“PERCHÉ SEI LESBICA? SEI SPRECATA” – UN PROF 55ENNE DI TORINO È STATO CONDANNATO A PAGARE UNA MULTA DA 400 EURO PER MOLESTIE NEI CONFRONTI DELLE SUE STUDENTESSE IL PROF AVREBBE FATTO IL VISCIDO DURANTE LE ORE DI LEZIONE SFIORANDO LA PANCIA SCOPERTA DELLE RAGAZZE E TOCCANDO I CULI CON UNA MATITA – ANCHE CON LE PAROLE NON CI ANDAVA LEGGERO: “NON TI PIEGARE IN QUELLA POSIZIONE, CHE MI ISTIGHI” – LA SUA DIFESA IN TRIBUNALE? HA USATO IL TONO DA PORCO PERCHÉ LE RAGAZZE SI PRESENTAVANO CON ABITI “NON CONSONI A UN AMBIENTE DI LAVORO” 

-

Condividi questo articolo


Da www.corriere.it

 

STUDENTI STUDENTI

«Perché sei lesbica? Sei sprecata». Era una mattina di maggio, la studentessa diciottenne stava seguendo il corso di arte quando il docente si è avvicinato e con un pennello ha iniziato a massaggiarle delicatamente il viso, per poi indagare sul suo orientamento sessuale.

 

A un’altra allieva, sempre della stessa classe, avrebbe consigliato di «farsi una s…» piuttosto che «andare dalla psicologa». A una terza avrebbe rimproverato il modo in cui era seduta: «Non ti piegare in quella posizione, che mi istighi».

 

Sono alcune delle frasi sessiste e offensive che un insegnante avrebbe pronunciato durante le lezioni in un liceo torinese. A lungo, tra i banchi di scuola, i ragazzi si sono confrontati su quel prof che — secondo loro — si spingeva troppo in là con apprezzamenti ed esternazioni fuori luogo e volgari. E alla fine in otto lo hanno denunciato.

 

MOLESTIE SESSUALI MOLESTIE SESSUALI

Ieri mattina l’insegnante, un 55enne torinese, è comparso di fronte al gip Francesca Roseti per difendersi dalle accuse di violenza sessuale e molestie. Assistito dagli avvocati Laura Piera Cavallo e Francesco Crimi, ha spiegato di aver usato un linguaggio spinto e un atteggiamento provocatorio perché le studentesse si presentavano a lezione con abiti «non consoni a un ambiente di lavoro»: pancia in bella vista, maglie striminzite e trasparenti, pantaloni a vita bassa che lasciavano poco spazio all’immaginazione.

 

molestie sessuali 4 molestie sessuali 4

Ed è in questo contesto che a un’allieva, piegata con la testa sul banco, avrebbe infilato una matita e un fazzoletto tra le natiche. Mentre a un’altra, che indossava un top, avrebbe sfiorato l’ombelico.

 

«Sono un insegnante e ho un compito educativo», è stata la difesa del prof per rimarcare che non vi fosse alcun interesse morboso. Il giudice lo ha assolto dall’accusa di violenza sessuale, ma lo ha condannato a pagare un’ammenda di 400 euro per molestie: il pm Delia Boschetto aveva chiesto due anni.

 

Nel frattempo, i dirigenti del liceo hanno aperto nei confronti del prof un procedimento disciplinare e lo hanno sospeso. Gli episodi risalgono all’anno scolastico 2020/2021. Tanti i momenti d’imbarazzo e di disagio raccontati dagli studenti nei verbali che racchiudono le loro testimonianze: continui riferimenti a sfondo sessuale, per non parlare di quelle frasi che suonavano come insulti: «È tanta grazia! Vogliamo arrivare insieme alla fine dell’anno? Se vogliamo farlo, vestiti in maniera adeguata».

molestie sessuali 1 molestie sessuali 1

 

Mentre a due studentesse, leggermente appartate, avrebbe ricordato di «non fare atti osceni in pubblico», benché gli avrebbe fatto «piacere guardare». Frasi, poi, smentite in aula. La narrazione delle allieve — assistite dagli avvocati Francesca Violante, Alessandro Bellina e Simona Crosetto — lascia trasparire offese e mortificazioni, come quelle vissute da una 17enne il cui seno sarebbe stato paragonate alle mammelle di un cane. Apprezzamenti che hanno spinto l’allieva ad abbandonare la lezione.

molestie sessuali 2 molestie sessuali 2 molestie sessuali 3 molestie sessuali 3

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT – ALLA VIGILIA DEL DERBY CHE FORSE CONSEGNERÀ ALL’INTER LA SECONDA STELLA IN FACCIA AI TIFOSI DEL MILAN, GIUSEPPE MAROTTA METTE A SEGNO UN ALTRO COLPO: OTTIENE DA PIMCO UN FINANZIAMENTO DA 400 MILIONI PER RIPAGARE IL DEBITO CON OAKTREE, DANDO FIATO AL SUO AZIONISTA-FANTOCCIO ZHANG – INVECE GERRY CARDINALE VINCE LO SCUDETTO DEL BILANCIO, CHE IN UNA NAZIONE DOVE COMANDANO I FURBETTI, SA TANTO DELLA COPPA DEL NONNO – OGGI AL “SOLE 24 ORE”, CARDINALE RIPETE DI NON AVER BISOGNO DI SOCI PER IL MILAN. INTANTO HA FATTO SCADERE L’ESCLUSIVA CON GLI ARABI DI PIF, CHE AVREBBERO PORTATO 550 MILIONI E ANTONIO CONTE IN OMAGGIO…

DAGOREPORT - UN PUCCINI ALL’IMPROVVISO! – SCOOP! UN BRANO INEDITO DI GIACOMO PUCCINI SARA’ ESEGUITO PER LA PRIMA VOLTA AL LUCCA CLASSICA MUSIC FESTIVAL, IL PROSSIMO 28 APRILE – COMPOSTO NEL 1877 DA UN GIOVANE PUCCINI, S’INTITOLA “I FIGLI DELL’ITALIA BELLA – CESSATO IL SUO DELL’ARMI”: ERA RIMASTO A LUNGO “NASCOSTO”, POI DISPONIBILE SOLO IN FORMA INCOMPIUTA E, INFINE, RIPORTATO ALLA LUCE NELLA SUA INTEGRITA’ GRAZIE AL CENTRO STUDI PUCCINI – IL MISTERO DIETRO ALLA PARTITURA E I DIRITTI ACQUISITI ORA DAL CONSERVATORIO “LUIGI BOCCHERINI” DI LUCCA...

DAGOREPORT – IL DIAVOLO TRA DUE FUOCHI. IL MATRIMONIO TRA LOPETEGUI E IL MILAN È A UN PASSO. L’ACCORDO ECONOMICO È STATO TROVATO. MA PER L’ARRIVO DEL BASCO AL POSTO DI STEFANO PIOLI MANCA L'OK DI IBRAHIMOVIC, NOMINATO DA CARDINALE SUO PLENIPOTENZIARIO NEL CLUB – ZLATAN SPINGE PER ANTONIO CONTE, SOLUZIONE PIÙ GRADITA ALLA PIAZZA, IN CERCA DI UN MISTER CON GLI ATTRIBUTI (E LOPETEGUI IN SPAGNA È DETTO “EL CAGON”…) – RIUSCIRÀ IBRA A CONVINCERE LA SOCIETÀ A PUNTARE SU UN TECNICO DALLA PERSONALITÀ STRARIPANTE E MOLTO COSTOSO?

MADONNA? EVITA-LA! – QUELLA VOLTA CHE MADONNA VENNE A ROMA PER LA PRIMA DI “EVITA’’ E SI INCAZZÒ FACENDO ASPETTARE IL PUBBLICO PER UN’ORA E MEZZO - IL PATTO ERA CHE SUA FIGLIA, LOURDES, VENISSE BATTEZZATA NEGLI STESSI GIORNI DAL PAPA ALLA PRESENZA DEL PADRE, CHE SI CHIAMAVA JESUS - IL PRODUTTORE VITTORIO CECCHI GORI CONOSCEVA UN CARDINALE: “PRONTO, AVREI MADONNA, L’ATTRICE, CHE VORREBBE BATTEZZARE LA FIGLIA, LOURDES, COL PADRE, JESUS… E SE FOSSE DISPONIBILE IL PAPA…” – VIDEO

DAGOREPORT - CON AMADEUS, DISCOVERY RISCHIA: NON È UN PERSONAGGIO-FORMAT ALLA STREGUA DI CROZZA E FAZIO. È SOLO UN BRAVISSIMO CONDUTTORE MA SENZA UN FORMAT FORTE CHE L’ACCOMPAGNI, SARÀ DURISSIMA FAR DIGITARE IL TASTO 9. NELLA TV DI OGGI I PRODUTTORI DI CONTENUTI VENDONO CHIAVI IN MANO IL PACCHETTO FORMAT+CONDUTTORE ALLE EMITTENTI - ALLA CRESCITA DI DISCOVERY ITALIA, NEL 2025 SEGUIRA' ''MAX'', LA PIATTAFORMA STREAMING DI WARNER BROS-HBO CHE PORTERÀ A UNA RIVOLUZIONE DEL MERCATO, A PARTIRE DALLA TORTA PUBBLICITARIA. E LE RIPERCUSSIONI RIMBALZERANNO SUI DIVIDENDI DI MEDIASET E LA7 - A DIFFERENZA DI RAI E IN PARTE DI MEDIASET, DISCOVERY HA UNA STRUTTURA SNELLA, SENZA STUDI DI REGISTRAZIONE, SENZA OBBLIGHI DI ASSUNZIONI CLIENTELARI NÉ DI FAR TALK POLITICI - LIBERI DI FARE UN CANALE5 PIÙ GIOVANE E UN’ITALIA1 PIÙ MODERNA, IL PROSSIMO 9 GIUGNO DOVRANNO DECIDERE SE FARE O MENO UNO SPAZIO INFORMATIVO. NEL CASO IN CUI PREVARRA' IL SÌ, SARÀ UN TG MOLTO LEGGERO, UNA SORTA DI ANSA ILLUSTRATA (E QUI RICICCIA L'OPZIONE ENRICO MENTANA)