LA JATTA SUL TETTO CHE SCOTTA – CI SONO TROPPI PUNTI OSCURI SUL CASO DELLA DEPENDANCE ABUSIVA NELLA VILLA DELLA DIRETTRICE DEI MUSEI VATICANI, BARBARA JATTA, NEL PARCO DELL’APPIA ANTICA – SONO MAI STATI ESEGUITI GLI ORDINI DI DEMOLIZIONE DEGLI ABUSI EDILIZI ORDINATI DOPO L’ISTRUTTORIA DEI VIGILI URBANI? IL MUNICIPIO SI TRINCERA DIETRO ALLA PRIVACY – COME MAI PER 17 ANNI NESSUNO HA FATTO CONTROLLI IN UNA DELLE AREE PIÙ VINCOLATE D’ITALIA? QUALCUNO SI E’ MOSSO FELPATAMENTE PER “COPRIRE” LA FAMOSA STORICA DELL’ARTE? IL SINDACO GUALTIERI DOVREBBE SVELARE IL MISTERO…

-

Condividi questo articolo


Estratto dell’articolo di Grazia Bontà per https://sassate.it/

 

BARBARA JATTA - DIRETTRICE DEI MUSEI VATICANI BARBARA JATTA - DIRETTRICE DEI MUSEI VATICANI

Sono passati 17 anni, ma tutto lascia ritenere che gli abusi edilizi in una delle più prestigiose ville sull’Appia Antica non siano stati demoliti. Perché allora non si spiegherebbe come mai all’XI Municipio nessuno voglia rispondere alla richiesta di informazioni a proposito della “Determinazione Dirigenziale n. 393 del 16/2/2007”. E allora la domanda sorge spontanea: forse perché in quella meravigliosa magione (valore approssimativo 20 milioni di euro) vive con marito e figli la potente Direttrice dei Musei Vaticani, Barbara Jatta?

 

via appia antica via appia antica

Ora, non si tratta di indagare sull’entità delle retribuzioni della Jatta e di suo marito, il professore ordinario di Pediatria presso la Facoltà di Medicina della Sapienza, Fabio Midulla, cointestatario con Alberto Clerici della villa. Beati loro.

 

Il problema è un altro, anzi, a dire la verità, sono due: 1) sono mai stati eseguiti gli ordini di demolizione degli abusi edilizi ordinati dall’XI Municipio dopo l’istruttoria dei vigili urbani? 2) E in caso contrario, come mai chi si occupa di arte ai massimi livelli, avendo una responsabilità unica al mondo, cioè quella di dirigere preservare e curare l’immenso patrimonio artistico racchiuso da secoli nei Musei Vaticani,  per quanto riguarda la propria lussuosa abitazione non applica le regole che valgono per i comuni mortali?

 

BARBARA JATTA - DIRETTRICE DEI MUSEI VATICANI BARBARA JATTA - DIRETTRICE DEI MUSEI VATICANI

Barbara Jatta e’ una famosa storica dell’arte (e secondo indiscrezioni molto vicina a Francesca Immacolata Chaouqui, già condannata per la vicenda del “corvo” in Vaticano). Come mai dopo 17 anni nessuno e’ intervenuto? Come mai nessuno ha fatto controlli? Forse qualche potere occulto si e’ mosso felpatamente nell’ombra per garantire protezione, così da non far demolire le opere abusive, magari evitando scientificamente i controlli?

 

E’ troppo chiedere al sindaco Roberto Gualtieri di disporre un’ispezione per chiarire il mistero? Perché, stando alla famosa Determinazione Dirigenziale, non stiamo parlando di piccole cose, ma di “un ampliamento di superficie residenziale di mq. 30 circa, con chiusura del terrazzo di pertinenza tramite la posa in opera di muratura in elevazione e copertura del tetto a tegole, ad una falda spiovente”; e ancora: “realizzazione di due verande in struttura metallica e vetri sui due lati della palazzina, di dimensioni rispettivamente…” […]

 

BARBARA JATTA - DIRETTRICE DEI MUSEI VATICANI BARBARA JATTA - DIRETTRICE DEI MUSEI VATICANI

Non sarebbe neppure finita qui, dal momento che le malelingue parlano anche di ulteriori irregolarità nella costruzione della piscina. Ma anche in questo caso, gli uffici dell’XI Municipio preferiscono trincerarsi dietro le norme sul rispetto della privacy. Quelle stesse norme che però non hanno impedito in passato di far finire sui media molte altre irregolarità nella stessa zona protettissima dell’Appia Antica, una delle più belle e tutelate  (ma evidentemente a indirizzi alterni) di tutta Roma.

