A SALVINI CHE CONOSCE LO SFOTTÒ CHE LUI USA PER SBERTUCCIARLA (“NANA BIONDA”) – ABRUZZO, EFFETTO TODDE: CALA IL VANTAGGIO DEL MELONIANO MARSILIO SUL CANDIDATO DEL CAMPOLARGO, D'AMICO...

DAGOREPORT - LA FESTA APPENA COMINCIATA È GIÀ FINITA? NO: MA LA SARDEGNA SARÀ L’INIZIO DELLA FINE SE LA DUCETTA NON SI FICCA NELLA TESTOLINA CHE LA POLITICA NON È “QUI COMANDO IO!” - GRAZIE A SU POPULU SARDU, IL CENTROSINISTRA UNITO HA PIÙ NUMERI DEL CENTRODESTRA A PEZZI - FINO A IERI, ALLE AVVISAGLIE DI SALVINI DI TOGLIERE L’APPOGGIO AL GOVERNO, LA MELONA GHIGNAVA MINACCIANDO DI RIPORTARE LA “NAZIONE” AL VOTO. E CON LA VITTORIA DI TRUZZU, AVREBBE CAPITALIZZATO LA SUA PREMIERSHIP DA EROE DEI DUE MONDI - CON LA DISFATTA SARDA E SALVINI AL MURO, DOVE VA “IO SO’ GIORGIA E VOI NON SIETE UN CAZZO”? - SENZA IL TERZO MANDATO, ZAIA PRONTO A SCENDERE DAL CARROCCIO E ADERIRE ALLA LIGA VENETA, LA LEGA SI SPACCA. PER LA DUCETTA INIZIANO GIORNI MOLTO, MOLTO DIFFICILI…