DIANA BOOM! “L’UNICA COSA SULL’AMORE CHE CARLO HA IMPARATO  DAI SUOI GENITORI È UNA STRETTA DI MANO” – COME LA PRINCIPESSA DEL POPOLO DESCRIVEVA IL RAPPORTO GELIDO (EUFEMISMO) TRA FILIPPO ED ELISABETTA E IL FIGLIO CARLO, UN IMBRANATO EMOZIONALE FIN DALL’INFANZIA – A POCHI MESI FU MOLLATO CON LE TATE E DA GRANDE DOVETTE SUBIRE L’UMILIAZIONE DI SUO PADRE CHE LO PERCULAVA PER LA SUA INTERPRETAZIONE SCOLASTICA IN ''MACBETH'' – IL NATALE, ORFANO DEI GENITORI…

Condividi questo articolo


DAGONEWS

 

la regina elisabetta, filippo e i figli la regina elisabetta, filippo e i figli

«Diana diceva che l’unica cosa che Carlo aveva imparato sull’amore dai suoi genitori è stata una stretta di mano». Se vi sembra un’esagerazione vale la pena leggere le rivelazioni tratte dalla biografia “Prince Philip Revealed” di Ingrid Seward che ripercorre il complicato rapporto del principe Filippo con il primogenito Carlo.

 

Carlo aveva 4 anni quando il principe Filippo partecipò a un suo compleanno. A otto anni Carlo aveva visto suo padre solo a due compleanni. Non era presente nemmeno alla sua nascita il 14 novembre 1948: era troppo impegnato a giocare a squash e, vedendo il figlio appena nato, dichiarò che sembrava "un budino di prugne".

la regina elisabetta e carlo 1 la regina elisabetta e carlo 1

 

Per il bambino, l'amore di sua madre e suo padre, come il cibo e il vestiario in quegli anni austeri del dopoguerra, era severamente razionato. Filippo aveva un ruolo nell'Ammiragliato quando nacque Charlo, e nel giro di un anno tornò nel Mediterraneo come secondo in comando del cacciatorpediniere HMS Checkers.

principe carlo he recinta in macbeth principe carlo he recinta in macbeth

 

Da quel momento iniziarono una serie di separazioni che avrebbero rovinato la giovane vita di Carlo, stabilendo un modello che è proseguito fino alla sua età adulta, con tutte le sue terribili conseguenze.

 

Non era insolito che i figli di famiglie aristocratiche fossero affidati alle cure di tate in quel periodo. Ma, anche per gli standard del tempo, Filippo ed Elisabetta vedevano molto poco la loro prole.

 

principe filippo regina elisabetta con carlo principe filippo regina elisabetta con carlo

La principessa Elisabetta ha trascorso il suo 24° compleanno, nell'aprile 1950 quando Charles aveva solo 18 mesi, a Malta a guardare suo marito giocare a polo ed è tornata a casa solo ad agosto per mettere al mondo la seconda figlia Anne. La regina trascorse la fine dell'estate a Balmoral prima di raggiungere Filippo a Malta di nuovo per una vacanza, lasciando la figlia di quattro mesi e il figlio di due anni a trascorrere il Natale senza di loro a Sandringham.

 

RITRATTO DELLA FAMIGLIA REALE INGLESE CON CORGI RITRATTO DELLA FAMIGLIA REALE INGLESE CON CORGI

Nonostante le frequenti assenze di Filippo in mare, era lui che aveva l'ultima parola nell'educazione dei suoi figli. Aveva solo 26 anni quando nacque Carlo e voleva che suo figlio fosse a sua immagine e somiglianza. Mentre Carlo cresceva come un bambino timido e diffidente, Filippo era determinato a fare di suo figlio un uomo e lo costrinse ad andare tre volte in palestra per allenamento e boxe. Il metodo di Filippo per insegnargli a nuotare consisteva nel trascinarlo, o talvolta gettarlo, nella piscina di Buckingham Palace.  «Filippo tollerava Carlo, ma non era un padre amorevole - ha detto Eileen Parker, l'ex moglie di uno degli amici più intimi di Filippo, Mike Parker  - Penso che Carlo avesse paura di lui. Era molto silenzioso quando Filippo era nei paraggi».

 

FILIPPO E LA REGINA ELISABETTA FILIPPO E LA REGINA ELISABETTA

Diverso il rapporto con la figlia Anna. Prestava più attenzione a lei che a suo figlio semplicemente perché era più reattiva. Rideva con Anna in un modo che non aveva mai fatto con Carlo. Anna è tanto simile a suo padre quanto Carlo è diverso. Lei e Filippo sono energici, attivi e allo stesso tempo resilienti.  