 

 

 

 

 

 

ARTICOLI CORRELATI

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Barbara Jatta Barbara Jatta via appia antica via appia antica BARBARA JATTA 1 BARBARA JATTA 1 VIA APPIA ANTICA CON IL MAUSOLEO DI CECILIA METELLA SULLO SFONDO VIA APPIA ANTICA CON IL MAUSOLEO DI CECILIA METELLA SULLO SFONDO BARBARA JATTA PAPA FRANCESCO BARBARA JATTA PAPA FRANCESCO

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

MADONNA? EVITA-LA! – QUELLA VOLTA CHE MADONNA VENNE A ROMA PER LA PRIMA DI “EVITA’’ E SI INCAZZÒ FACENDO ASPETTARE IL PUBBLICO PER UN’ORA E MEZZO - IL PATTO ERA CHE SUA FIGLIA, LOURDES, VENISSE BATTEZZATA NEGLI STESSI GIORNI DAL PAPA ALLA PRESENZA DEL PADRE, CHE SI CHIAMAVA JESUS - IL PRODUTTORE VITTORIO CECCHI GORI CONOSCEVA UN CARDINALE: “PRONTO, AVREI MADONNA, L’ATTRICE, CHE VORREBBE BATTEZZARE LA FIGLIA, LOURDES, COL PADRE, JESUS… E SE FOSSE DISPONIBILE IL PAPA…” – VIDEO

DAGOREPORT - CON AMADEUS, DISCOVERY RISCHIA: NON È UN PERSONAGGIO-FORMAT ALLA STREGUA DI CROZZA E FAZIO. È SOLO UN BRAVISSIMO CONDUTTORE MA SENZA UN FORMAT FORTE CHE L’ACCOMPAGNI, SARÀ DURISSIMA FAR DIGITARE IL TASTO 9. NELLA TV DI OGGI I PRODUTTORI DI CONTENUTI VENDONO CHIAVI IN MANO IL PACCHETTO FORMAT+CONDUTTORE ALLE EMITTENTI - ALLA CRESCITA DI DISCOVERY ITALIA, NEL 2025 SEGUIRA' ''MAX'', LA PIATTAFORMA STREAMING DI WARNER BROS-HBO CHE PORTERÀ A UNA RIVOLUZIONE DEL MERCATO, A PARTIRE DALLA TORTA PUBBLICITARIA. E LE RIPERCUSSIONI RIMBALZERANNO SUI DIVIDENDI DI MEDIASET E LA7 - A DIFFERENZA DI RAI E IN PARTE DI MEDIASET, DISCOVERY HA UNA STRUTTURA SNELLA, SENZA STUDI DI REGISTRAZIONE, SENZA OBBLIGHI DI ASSUNZIONI CLIENTELARI NÉ DI FAR TALK POLITICI - LIBERI DI FARE UN CANALE5 PIÙ GIOVANE E UN’ITALIA1 PIÙ MODERNA, IL PROSSIMO 9 GIUGNO DOVRANNO DECIDERE SE FARE O MENO UNO SPAZIO INFORMATIVO. NEL CASO IN CUI PREVARRA' IL SÌ, SARÀ UN TG MOLTO LEGGERO, UNA SORTA DI ANSA ILLUSTRATA (E QUI RICICCIA L'OPZIONE ENRICO MENTANA)    

DAGOREPORT – L’INTELLIGENCE DI USA E IRAN HANNO UN PROBLEMA: NETANYAHU - L'OPERAZIONE “TERRORISTICA” CON CUI IL MOSSAD HA ELIMINATO IL GENERALE DELLE GUARDIE RIVOLUZIONARIE IRANIANE NELL'AMBASCIATA IRANIANA A DAMASCO E LA SUCCESSIVA TENSIONE CON TEHERAN NON È SPUNTATA PER CASO: È SERVITA AL PREMIER ISRAELIANO A "OSCURARE" TEMPORANEAMENTE LA MATTANZA NELLA STRISCIA DI GAZA, CHE TANTO HA DANNEGGIATO L'IMMAGINE DI ISRAELE IN MEZZO MONDO - NETANYAHU HA UN FUTURO POLITICO (ED EVITA LA GALERA) SOLO FINCHÉ LA GUERRA E LO STATO D'ALLARME PROSEGUONO...

DAGOREPORT – BIDEN HA DATO ORDINE ALL'INTELLIGENCE DELLA CIA CHE LA GUERRA IN UCRAINA DEVE FINIRE ENTRO AGOSTO, DI SICURO PRIMA DEL 5 NOVEMBRE, DATA DEL VOTO PRESIDENZIALE AMERICANO - LO SCENARIO E' QUESTO: L’ARMATA RUSSA AVANZERÀ ULTERIORMENTE IN TERRITORIO UCRAINO, IL CONGRESSO USA APPROVERÀ GLI AIUTI MILITARI A KIEV, QUINDI PUTIN IMPORRÀ DI FARE UN PASSO INDIETRO. APPARECCHIATA LA TREGUA, FUORI ZELENSKY CON NUOVE ELEZIONI (PUTIN NON LO VUOLE AL TAVOLO DELLA PACE), RESTERA' DA SCIOGLIERE IL NODO DELL'UCRAINA NELLA NATO, INACCETTABILE PER MOSCA – NON SOLO 55 MILA MORTI E CRISI ECONOMICA: PUTIN VUOLE CHIUDERE PRESTO IL CONFLITTO, PER NON DIVENTARE UN VASSALLO DI XI JINPING...