CONCORSO IN MILLANTATO CREDITO E TRAFFICO DI INFLUENZE ILLECITE SONO I REATI CHE LA PROCURA DI PERUGIA CONTESTA ALL'AVVOCATO PIERO AMARA IN UN AVVISO DI CONCLUSIONE DELLE INDAGINI PER LA CONSEGNA, INSIEME ALL'ALTRO LEGALE GIUSEPPE CALAFIORE, DI 30 MILA EURO ALL'EX FUNZIONARIO DEI SERVIZI, LORETO FRANCESCO SARCINA, COME PREZZO DELLA MEDIAZIONE ILLECITA VERSO PUBBLICI UFFICIALI…

-

Condividi questo articolo


PIERO AMARA PIERO AMARA

(ANSA) - Concorso in millantato credito e traffico di influenze illecite sono i reati che la procura di Perugia contesta all'avvocato Piero Amara in un avviso di conclusione delle indagini per la consegna, insieme all'altro legale Giuseppe Calafiore, di 30 mila euro all'ex funzionario dell'Agenzia informazioni e sicurezza interna Loreto Francesco Sarcina come presunto prezzo della mediazione illecita dell'ex agente dei Servizi verso pubblici ufficiali. Amara è il personaggio centrale dell'indagine sulla presunta loggia Ungheria. Inchiesta alla quale non è comunque legato il fascicolo dal quale è scaturito l'avviso di conclusione indagini.

GIUSEPPE CALAFIORE GIUSEPPE CALAFIORE GIUSEPPE CALAFIORE 1 GIUSEPPE CALAFIORE 1

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute