“NON PRENDO NIENTE DI CUCINATO DALLE SUE MANI” – EPISODIO DI RAZZISMO A BORGOMANERO, IN PROVINCIA DI NOVARA, DOVE UNA SIGNORA HA DECISO DI ANDARE VIA DA UNA PIZZERIA QUANDO SI È ACCORTA CHE LA CUOCA AVEVA IL VELO - SECONDO IL RACCONTO DELLA DIPENDENTE MAROCCHINA, UN UOMO E UNA DONNA DI 50 ANNI SONO ENTRATI NEL LOCALE MA, DOPO AVER FATTO L’ORDINE, LA CLIENTE HA CHIESTO CHI C’ERA IN CUCINA E…

-

Condividi questo articolo


Estratto dell'articolo di www.lastampa.it

 

donna con velo 4 donna con velo 4

Entra in una pizzeria a Borgomanero, e quando si accorge che a prepararle la pizza sarà una ragazza col velo, decide di uscire dal locale: «Non prendo niente di cucinato dalle tue mani». L’episodio è stato raccontato dal titolare dell’esercizio, «Siamo fritti», in viale Kennedy, Gabriele Ricci: «E’ accaduto sabato alle 11,30: sono entrati un uomo e una donna sulla cinquantina per ordinare da asporto. In quel momento c’era solo la cuoca, di origini marocchine, che lavora col velo». 

 

donna con velo 5 donna con velo 5

La ragazza prende l’ordine e a questo punto la cliente chiede se sarà lei a preparare il cibo; alla risposta affermativa della giovane, la decisione che lascia l’addetta choccata. «Mi auguro che la nostra cuoca non abbia capito bene - aggiunge Ricci - che ci sia stato un malinteso, perché ci siamo resi conto nel periodo di apertura che Borgomanero è una città complicata, ma sicuramente non pensavamo ad episodi di razzismo». 

 

donna con velo 2 donna con velo 2

L’uomo che era insieme alla signora è invece rimasto, ha atteso che gli alimenti richiesti venissero preparati e li è portati a casa regolarmente. […]

«I borgomaneresi non sono assolutamente razzisti, non si può generalizzare un singolo episodio», a intervenire è il sindaco Sergio Bossi che si esprime su quanto è accaduto nel locale di viale Kennedy. «Non è possibile dedurre da un singolo episodio che la città abbia atteggiamenti poco accoglienti nei confronti delle persone di origine straniera […]».

 

donna con velo 1 donna con velo 1 donna con velo 3 donna con velo 3

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT: IL DELITTO PAGA SEMPRE (PURE IN VATICANO) - IL DUO BERGOGLIO-PAROLIN AVEVA DEPOSTO MONSIGNOR ALBERTO PERLASCA DA RESPONSABILE DELL'UFFICIO ECONOMICO DELLA SEGRETERIA DI STATO, ALL’INDOMANI DELLO SCANDALO DELLA COMPRAVENDITA DEL PALAZZO LONDINESE. ACQUA (SANTA) PASSATA: IL TESTIMONE CHIAVE DEL PROCESSO BECCIU, IN OTTIMI RAPPORTI CON FRANCESCA CHAOUQUI E GENOVEFFA CIFERRI, E’ STATO RINOMINATO PROMOTORE DI GIUSTIZIA AGGIUNTO AL SUPREMO TRIBUNALE DELLA SEGNATURA APOSTOLICA, CHE FUNGE ANCHE DA TRIBUNALE AMMINISTRATIVO PER TUTTA LA CHIESA - DOPO IL CARDINALE BECCIU, CHISSÀ A CHI TOCCHERÀ...

DAGOREPORT – SALUTAME A CINECITTÀ: LA HOLLYWOOD DE’ NOANTRI TRASLOCA IN SICILIA – SE IL TAORMINA FILM FEST CHIAMA MARCO MÜLLER, A SIRACUSA SI APRONO GLI “STATI GENERALI DEL CINEMA”. UNA VACANZA A 5 STELLE PER UNA MAREA DI ADDETTI AI LAVORI (DA BUTTAFUOCO A MONDA, DA MUCCINO A CASTELLITTO, CRONISTI COMPRESI), PAGATA DALLA REGIONE (SCHIFANI) ED ENIT (SANTANCHE'), E SENZA COINVOLGERE QUEI BURINI DI SANGIULIANO E BORGONZONI, CHE HA LA DELEGA IN MATERIA DI CINEMA - SE FOSSE COSTRETTA ALLE DIMISSIONI, LA PITONESSA FA CIAK?...