 

«Un personaggio come Filippo, che vede l’ essere duro come una necessità per la sopravvivenza, voleva irrobustire suo figlio, ma lui era molto sensibile - ha detto Lady Edwina Mountbatten - Non è stato facile per nessuno dei due».

la regina elisabetta, il marito e i figli la regina elisabetta, il marito e i figli

 

Quando si trattava dell'istruzione di Carlo, Filippo era fermamente convinto che suo figlio dovesse seguire le sue orme e frequentare Gordonstoun nel nord della Scozia. Filippo aveva un'avversione che rasentava il disprezzo per l'establishment britannico e per molte delle sue istituzioni elitarie, come le scuole pubbliche all'antica Inghilterra.

 

cralo diana e harry 1 cralo diana e harry 1

Per lui, sapevano di privilegio immeritato. Il terreno fertile per una rete di vecchi ragazzi di cui, come principe straniero, non era membro.

 

Carlo odiava Gordonstoun. Trovava difficile adattarsi al suo ambiente austero, soddisfare le sue esigenze atletiche e fare amicizia. La cosa più difficile da sopportare per il giovane principe era l'atteggiamento degli altri ragazzi.

 

È stato immediatamente preso di mira "maliziosamente, crudelmente e senza tregua", come quando lo registrano di notte mentre russava.

la regina elisabetta, il marito filippo e i figli la regina elisabetta, il marito filippo e i figli

 

Ma di fronte ai problemi Filippo gli scrisse di rialzarsi al posto di empatizzare con lui. Carlo ancora ricorda l'umiliante giorno in cui i suoi genitori andarono a Gordonstoun per vederlo recitare in Macbeth.

 

«Ho dovuto sdraiarmi su un enorme tappeto di pelliccia e ho avuto un incubo - ricorda Carlo – Sono rimasto sdraiato lì e mi dimenavo. Tutto quello che potevo sentire era mio padre che rideva».

la regina elisabetta e carlo 2 la regina elisabetta e carlo 2

 

Non c'era modo che suo padre potesse trasformare Carlo nell'uomo che voleva che fosse. Né avrebbe ammesso che la sua insistenza nel mandarlo a Gordonstoun fosse un errore.

carlo, diana e harry carlo, diana e harry

 

Diana aveva più volte parlato dell’infanzia di Carlo ed era convinto che, se fosse stato educato normalmente, sarebbe stato in grado di gestire meglio le sue emozioni. Invece i suoi sentimenti sembravano essere stati soffocati alla nascita. Secondo lei, non aveva mai ricevuto amore dai suoi genitori. Solo le sue tate gli mostravano affetto ma, come ha spiegato Diana, non era come essere baciato e coccolato dai tuoi genitori. «Quando incontrava i suoi genitori, non si abbracciavano: si stringevano la mano» racconta Diana.

carlo e i figli carlo e i figli

 

Gli uomini di Windsor sono famosi per i loro scatti d’ira e Carlo non era da meno. Quando era arrabbiato con Diana, gridava, urlava e lanciava oggetti e non sembrava essere in grado di controllarsi. Dopo si scusava sempre e Diana attribuiva il suo modo di fare a come era stato educato da bambino. Quindi, secondo Diana, Filippo non era un genitore particolarmente bravo. Con la nascita del terzo e quarto figlio, Andrea ed Edoardo, la regina e Filippo hanno adottato un approccio diverso alla genitorialità. Filippo con loro è stato meno esigente e più presente.

la regina elisabetta trinca 1 la regina elisabetta trinca 1 carlo e diana 9 carlo e diana 9 la regina elisabetta trinca la regina elisabetta trinca carlo e diana 3 carlo e diana 3 carlo e diana 4 carlo e diana 4 carlo e diana 5 carlo e diana 5 carlo e diana 6 carlo e diana 6 carlo e diana 7 carlo e diana 7 carlo e diana 8 carlo e diana 8 carlo e i figli 1 carlo e i figli 1 la regina elisabetta e gli scones 4 la regina elisabetta e gli scones 4 regina elisabetta ii regina elisabetta ii carlo, la reagina elisabetta ii e andrea 2 carlo, la reagina elisabetta ii e andrea 2 principe filippo regina elisabetta principe filippo regina elisabetta la regina elisabetta e la sorella margaret la regina elisabetta e la sorella margaret la regina elisabetta e il principe filippo la regina elisabetta e il principe filippo il principe carlo il principe carlo la regina elisabetta e il principe filippo la regina elisabetta e il principe filippo regina elisabetta e principessa anna regina elisabetta e principessa anna la regina elisabetta con un valletto la regina elisabetta con un valletto

 

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute