COSA NON CI HA DETTO IL PRINCIPE ANDREA? - UN VIDEO DEL 2010 MOSTRA IL DUCA DI YORK DIETRO LA PORTA DELLA “CASA DEGLI ORRORI” DI JEFFREY EPSTEIN A MANHATTAN - NEL FILMATO SI VEDE IL MILIARDARIO LASCIARE LA CASA CON UNA BIONDA UN’ORA PRIMA DELL’APPARIZIONE DEL PRINCIPE CHE HA NEGATO LE ACCUSE DI VIRGINIA ROBERTS, UNA DELLE PRESUNTE SCHIAVE SESSUALI… - VIDEO

-

Condividi questo articolo

 

IL PRINCIPE ANDREA A CASA DI JEFFREY EPSTEIN IL PRINCIPE ANDREA A CASA DI JEFFREY EPSTEIN

Monica Ricci Sargentini per www.corriere.it

 

Da uno spiraglio del portone il principe Andrea saluta una bella ragazza. Siamo nella «casa degli orrori» di Jeffrey Epstein, il miliardario condannato per pedofilia e morto suicida qualche giorno fa. Il video, pubblicato in esclusiva da The Mail on Sunday, risale al 6 dicembre 2010, due anni dopo la sentenza che aveva condannato l’imprenditore per pedofilia. Nel filmato si vede Epstein lascare la casa con una bionda un’ora prima dell’apparizione del principe.

 

IL PRINCIPE ANDREA A CASA DI JEFFREY EPSTEIN IL PRINCIPE ANDREA A CASA DI JEFFREY EPSTEIN

LA DIFESA

Il duca di York ha sempre negato le accuse di Virginia Roberts, una delle presunte schiave sessuali che ha denunciato Epstein e che ha sostenuto di aver avuto rapporti sessuali con il principe in diverse occasioni, la prima quando era minorenne. Buckingham Palace ha ripetutamente difeso Andrea: «Qualsiasi insinuazione di atti impropri con minorenni è assolutamente falsa. Neghiamo che il duca di York abbia avuto contatti sessuali o relazioni con Virginia Roberts». Domenica scorsa la Regina aveva manifestato il suo appoggio al principe facendolo sedere accanto a lei durante la messa a Balmoral.

 

LA TESTIMONIANZA

JEFFREY EPSTEIN JEFFREY EPSTEIN

«Il principe Andrea sembrava totalmente a suo agio nella casa di Epstein — ha rivelato una fonte al The Mail on Sunday —, c’erano ragazze che andavano e venivano. Era una giornata molto fredda e alcune tremavano. Tutti sapevano che Epstein era un pedofilo, tuttavia lui continuava a condurre il suo stile di vita sotto gli occhi di tutti».

 

Condividi questo articolo

media e tv

C’E’ ANCHE "L’ELEFANTINO" NELLA COMBRICCOLA DEL BLASCO – GIULIANO FERRARA E IL PEANA PER VASCO "CAPACE DI MANDARE A FARSI FOTTERE VARIE SPECIE DI NEGAZIONISTI E DI INCHIODARE IL BELLIMBUSTO NICK PORRO - PEDAGOGO ALLEGRO, POLEMICO, BIZZARRO, STRAPAESANO, UNO DELLA PROVINCIA INTERNAZIONALE DEL ROCK CHE NON LA BEVE, UN APOTA, L'ITALIANO CHE HA RICORDATO LE ROTELLE DELLA CARRUCOLA ALLA QUALE SI APPENDEVANO I PICCOLI TRASVOLATORI DEL PANARO PER ANDARE A SCUOLA, DIETRO DI LUI SI INTRAVEDE UNA TREMENDA E FOCOSA VERITÀ: LA MALEDUCAZIONE È L'ULTIMO RIFUGIO DELLA BELLA GENTE…"

politica

business

cronache

sport

cafonal

CAFONALINO DELLA MAFIA CACIOTTARA - SALVATORE BUZZI PRESENTA IL SUO LIBRO (CURATO DA STEFANO LIBURDI DE ''IL TEMPO''), IN CUI RACCONTA IL CASO DI MAFIA CAPITALE E DI COME I SUOI REATI SIANO STATI DERUBRICATI DALLA CASSAZIONE: ''LA COOPERATIVA CHE GESTIVO ERA IN ATTIVO E GODEVA DI OTTIMA SALUTE. DOPO ESSERE STATA DIRETTA PER TRE ANNI DA QUEI PREDONI DI STATO CHE SONO GLI AMMINISTRATORI GIUDIZIARI, È FALLITA'' - CON LUI LA RADICALE RITA BERNARDINI E FRANCO BECHIS, CUCINA BY ANDY LUOTTO

viaggi

salute