“ANDREA POTREBBE ESSERE ARRESTATO” - DAVID BOIES, L'AVVOCATO DI VIRGINIA GIUFFRE, FA TREMARE I POLSI DEL “DUCA DI PORK”: “QUANDO IL PRINCIPE VERRÀ A NEW YORK PER TESTIMONIARE AL PROCESSO, POTREBBE ESSERE ARRESTATO COME EPSTEIN. ABBIAMO PROVE SOLIDE PER UN PROCEDIMENTO PENALE. ABBIAMO TESTIMONI OCULARI CHE DICONO DI AVERLO VISTO NELLA CASA DI EPSTEIN A NEW YORK, CON VIRGINIA, NELL'ISOLA AI CARAIBI…”

-

Condividi questo articolo


Estratto dell'articolo di Paolo Mastrolilli per "la Repubblica"

 

Virginia Giuffre David Boies Virginia Giuffre David Boies

«Quando il principe Andrea dovrà venire a New York per testimoniare al processo, potrebbe essere arrestato come Epstein e Maxwell. Abbiamo prove solide per un procedimento penale».

 

David Boies è il principe indiscusso del foro americano. Ora è l'avvocato di Virginia Giuffre, che con l'accusa di violenze sessuali contro il principe Andrea fa tremare la monarchia britannica. Mi riceve al ventesimo piano del grattacielo dove lavora, con l'abituale sorriso affabile: ha appena aperto il suo studio a Milano, ama Roma, non nasconde la passione per l'Italia. Andrea ha risposto alla sua causa, negando tutte le accuse.

 

il principe andrew, virginia giuffre, ghislaine maxwell il principe andrew, virginia giuffre, ghislaine maxwell

«È lo stesso schema che usa sempre: negare. Credi a me, o ai tuoi occhi? Abbiamo persone che dicono di averlo visto nella casa di Epstein a New York, con Virginia, nell'isola ai Caraibi. Testimoni oculari. Il suo approccio è negare e scaricare la colpa sulla vittima. Non ha funzionato molto bene per Maxwell».

 

Perché ha scelto questa strategia?

«Davvero non lo so, è sconcertante. Prima di presentare la causa gli avevamo scritto: vorremmo evitare il processo, parliamone. La risposta è stata un muro di pietra. Poi ha fatto di tutto per non ricevere l'atto giudiziario. Ciò lo fa apparire orribile. Scappare da un castello all'altro, nascondersi sul sedile posteriore delle auto, è un'indicazione della colpevolezza».

david boies david boies

(…)

Andrea testimonierà?

«Deve farlo, non ha scelta. Dovrà testimoniare alla deposition. Se lo farà, potremmo usarla al processo, invece di averlo di persona. Ma sarebbe un'altra cattiva decisione dei suoi avvocati».

(…)

 

Quando Ghislaine aveva presentato Virginia ad Andrea l'aveva sfidato ad indovinarne l'età, e lui aveva risposto 17 anni. Conferma?

«Sì, è confermato»

 

principe andrea jeffrey epstein principe andrea jeffrey epstein

Quindi sapeva che era minorenne?

«Sì, lo sapeva».

 

Virginia è disposta ad accettare un risarcimento?

«Penso voglia una rivincita, per lei e le altre vittime. Può venire in vari modi, non voglio togliere nulla dal tavolo. Potrebbe essere finanziaria, l'accettazione della responsabilità, una combinazione delle due cose».

 

https://www.repubblica.it/esteri/2022/01/27/news/abbiamo_i_testimoni_per_incastrare_il_principe_andrea_rischia_l_arresto_-335482212/

Virginia Roberts Giuffre Virginia Roberts Giuffre virginia roberts giuffre 2 virginia roberts giuffre 2 principe andrea principe andrea virginia giuffre virginia giuffre jeffrey epsteiin jeffrey epsteiin virginia giuffre' oggi virginia giuffre' oggi jeffrey epstein jeffrey epstein il principe andrea nega di aver fatto sesso con virginia giuffre il principe andrea nega di aver fatto sesso con virginia giuffre virginia giuffre' in lacrime virginia giuffre' in lacrime david boies david boies

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

SILVIO BERLUSCONI, PERCHÉ CHIAMARLO ANCORA CAVALIERE? – FRANCESCO MERLO PROPONE L’ANTOLOGIA DI NOMIGNOLI CON CUI APPELLARE IL BANANA: “NANEFROTTOLO, PSICONANO, CAIMANO, CAINANO, SILVIOLO, AL TAPPONE, BELLICAPELLI, BERLOSCO, BERLUSCA, BERLUSCAZ, BURLESQUONI, BUNGAMAN, CAVALIER BANANA, CAVALIERE DEL CIALIS, CAVOLIERE, PAPINO, IL RIFATTO DI DORIAN GRAY, PAPINO IL BREVE, PIRLUSCONI, PSICOPAPI, REO SILVIO, SUA BREVITÀ, SUA EMITTENZA, SUA IMPUNITÀ, TESTA D'ASFALTO, VIAGRASCONI, BERLUSCKAISER, L'UNTO DEL SIGNORE, ER CATRAME, FROTTOLINO AMOROSO…”

business

IL SECONDO ADDIO IN QUATTRO MESI DI FRANCESCO GAETANO CALTAGIRONE DAL CDA GENERALI NON È NÉ ESTEMPORANEA NÉ IMPROVVISATA. ARRIVA DOPO UNA LUNGA SERIE DI SCAZZOTTATE, ESPLOSE NELLA PARTITA CHE HA PORTATO ALLA CONFERMA DELL'AD PHILIPPE DONNET - ENTRO UN MESE UN PAIO DI SCADENZE DIRANNO SE “CALTARICCONE” POTRÀ TORNARE A COLLABORARE CON IL SOCIO MEDIOBANCA, IL CDA E IL MANAGEMENT OPPURE RESTERÀ MINORANZA IN COMPAGNIA DI LEONARDO DEL VECCHIO (CHE HA COME LUI QUASI IL 10% DELLE QUOTE)

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute