CON UNA FAMIGLIA COSÌ, CHI HA BISOGNO DI NEMICI? NUOVO SCANDALO A BUCKINGHAM PALACE: SIMON BOWES-LYON, 34 ANNI E CUGINO DI TERZO GRADO DELLA REGINA, È STATO ARRESTATO E RISCHIA CINQUE ANNI DI CARCERE PER AVER AGGREDITO SESSUALMENTE UNA DONNA NEL CASTELLO SCOZZESE DI GLAMIS, IL PREFERITO DELLA PROZIA, LA REGINA MADRE – IL PORCELLO UBRIACO SI È INTRUFOLATO NELLA STANZA DELLA VITTIMA E…

-

Condividi questo articolo

Emily Stefania Coscione per "www.iodonna.it"

 

simon bowes lyon 6 simon bowes lyon 6

Dopo Andrea di York e la Megxit, è di nuovo scandalo a palazzo e per la regina Elisabetta si prospettano giorni duri. Simon Bowes-Lyon, 34 anni e cugino di terzo grado della sovrana (il trisnonno era Claude, padre della Regina Madre), è stato arrestato con l’accusa di aver aggredito sessualmente una donna in una stanza nel suggestivo castello scozzese di Glamis, il preferito della prozia, la Regina Madre, che vi trascorse gli anni della fanciullezza.

 

Imbarazzo per la regina Elisabetta

L’episodio sarebbe avvenuto durante una funzione organizzata dallo stesso Bowes-Lyon, attuale conte di Strathmore e Kinghorne che, ubriaco, si sarebbe intrufolato di notte nella camera da letto della vittima, già addormentata. La donna sarebbe poi riuscita a respingere a fatica le sue avances, scappando e chiedendo aiuto ad altri ospiti. Costretto a presentarsi di fronte a un giudice nella città scozzese di Dundee, Simon Bowes-Lyon ha ammesso l’aggressione, ha chiesto pubblicamente scusa ma ora rischia una pena carceraria fino a cinque anni.

simon bowes lyon e la famiglia reale simon bowes lyon e la famiglia reale

 

Il playboy Bowes-Lyon

Nel 2002, in occasione dei funerali della prozia, la Regina Madre, un Simon Bowes-Lyon appena quindicenne seguì il corteo funebre dietro il principe William. Oggi è noto per il suo stile di vita da paperone, la collezione di auto da corsa e l’amicizia con Poppy Delevingne e Otis Ferry. E due anni fa, la rivist Tatler lo ha incluso nell’elenco degli scapoli britannici più corteggiati. Ma ora la regina potrebbe togliergli il prestigioso titolo di Lord Glamis, ereditato dal padre Michael, uno dei cugini più cari alla sovrana, nel 2016.

simon bowes lyon 2 simon bowes lyon 2 simon bowes lyon 3 simon bowes lyon 3 glamis castle glamis castle simon bowes lyon con il padre simon bowes lyon con il padre la regina madre la regina madre parentela tra simon bowes lyon e la regina parentela tra simon bowes lyon e la regina simon bowes lyon 1 simon bowes lyon 1 simon bowes lyon 4 simon bowes lyon 4

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

COME MAI IL TITOLO DELLA CATENA DI VIDEOGIOCHI “GAMESTOP”, CHE NON SE LA PASSA BENISSIMO, HA FATTO +5000% IN UN MESE A WALL STREET? È TUTTO MERITO DI UN CANALE REDDIT CHE VUOLE FREGARE I COLOSSI DELLA SPECULAZIONE, SPECIALIZZATI NELLO SHORT SELLING, CON IL SUPPORTO DI ELON MUSK – È L’INIZIO DELLA RIVOLTA CONTRO L’ESTABLISHMENT O LA SOLITA BOLLA DI RAGAZZINI DESTINATA A SGONFIARSI? CHI SI RIBELLA AI MERCATI DI SOLITO FINISCE MALE, MA PER ORA LA BATTAGLIA LA STANNO VINCENDO...

cronache

sport

cafonal

DINO VIOLA PER SEMPRE – 30 ANNI FA SE NE ANDAVA IL PRESIDENTE CHE HA FATTO GRANDE LA ROMA” (COPYRIGHT BRUNO CONTI) – CAGNUCCI: ("IL ROMANISTA"): “CI SONO UOMINI CHE VOTANO L'INTERA VITA A UNA CAUSA, VIOLA L'HA DEDICATA AL CLUB GIALLOROSSO. CI HA LITIGATO ANCHE, CI HA SOFFERTO. L'ACQUISTO DI MANFREDONIA FU UNA FERITA. COSÌ COME LE CESSIONI DI DI BARTOLOMEI, CEREZO, ANCELOTTI E LA QUERELLE LEGALE CON FALCAO. NON SOPPORTAVA CHE LA ROMA LA CHIAMASSERO ROMETTA…” – ECCO CHI C’ERA ALLA MESSA IN COMMEMORAZIONE DI VIOLA- FOTO+VIDEO

viaggi

salute