COSA HA A CHE FARE UN SATANISTA CON TED KENNEDY? IL COMPLOTTO DIMENTICATO PER UCCIDERE IL FRATELLO DI JFK NEGLI ARCHIVI DELL’FBI: NEL 1980 UN INFORMATORE SEGRETO CHIAMÒ LA POLIZIA PER AVVERTIRLI DI UN PIANO PER ASSASSINARE IL SENATORE – A CAPO C’ERA ANTON LAVEY, FONDATORE DELLA CHIESA DI SATANA, CHE FACEVA RITI NELLA SUA "CASA NERA" CIRCONDATO DA DONNE NUDE E CON UN LEONE COME ANIMALE DOMESTICO – SECONDO IL RACCONTO LAVEY AVEVA ORGANIZZATO…

-

Condividi questo articolo

DAGONEWS

 

anton lavey e ted kennedy 1 anton lavey e ted kennedy 1

Ted Kennedy poteva essere assassinato da un piano ordito da un satanista che aveva parlato di uccidere il senatore con l’aiuto della folla.

 

Le accuse sono state riportate per la prima volta da Politico e ruotano attorno alle affermazioni di un informatore secondo cui Anton LaVey, fondatore della Chiesa di Satana, gli aveva parlato di un piano per assassinare il fratello di JFK. Il fatto risale al 1980, dopo che il senatore Ted Kennedy aveva fallito nel suo tentativo di sostituire il presidente in carica Jimmy Carter come candidato democratico alla carica di presidente degli Stati Uniti.

anton lavey e jayne mansfield 1 anton lavey e jayne mansfield 1

 

Secondo un rapporto dell'FBI, un informatore contattò le autorità il 20 ottobre, sostenendo di essere stato chiamato da Anton LaVey, il fondatore della Chiesa di Satana.

 

La Chiesa fu fondata nel 1966 da LaVey che adorava il diavolo e affermava che i suoi oggetti erano in grado di realizzare desideri.

 

LaVey, chiamato anche papa nero, fondò la chiesa in una casa di San Francisco conosciuta come la Casa Nera, dove faceva seminari e riti: si racconta fosse circondato da orde di donne nude e che aveva un leone come animale domestico.

ted kennedy 1 ted kennedy 1

 

RITI SATANICI

Nel corso del decennio che seguì la fondazione della chiesa, tuttavia, LaVey smise di svolgere cerimonie pubbliche.

 

Nel 1980 un informatore di Chicago - la cui identità è ancora mantenuta segreta - contattò l'FBI per dire che era stato chiamato da LaVey: il satanista gli diceva che avrebbe ricevuto un pacco da consegnare al capo di un gruppo di persone che avrebbe ucciso Kennedy.  

 

la casa nera la casa nera

PAURA DEL PIANO DI MORTE

Questa non era la prima volta che l'FBI riceveva una soffiata sul fatto che ci sarebbe stato un tentativo di assassinare il senatore. All'inizio del 1980, una persona aveva sorpreso un gruppo di uomini in un cinema che pianificava di assassinare il senatore a Pittsburg. Un volontario della campagna a Trenton, nel New Jersey, era stato contattato da una persona che sosteneva che avrebbero ucciso Kennedy quando avrebbe visitato la città.

 

anton lavey 3 anton lavey 3

INFORMATORE SEGRETO

Secondo quanto riferito, l'informatore ha detto all'FBI che LaVey sarebbe stato a Chicago il 27 ottobre, portando con sé otto chilogrammi di hashish e una quantità di denaro. Gli agenti furono inviati all'aeroporto internazionale O'Hare, ma LaVey non fu mai visto. Secondo il rapporto, l’uomo tornò indietro perché era strafatto di cocaina. Due giorni dopo la perquisizione dell'aeroporto, gli investigatori si diressero alla Casa Nera, a San Francisco, ma LaVey non c’era. Nel frattempo iniziarono a emergere una serie di incongruenze nel racconto dell’informatore.

anton lavey 2 anton lavey 2

 

CACCIA AL SATANISTA

Nei giorni di halloween gli agenti tornarono alla chiesa dove trovarono il satanista: LaVey spiegò loro che non aveva nulla a che fare con il piano di morte e che aveva “il massimo rispetto per il senatore Kennedy e la sua famiglia”. Il fondatore della chiesa di satana disse che aveva simpatia per il senatore, avendo egli stesso ricevuto minacce di morte per la sua posizione.

 

anton lavey 1 anton lavey 1

Secondo il rapporto dell’FBI, LaVey, che non venne mai arrestato, tra il 23 e il 27 ottobre aveva ricevuto alcune chiamate da Chicago, ma non aveva mai risposto e non aveva mai richiamato.

Dai documenti emerse che l’interesse di LaVey verso la chiesa era meramente economico visto che passava il tempo a rilasciare interviste e a pubblicare i suoi scritti. Secondo quanto riferito, l'informatore non venne mai accusato di depistaggio.

ted kennedy e jimmy carter ted kennedy e jimmy carter

 

LaVey perse la proprietà della Casa Nera nel 1991 a causa della sua separazione dalla compagna, Diane Hegarty. Al satanista fu tuttavia permesso di vivere nella proprietà fino alla sua morte nel 1997. Teddy Kennedy è morto nel 2009: fu senatore del Massachusetts per quasi 47 anni.

ted kennedy 2 ted kennedy 2

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute